Sopravvissuto

Il titolo di questo scritto di Dave Windsor sarebbe stato “Hai più tempo di quanto immagini!”, ma, come potrete leggere, Dave è un sopravvissuto al cancro (ai polmoni), e poi il suo scritto coinvolge non solo il tempo, ma molti altri argomenti, per cui ho preferito usare il titolo che avete visto.
Ormai sono tante le persone che sopravvivono a questo male che voglio chiamare “temibile”, più che “terribile”; sono certo che molte di loro potrebbero scrivere le stesse cose di Dave e cose ancora più importanti. Mi piacerebbe però che la loro testimonianza potesse non solo dare speranza ad altri malati, ma spingere anche chi malato non è ad accorgersi di certe cose che, forse, da’ per scontato o sulle quali magari non si è mai fermato a riflettere…
Ed ora la parola allo scritto di Dave 🙂


HAI PIU’ TEMPO DI QUANTO IMMAGINI!
di Dave Windsor

Mi e’ capitato parecchie volte di constatare che non abbiamo abbastanza ore in una giornata per completare tutti i compiti a cui dobbiamo attendere. Ci portiamo il “lavoro” a casa. Dopo tutto, siamo la personificazione di cio’ che facciamo. Creiamo una fantasia. Ci scontriamo contro la realta’. Pensiamo a giochi complessi, idee promozionali, lottiamo con le tasse da pagare, sviluppiamo idee originali, e altro ancora. Messa in modo semplice, le nostre menti sono tassate oltre ogni possibile immaginazione. Gli amici che sanno che lavoro in una radio dicono: “Deve essere folle stare “accesi” per tutto il tempo!”
Bene… era cosi’ per me una volta, ma ora non piu’. Sono un sopravvissuto ad un tumore. Il cancro e’ stato il mio piu’ grande insegnante. Essere un sopravvissuto mi ha insegnato piu’ cose riguardo alla vita di quante non ne potessi immaginare.
Una cosa in particolare che mi sovviene e’ come tu tratti la persona piu’ importante della tua vita. Te stesso. Cosa intendo dire? Serve avere la giusta attitudine. Se non sei felice per cio’ che stai facendo, allora devi scoprire perche’ non sei felice. Tutti abbiamo delle pressioni da soddisfare. Cosa ti rende diverso rispetto agli altri? Se non ami ogni giorno, allora devi scoprire questo per prima cosa.
Fai per prima cosa cio’ che e’ difficile. Se ci riesci, il resto e’ facile. L’ “universo” mantiene un equilibrio nelle cose e se sei sbilanciato l'”universo” te lo fara’ sapere. Ed e’ dura, quando succede. Allora cosa e’ che ti ha preoccupato di recente? Attacca la cosa che ti sta preoccupando di piu’. Ti sta assorbendo energie preziose. Quando la tua macchina funziona male, la porti dal meccanico. Fai lo stesso con la tua persona!
Tu hai piu’ tempo di quanto tu possa immaginare. Puo’ sembrarti di non avere abbastanza tempo per completare i compiti che ti vengono affidati, ma se diventi cosciente del valore di un secondo, minuto, ora, giorno, settimana… allora potrai capire quanto tempo hai davvero a disposizione. Quando riesci a realizzarlo ti sembrera’ stupefacente.
Tratta gli altri come vorresti essere trattato! Se pianti erbacce nell’orto, non aspettarti di raccogliere patate. E’ nella natura delle cose. Se tratti la gente come degli scarti, otterrai PARECCHIO concime in cambio. Non credermi, provaci!
Non dare la colpa ad altri per i tuoi problemi! Questa e’ la scusa piu’ usata nel mondo. Se hai un problema, per prima cosa te lo sei creato per imparare una lezione. Il tuo mondo e’ un grosso specchio della tua esistenza. Cosa ti stanno urlando che tu non riesci ad ascoltare?
Non accusarti per i tuoi problemi! Eh? Quante volte ti sei detto “Sono stato uno stupido!” Devi capire che tu sei “perfetto” cosi’ come sei. Non hai bisogno di niente altro. Se non sai come creare un vaccino per l’AIDS e’ perche’ sei stupido vero? Nossignore, e’ solo che non hai la capacita’ necessaria per fare una scoperta del genere.
La tua vita non e’ molto diversa. Che tipo di capacita’ ti servono?
Tutte queste cose riguardano la vita di ogni giorno. Come sopravvissuto ad un tumore posso dirti che sono criticamente importanti, e poco importanti allo stesso tempo. Se non sei gentile con te stesso, non potrai esserlo nei riguardi degli altri. Se non ti ami incondizionatamente, non puoi amare gli altri. Se non hai tempo per te stesso, non potrai averne per gli altri.
E… Tu hai piu’ tempo di quanto immagini!

orologio

64 pensieri su “Sopravvissuto

  1. Come percepire e capire il senso della vita. Sembra impossibile, ma fino a quando non ci sono esperienze che ci vedono protagonisti in prima fila, certe cose proprio non si capiscono.In effetti bisognerebbe dare il giusto vvalore a quanto ci circonda, ma purtroppo non lo facciamo mai.Sempre grandi i tuoi post – e in riferimento al punto di inizio – mi saprai dire.Buonissima domenica e grazie sempre per la tua saggezza!

    "Mi piace"

  2. x Raggio: Sì. Sai… molti anni fa' ormai, ascoltai un'audiocassetta di Louise L. Hay, nota terapeuta americana – sopravvissuta, come il protagonista di questo scritto, ad un cancro – dove lei stessa suggeriva di non aspettare di essere malati per capire il valore e l'importanza della vita e delle cose che contribuiscono ad essa. Purtroppo tutti noi lo sappiamo, ma pochi di noi riescono a capirlo – e a farlo veramente – senza che accadano avvenimenti drammatici come questo…x Anne: vero Anne? Sì, quella che hai indicato penso che sia la cosa più sorprendente dello scritto. Il resto sono tutti concetti che in qualche modo conosciamo… seppure non riusciamo quasi mai a metterli in pratica.

    "Mi piace"

  3. Esattamente il contrario di cio' che faccio io.Rimando sempre ,l'ostacolo piu' difficile.Come il dente che ti fa male, ma che curi con l'aspirina invece che col dentista.Gia',non e' cos' semplice.

    "Mi piace"

  4. Molto Bello questo scritto, ma non sono del tutto d' accordo sulle sue ultime affermazioni: io ad esempio, ho più tempo per gli altri, che per me stessa, sicuramente amo più gli altri di me stessa, e sono molto più gentile e disponibile con gli altri che con me stessa. Non è assolutamente vero che chi non ama se stesso non può amare gli altri, e non sono la sola, ne esistono tante di persone come me.Ciao, Felice Giornata!Maria Elena

    "Mi piace"

  5. x Donnaflora: un grazie che giro all'autore dello scritto x l'utente anonimo (#5): infatti quello dell'affrontare per primo l'ostacolo piu' difficile e' proprio il punto che piu' colpisce, non e' vero? Non e' semplice, e' vero. Ma magari, riflettendoci, almeno qualche volta saremo in grado di farcela…

    "Mi piace"

  6. x Raggio: gia' cara Raggio, la conosco bene questa ultima lezione. Randy, se non erro, ha anche scritto un libro in quel periodo. Cio' che piu' ammiro e' il suo grande coraggio, la sua forza d'animo, nell'affrontare il cammino verso "l'ultimo passaggio". Credo che non sia il solo, credo che diverse persone hanno mostrato, stiano mostrando, e mostreranno, il medesimo, incredibile (per me), coraggio e forza. Il fatto che non siano stati portati agli onori delle cronache non ne diminuisce l'eccezionale valore che voglio definire eroico. E credimi… non e' piaggeria la mia, me ne vergognerei profondamente, e' un'autentica e viscerale ammirazione verso queste persone. Anche se il nostro abbraccio deve andare a tutti quelli che affrontano quel passaggio, anche a quelli che non sono armati dello stesso coraggio e della stessa forza. Anzi, a loro dovrebbe forse andare il nostro sostegno e abbraccio piu' forte. Cosi' come il plauso per tutte le persone delle associazioni no-profit che danno loro supporto e conforto, per quanto possibile.

    "Mi piace"

  7. x Glicine: grazie cara In realta' pero' il mio onomastico e' il 2 Aprile: San Francesco da Paola x Maria Elena: devo dire che su quella parte ho nutrito dubbi anche io, e non solo su quella. Ma un testo e' un testo, non mi sembrava giusto estrarne solo cio' con cui concordavo. E poi devo dire che qualche dubbio lo ho… credo infatti che molte persone siano ipercritiche con se' stesse non perche' non si amano, ma perche', proprio per l'alto amore che hanno di se' stessi e con se' stessi, vorrebbero poter dare e fare di piu'. Da chi si pretende di piu'? Da chi si sa essere limitato o da chi si ha una grande stima? Quindi… non sono cosi' sicuro che il buon Dave si sbagli…Felice giornata a te, cara Maria Elena

    "Mi piace"

  8. Credo che il tempo sia davvero una tra le cose che ci assilla di più. Abbiamo un sacco di stimoli, facciamo tantissime cose (senza renderci conto di quante sono magari inutili…) e ci lamentiamo perché abbiamo poco tempo per noi, per i nostri cari o per le nostre passioni.Lessi poco tempo fa che, in realtà, abbiamo molto più tempo di quanto crediamo. Mah, io non risco a trovarlo, tutto questo tempo.Purtroppo è vero che ci rendiamo conto di tutto questo solo quando rischiamo di perderlo tutto, il nostro tempo, e vorremmo poterne recuperare un po' per tutte quelle cose importanti che non abbiamo fatto, per tutte le parole che non abbiamo detto, per tutti i sentimenti rimasti inespressi.Nel mio piccolo, sto cercando di ri-impossessarmi del mio tempo. Per prima cosa, non mi porto (quasi) più il lavoro a casa: resta in ufficio. E' difficile, ma continuo a dirmi che ho solo una testa e due mani, quindi non posso lavorare di più (e gratis). Ora a casa ho più tempo per me e per gli altri. E' sempre poco, ma va meglio….Un bacione.

    "Mi piace"

  9. Cara Nikiya, credo che il tempo possa esserci per tutto… ma non per "tutto tutto", bensi' per tutto cio' che e' importante Quindi a volte cio' comporta sicuramente fare delle scelte, scremando cio' che e' necessario e bello da cio' che non e' ne' necessario ne' godibile. E credo che di tempo in piu', cosi', se ne possa ancora trovare… Che ne pensi?

    "Mi piace"

  10. Sai, moltissimi dei pensieri che ho letto in questo post, li ho avuti la prima volta a 19 anni, quando ho visto il film Il Corvo, e poi l'intervista a Brandon Lee, che sarebbe morto di lì a pochi giorni. Sono due cose che all'epoca mi sconvolsero, e scardinarono parecchie delle mie convinzioni, ma non mi dilungo.Per fortuna, finora in vita mia non ho dovuto affrontare direttamente la malattia; mio padre però ha avuto un tumore 16 anni fà e lo ha sconfitto, al contrario un mio amico di infanzia ne è morto tre anni fà dopo lunga sofferenza, e mio zio ancora ci combatte dopo un'operazione che in teoria dava poche speranze… insomma è un dolore che conosco, anche se per mia fortuna indirettamente.Grazie, per questi post bellissimi…Per mia indole tendo molto ad esorcizzare i problemi e il dolore, ma è vero pure che, al contrario, prima o poi vanno affrontati 🙂

    "Mi piace"

  11. Cara Valeria, credo che esorcizzare questi drammi sia umano e, probabilmente, anche inevitabile, altrimenti sarebbe davvero difficile vivere la vita di tutti i giorni…Alle scuole superiori tutto questo fu condensato in una poesia di Montale, che inclusi in un mio post di qualche tempo fa: Un po' di Wolf… Kit: incontro con la morte. Un caro saluto a te e, anche se non lo conosco a tuo papa', tuo zio, e tutte le persone che hanno combattuto o che combattono contro questa malattia.

    "Mi piace"

  12. Letto.Capisco perfettamente il tuo dolore per la perdita di Kit… ho provato la stessa cosa quando è morto il mio adorato Sammy…http://valeriar30.splinder.com/post/19219842Mai più amerò un gatto come ho amato lui……e purtroppo, una brutta malattia lo ha portato via mentre io ero fuori città; non ho fatto in tempo nemmeno a vederlo un'ultima volta, e non ho potuto contrastare la volontà dei miei non tanto di farlo sopprimere (lo amavano quanto me, quindi se avevano deciso così era inevitabile), quanto quella di non farsi ridare la "salma", perché all'epoca avrei voluto una tomba su cui piangere…Sai non avevo ancora mai subito grosse perdite familiari, almeno non di recente e non traumatiche, quindi quella morte mi sconvolse quanto quella di una persona di famiglia……per mesi vissi come appesa ad uno strano filo; ovviamente perseguitata dal rimorso (sembrava stesse bene; se invece ci fossimo accorti prima della malattia…), oltre che dal dolore insopportabile……non di rado mi toccava scendere dai mezzi pubblici, o assentarmi dalla postazione di lavoro, per non farmi vedere piangere dalla gente (non mi andava di spiegare che era per un gatto, e non riuscivo a trattenermi)……sono arrivata persino a pensare di volerlo raggiungere al più presto, per poterlo stringere un'ultima volta, e potergli dire che lo avevo amato tantissimo e che mi aveva cambiato la vita…La smetto perché mi stanno uscendo di nuovo le lacrime, ancora dopo oltre 6 anni.Grazie per avermi fatto leggere questo tuo post che, stranamente, mi era sfuggito.

    "Mi piace"

  13. mi rendo conto che gestisco bene il mio tempo quando sono felicemente occupata in quello che faccio in quello che vivo …e questo purtroppo non è scontato, ho passato un lungo periodo in cui il tempo mi bastava ed era mio amico, poi no,  ho cominciato a spenderlo male ,  il tempo si perdeva nel cammino e mi mancava … spendevo energie preziose dietro cose inutili….ed il tempo mi mancava sempre di più …. lo spendevo senza dare il giusto valore alle cose vere. Ho sprecato molto tempo ma è servito anche questo…………………. per capire….bel post  auguri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! buon onomasticoun abbraccio affettuosoR

    "Mi piace"

  14. x Valeria: Ho visto il post, Sammy era davvero un bellissimo gatto Sai, è vero che ci possiamo sentire in colpa per agire tardi quando un animaletto da qualche segno di malattia, d'altronde spesso lo facciamo anche noi stessi, non è vero? Dovremmo piuttosto ricordare a noi stessi che quell'animale ha avuto una vita felice con noi, una cosa che non tanti altri animaletti possono avere Però lo so, non è facile, e come hai letto anche io non sfuggo a questa legge del rimorso…Chissà, vorrei credere che davvero un domani ci rincontreremo tutti… sul ponte dell'arcobaleno x Kirian: bé, non solo è nostro, ma è anche la cosa più importante che abbiamo e che perciò possiamo donare e… donarci. Per questo è giusto scegliere con cura come e per chi usarlo…

    "Mi piace"

  15. x Nikiya: grazie cara per il pensiero Comunque… il mio onomastico è il 2 Aprile, S.Francesco da Paola x R.: bé, sarebbe davvero bello sapere che davvero questo post può contribuire a… far tornare le cose come erano prima Per l'onomastico… come scrivevo, il mio santo è S.Francesco da Paola, 2 Aprile, ma l'abbraccio te lo rendo lo stesso!

    "Mi piace"

  16. "Se non hai tempo per te stesso non potrai averne per gli altri"è una frase che mi ripeteva sempre una cara amica, una non-sopravvissuta. Ed è una frase che a volte devo ripetermi.Buonanotte WolfGhost,IrisLuna

    "Mi piace"

  17. Wolf caro, certo che sai suscitare grandi emozioni con quello che posti.Comunque per il "passaggio", purtroppo non ci sono sufficienti strutture adeguate in Italia. Tuttavia vi sono dei centri che danno un giusto supporto, soprattutto psicologico a malati (che riacquistano una dignità spesso perduta nelle corsie di ospedale) e ai famigliari.Un grazie per la tua bravura!

    "Mi piace"

  18. ti ho risposto al commento, te lo lascio anche qua 🙂 Se hai visto me in quel racconto, temo di essere stata fraintesa 🙂 Fata si, ma non creo illusioni, cerco sogni, che è ben diverso !Ecco la mia risposta nella mia casa :)@Wolfghost : LadyBlue rappresenta uno specchio di illusioni,  una fata morgana dei giorni nostri che nel tentativo di intrappolare gli altri nelle proprie illusioni, finisce solo con l' intrappolare sè stessa, portandosi alla morte quando i labirinti mentali creati finiscono col crollare.Per quanto spesso si associ "Morgana" all' immacolato regno del fantasy, come (non so perchè) dolce fata, la sua leggenda, il suo nome, rappresentano un lato negativo, l' inganno, l' illusione, a cui il "nostro" Mago Merlino si oppone, come simbolo di luce chiarificatrice. Battezzare una bambina Morgana non è di buon auspicio, di fatto. Dall' illusione del mitologico si passa poi a quello ottico, il miraggio sulle acqua prende il nome di "effetto Morgana" o "Fata Morgana" o "morgano", che dir si voglia.LadyBlue rappresenta gli aspetti di diverse persone che ho conosciuto, qualcosa di molto lontano, fortunatamente, da ciò che sono io. Detesto le menzogne create ad arte. Amo sognare, odio chi crea inganni, specialmente se a danno di terze persone.E ti dirò, LadyBlue come specchio ha funzionato talmente bene, che qualcuno si è offeso del mio post.

    "Mi piace"

  19. Il tempo, elastico come plastilina, nascosta in fondo ad una tasca, A volte umida, appiccicaticcia, a volte secca e dura. Il tempo che si stringe e  si dilata. Il tempo per noi e per gli altri. Il tempo che più va avanti e più si guarda indietro, con stupore e rimpianto. Il tempo di una bambina dieci ore sotto le macerie. Una manciata di secondi per perdere tutto. Anche la cognizione, la coscienza del tempo. Il tempo di una notte insonne, a fare conti che non torneranno mai. Oltre il tempo.Buona giornata.

    "Mi piace"

  20. x Raggio: lo so, lo so Raggio, e a loro va tutta la mia stima e ammirazione!x Iris: ahah davvero? Offesi addirittura?? Io invece sono molto contento che non ci fosse nulla di autobiografico per cosi' dire Faceva a pugni con l'idea della… fata!

    "Mi piace"

  21. x Elenamaria: poetico questo modo di vederla… anzi, di descriverla, perche' spesso la realta' e' proprio cosi'. Il post si riferisce di piu' alla vita "ordinaria" per cosi' dire, gli eventi speciali, nel bene e nel male, il tempo lo dilatano o contraggono.Buona giornata a te!

    "Mi piace"

  22. Wolf, questo post mi ha fatto venire i brividi. L'ho letto con attenzione e poi l'ho riletto, soffermandomi su ogni parola, e devo ammettere che è verissimo quello che c'è scritto: raramente o – forse – non sempre sappiamo apprezzarci per quello che siamo, con i nostri difetti e le nostre qualità e ancora più raramente ci accorgiamo di quanto inestimabile valore abbia ogni attimo della nostra vita!

    "Mi piace"

  23. Bene, ho più tempo di ciò che immagino: lo dovrò scrivere da qualche parte sulle pareti della mia camera. A volte mi tormenta – e lo dico senza esagerare – l'idea di non avere tempo, di averne troppo poco. Non riesco a ricordare che ognuno di noi non è solo le azioni che compie, ma anche l'immagine che di sè dà agli altri, che dà a se stesso.Non bisogna costruire un palazzo da destinare ad alloggio per i poveri per essere una buona persona: a volta basta una parola, un sorriso, un abbraccio dato a qualcuno in difficoltà.Sì, si ha tempo, bisogna convencersene. Anche senza un terribile insegnante come il cancro.Carmine

    "Mi piace"

  24. Le persone che hanno sfiorato la morte cambiano profondamente. Il senso della vita, che acquista improvvisamente la vera ragione dell'essere. Io leggo sempre molto volentieri testimonianze di questo tipo perchè sono una persona che dimentica molto spesso di fermarsi ad apprezzare il tempo che la vita mi da..Sarebbe bello arrivarci prima di rischiare di perdere tutto. Ottimo post amico mio. Un abbraccio ^_^

    "Mi piace"

  25. il nostro orologio biologico è senza lancette, sia l'amore per il bello e per la vita a lasciarlo scorrere senza sprecarlo finché ci sia dato di consumarlo tutto senza indietro voltarsi, ma assorbendo linfa dal presente, di qualsiasi dolceamerezza sia foriero

    "Mi piace"

  26. Mi sono fermata a lungo a leggere queste parole.Danno moltissimo. Se non sei gentile con te stesso, non potrai esserlo nei riguardi degli altri. Se non ti ami incondizionatamente, non puoi amare gli altri. Se non hai tempo per te stesso, non potrai averne per gli altri.Questa è una dellepiù grandi verità che bisogna imparare ad accettare non solo con la testa, ma con la "pancia" soprattutto.Un abbraccioAura

    "Mi piace"

  27. x Dolcelei: si, importante sarebbe arrivarci senza bisogno di passare vicini alla morte, purtroppo l'uomo tende molto ad esorcizzare la sua natura caduca, e se questo da un lato serve ad andare avanti senza fissare la mente su pensieri funesti, dall'altro puo' farci perdere di vista cosa e' davvero importante.x Ventisqueras: vero, e' proprio perche' non siamo normalmente portati a lasciarlo scorrere, che ce ne ricordiamo solo quando eventi macroscopici (e spesso pericolosi) accadono.

    "Mi piace"

  28. x Aura: gia', anche se perfino il punto che citi e' gia' oggetto di "contestazione" e di riflessione (vedi il commento #8 e la mia risposta in #11). Credo che a volte dipenda "solo" dal punto di vista dal quale si osservano gli eventi…Abbraccio! x Happysummer: ah, certamente ho tanta strada da fare, ma il "che noia" ormai e' qualcosa che non mi appartiene piu' da tempo Penso sempre piu' spesso che ogni giorno che ci e' concesso di vivere ha un valore incommensurabile…x Sorgentediluce: bacio ricambiato cara

    "Mi piace"

  29. Semplicemente non mi capita spesso di scorrere i commenti di un post, di solito vado subito a vedere se un eventuale mio commento ha ricevuto risposta (soprattutto quando i commenti sono tanti); cosi' non mi ero accorto che tu aggiungevi commenti… come dire, come fossero piccoli post nuovi all'interno del post principale Non siete in molti a farlo, per cui se uno non lo sa, se li perde Buona pomeriggio a te!

    "Mi piace"

  30. Grazie della precisazione.No…non faccio post all'interno dei commenti ma a volte lascio qualche postilla.Ti ringrazio varo wolf  e saluto tutti i miei affezionati commentatori….e ricordo che ……….barcollo ma non crollo hihihihi……

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...