Un’intervista per te! Non te l’aspettavi, eh!? :)

Agosto! 🙂 Blog che vanno in ferie, qualcuno che ne approfitta per salutare e dire addio 😐 Visite che crollano (mie comprese! eheheh :-P), ma… Agosto è così! 😉 Com’è che si dice? 😐 "Agosto, blog mio non ti conosco!" 😀
Comunque, siccome qualcuno c’è anche in questo periodo, cerco di proporre qualcosa che – lanciato da Anneheche/CarisW – pare interessare molto: l’intervista! 😀
Le domande che troverete sono le più generali possibili, dovendo non rivolgersi ad una persona in particolare ma un po’ a tutti 🙂 e sono fatte soprattutto per… far parlare voi! Possibilmente dopo aver riflettuto 😉
Potete rispondere qua, nei commenti, oppure farlo nei vostri blog, semplicemente inserendo come commento il link al vostro post.
Buon divertimento! 🙂



1) Si dice che solo i grandi eventi siano in grado di cambiare la vita; qual è stato l’evento che più ti ha portato ad essere come sei ora?

2) Hai mai riflettuto seriamente sull’aldilà? Credi che esista vita dopo la morte? Perché? E’ solo perché ti è stato insegnato così al catechismo, ci hai riflettuto veramente o è accaduto qualcosa che a questa conclusione ti ha portato?

3) Tutti siamo capaci di lamentarci della nostra vita, ma in pochi sappiamo davvero cosa vogliamo e dove vogliamo arrivare. Tu sai davvero cosa vuoi o sai solo cosa NON vuoi?

4) Personalmente sono sempre più portato a pensare che il segreto della vita sia semplicemente… vivere; credi che la vita abbia qualche diverso e più "alto" significato?

5) Hai buoni ricordi del passato?

6) Hai paura del futuro?

7) Perché Internet e/o i blog? Cosa cerchi davvero in questo mondo virtuale?

8) Capisco l’immagine di una donnina discinta messa da una donna su un blog maschile… ma la stessa messa su un blog femminile… la gente si chiede: "perché?" 😀
Non sarebbe allora più logica un’immagine maschile? E’ anche questa una forma di "pubblicità", forse? 🙂

9) Vai a dare un’occhiata qua:
Sei più "Miciona-Sissi" o "Piccola-Peste-Julius"? 😛

10) Ti è piaciuta l’intervista? 🙂

Annunci

0 pensieri su “Un’intervista per te! Non te l’aspettavi, eh!? :)

  1. Rispondo di ritorno dopo una splendida, sia pur brevissima, vacanza fatta assieme ad amici che da virtuali si sono trasformati in amici reali senza perdere un punto della loro bellezza interiore, anzi acquistandone ancora.

    1) Si dice che solo i grandi eventi siano in grado di cambiare la vita; qual è stato l’evento che più ti ha portato ad essere come sei ora?
    La nascita segnata da gravissimi problemi di salute di mio figlio. Salvarlo è stato rinascere insieme. Quindi ho poco più di 10 anni.

    2) Hai mai riflettuto seriamente sull’aldilà? Credi che esista vita dopo la morte? Perché? E’ solo perché ti è stato insegnato così al catechismo, ci hai riflettuto veramente o è accaduto qualcosa che a questa conclusione ti ha portato?
    Ci rifletto ogni giorno da quando a 5 anni la mia compagna di asilo non è più tornata dal morbillo, da un giorno all’altro.
    Non mi so dar risposte. Spero che qualcosa di noi, energeticamente si trasmetta nel tutto, nonpotrebbe che essere così e ch ele nostre azioni abbiamo un’influsso positivo nei ricordi di chi ci ha conosciuto.

    3) Tutti siamo capaci di lamentarci della nostra vita, ma in pochi sappiamo davvero cosa vogliamo e dove vogliamo arrivare. Tu sai davvero cosa vuoi o sai solo cosa NON vuoi?
    So sia cosa voglio sia cosa non voglio, con molta chiarezza in questo periodo. L’unica cosa è che non tutto ciò che si vuole si può realizzare senza guerre…

    4) Personalmente sono sempre più portato a pensare che il segreto della vita sia semplicemente… vivere; credi che la vita abbia qualche diverso e più “alto” significato?
    Condivido il vivere e ci aggiungerei con intensità nell’oggi, non perdendo di vista il passato dalle cui esperienze deriva il nostro essere oggi nè smettere di fare progetti nel futuro. Rendere creativa e disegnata da noi stessi la nostra vita.

    5) Hai buoni ricordi del passato?
    Alcuni sì e teneri, la maggior parte no, alcuni addirittura tanto brutti da evitare di ricordarli. Ma non amo rimestare in ciò che mi sono lasciata alle spalle.

    6) Hai paura del futuro?
    No

    7) Perché Internet e/o i blog? Cosa cerchi davvero in questo mondo virtuale?
    La mutua comprensione e la comunicazione creativa con altre anime che sento affini alla mia. Non sempre esse si trovano tra le persone che la vita ci fa frequentare nel reale.

    8) Capisco l’immagine di una donnina discinta messa da una donna su un blog maschile… ma la stessa messa su un blog femminile… la gente si chiede: “perché?”
    Non sarebbe allora più logica un’immagine maschile? E’ anche questa una forma di “pubblicità”, forse?

    L’immagine di un nudo femminile, se non è volgare, ha la sinuosità e la dolcezza armonica che ha fatto sì che il nudo in arte sia sempre stato una fonte di creatività per gli artisti.
    Non ci trovo alcun appunto “moralistico” da fare nè mi sembra sia un modo di ridurre la donna a mero oggetto. Altresì ci sono bei nudi maschili,altrettanto armonici, ma sono semplicemente forse meno frequenti da trovare

    9) Vai a dare un’occhiata qua:
    Sei più “Miciona-Sissi” o “Piccola-Peste-Julius”?
    Piccola-Peste-Julius, sicuramente

    10) Ti è piaciuta l’intervista?
    Stimolante e simpatica… la menziono anche da me per chi vi volesse partecipare…
    Buona settimana estiva e un bacione quasi ferragostano: stasera è San Lorenzo!

    Mi piace

  2. x Taenia: ciao cara 🙂 Ok, a presto allora! 🙂

    x iovolevo: c’è un tempo per ogni cosa… un giorno, forse, sentirai che il momento è giunto 🙂
    Per il momento… un abbraccio! 🙂

    x daisy: davvero? Beata te 🙂 Io sono già oltre la metà… :/

    Mi piace

  3. 1) Venire quì

    2) Qualcosa c’é, non credo che tutto finisca quando chiudiamo gli occhi.

    3) Un paio di obbiettivi li ho e piano piano li sto perseguendo.

    4) Già presentarsi per quello che si è, risulta un buon anzi ottimo risultato. Essere senza se e senza ma.

    5) Come la maggior parte. Luci ed ombre e di norma tendiamo a ricordare le seconde, per svariati motivi. Primo quello di farci un’ compiangere. Come ci piace fare un po’ pena.

    6) Perché avere paura di una cosa che non si conosce. Se la conoscessi sai la noia.

    7) La virtualità.

    8) La donna sa mettere la foto discinta giusta, nel posto giusto.
    L’uomo la usa come bassa macelleria, il più della volte.
    E poi messa da una donna accuisce il mistero della stessa.

    9) Julius. Questioni di testosterone.

    10) E’ l’impronta sintomatica del padron di casa.
    Non fai domande, cerchi risposte.
    Filibustiere. Ahahah.

    Però … sì mi è piaciuta.
    Sai porgere bene e sai far stare a proprio agio.
    Complimenti, di cuore.

    Mi piace

  4. Risposte :

    Alla prima, direi che la coscenza della depressione, a lungo negata e disattesa e il combatterla con puntiglio, sia la cosa più importante di questi ultimi anni.

    Alla seconda mi viene naturale rispondere di sì. Come credente sono certo del dopo morte. Non sarà il paradiso con nuvolette, angioletti o quello dantesco, anche se molto pittoresco. Lo immagino un non-luogo di pace e armonia.

    Alla terza vien da dire che è più facile mettersi a piangere che rimboccarsi le mani. Siami più attenti all’accidia,quella vera, che alla speranza, quella altrettanto vera. In paio di obbiettivi li ho ragiunti, ne ho ancora un paio in cantiere e il lavoro che sto facendo, sulla mia salute innanzi tutto, mi sta aiutando per raggiungerli.

    Per la quarta rispondo che già vivere con rettitudine è sinonimo di buona vita. Ecco sono convinto che vivendo bene con etica e morale come giusti bastoni d’appoggio si possa vivere una vita degna di questo nome

    Alla quinta rispondo: nella norma. Forse sono più evidenti quelli negativi. I dolori hanno tempi lunghi di smaltimento.

    Alla sesta dico no perchè il futuro non lo conosco e non lovoglio conoscere.
    Perdersi il gusto della sorpresa?

    Alla settima rispondo con un: grazie blog. Attraverso il blog, ho trovato un aiuto inaspettato ed un supporto non in pillole e medicamenti alla mia depressione. Scrivendo o meglio riprendendo a scrivere, a pensare cosa scrivere ad intervenire a proposito, ho riacciuffato il me che andava a zonzo senza motivo e ragione. Una bella cosa.

    All’ottava ripenso al mio post “Blog ed Erotismo”. Mi sono posto anch’io la domanda. Le donne fanno proste di nudo, più consone al tema del post. Ricercano l’erotismo nella foto, la sensualità. Il loro è un sesso più cerebrale. Sono indicativi di chiari orientamenti sessuali, sono i sogni e i desideri che hanno fatica ad esprimere quotidianamente e palesemente, oppure sono in richiamo da leggersi sottotraccia.
    I maschi sono più diretti, più carnali.
    Ci sono più donne nude che uomini nudi? Da maschietto dico meno male.
    E’ difficile trovare un bel pivello, proporzionato e con il muscolo giusto (non quegli imbarazzanti ipertrofici). Il corpo della donna è più bello ha un’aura di mistero in se che ….

    Per la nove non ho dubbi. Julius, affinità ormonali. :-))

    Alla dieci se rispondo sì, é conseguente al tempo impegnato a risponderti.
    Se rispondo nò perché ho sprecato il mio tempo?
    Hai teso una sottile ed intrigante trappola, mio caro lupacchiotto.
    Le domande ti rispecchiano ed è stata una bella chiacchierata.

    Una bibita fresca no, pare brutto.
    Mi è venuta una sete … :-)))))))

    Mi piace

  5. x Anna: … e io ti lascio il buon pomeriggio! 😀

    x Orso:
    1) eheheh Splinder ti sarà grato della risposta! ;D
    2) Mi piacerebbe sapere come arrivi a questa conclusione. E’ “solo”… sensazione? Istinto?
    3) Ok.
    4) Giusto, quoto 😉 Non è facile essere sé stessi… anche perché è tutt’altro che facile trovarlo e capirlo il noi stessi! 😉
    5) eheheh credo anche io che spesso sia così 🙂
    6) La noia, può darsi. Ma in genere ciò che si conosce da anche una sicurezza che l’ignoto – o peggio ancora il “noto negativo” 😀 – non da…
    8) Il più delle volte (quindi non “sempre”) è così, sono d’accordo. Ma ciò su cui disquisivo non è se metterle o meno, ma il perché una donna mette immagini femminili sul blog di un’altra donna. Non sarebbero più comprensibili immagini maschili su blog femminili? 🙂
    9) eheheh
    10) è spesso così, è vero 😉
    Grazie e a presto! 🙂

    Mi piace

  6. x Julka: mah… sto riflettendo sulla frase di Emily… non è che sia proprio d’accordo… Una cosa che si percepisce avere poco valore, resta di poco valore anche un attimo prima di dipartire… Casomai ci si ricorda di altri attimi, molto più importanti! 🙂

    x Fiore: eheheh e ci sarai riuscito molto bene anche! 😉
    Grazie Fiore, apprezzo! 🙂

    Mi piace

  7. x CapeH:
    1) i morsi del cane nero, come li chiamava Churchill! :/ Contento che l’hai riconosciuta e combattuta 🙂
    2) Convinzione basata su… ? Sensazioni, intuito?
    3) molto bene 🙂 Quoto.
    4) Sì, anche se personalmente non credo molto nella morale e nell’etica prestabilita, come dimostrano le divergenze da cultura a cultura…
    5) Bella risposta. Sì, può essere questo il motivo per cui ci ricordiamo soprattutto quelli negativi…
    6) Temere il futuro non significa perdersi il gusto della sorpresa… Il timore arriva proprio dal non conoscere come sarà. No? 🙂
    7) Un gran bel complimento a questo mondo 🙂
    8) Su questo non ho dubbi. Il mio dubbio non è sulla generalità del rapporto foto-maschili vs. foto-femminili, ma piuttosto sull’opportunità da parte di una donna di mettere foto femminili sul blog di un’altra donna. Che poi lo preferisca anche io… è fuori di dubbio! 😀
    9) eheheheh Julius apprezza!! ;D
    10) ahahah la trappola non era voluta! 🙂
    Buona bibita fresca caro! 🙂

    Mi piace

  8. 2) Fede.
    Filosoficamente e teologicamente, spiegata e sviscerata … dagli altri.
    Io dico solo fede e non chiedermi cose di cui posso dare raffazzonate risposte.
    Accetta quelle quattro lettere. non c’è nll’altro nelle mie mani.

    8) Posta così, in questa prospettiva, anch’io mi sono domandato, “cui prodest?”.
    Che sia un omaggio, passato attraverso il linguaggio simbolico femminile, sul quale i più grandi crittografi si son spaccati la testa inutilmente da innumeri anni? 🙂
    Oppure il corpo femminile offre un’innocenza, che noi ce la possimo solo immaginare? 🙂
    A proposito esprimo tutta la mia perplessità.

    Mi piace

  9. …E’ Agosto…mi pare che il blog vada benissimo lostesso Lupaccio!

    1-ritengo importante ogni piccolo evento della vita.
    2- agnosta con un pizzico di “possibilista”…traduci: CONTARSELA!
    3-so cosa vorr e ciò che non vorrei.
    4-concordo
    5-si!
    6-sono le 21,23…il futuro inizia tra un minuto!
    7-dialogo
    8-passo!
    9- sono o non sono una gattofila!
    10- molto divertente…ma non solo! Mi è piaciuto. Ciao Lupaccio!

    Mi piace

  10. x Lucesulmare: uh, ti capisco! 🙂 In questo periodo non so se riuscirei a risponderle io stesso! eheheh
    Grazie per il saluto che contraccambio 🙂

    x CapeH: peccato! Magari serviva anche a me! eheheh ;D

    x jouy: sicuramente una flessione sia mia che dei lettori c’è stata, ma è normale, no? 🙂
    1) certo, anche se come ho già scritto più volte, forse i grandi eventi danno un’accelerata importante ai cambiamenti…
    2) eheheh simile, allora! 😀
    3) Buono, non è cosa da poco 🙂
    6) … sì, ma dura molto più a lungo 😉
    7) D’accordo. Io parlo di “condivisione”, ma il senso è lo stesso 🙂
    8) eheheh
    9) eh, ma anche tra i gattofili c’è Miciona-Sissi e Piccola-Peste-Julius! 😀
    10) Ne sono contento 🙂 Grazie, un abbraccio!

    Mi piace

  11. x tumbergia: ooooooh! Ciao Ronnieeeeeeeeeeeeee!!! 😀 😀
    Come sta?? :/

    x flame: eheheh mi sa che dovrete aspettare ancora qualche giorno, in questi giorni di ferie sono sempre in giro. Domani ad esempio puntatina a Mentone! ;D

    x Ten: eheheh condivido 😉

    Mi piace

  12. Ciao….
    Mi chiamo nat….stavo leggendo qualcosa sulla “consapevolezza” e…gira che ti rigira….la finestra di johari….insomma….google mi ha portata a te…..
    Ho letto l’intervista… ed ho più di una risposta per alcuni punti…. sono sempre indecisa sulle risposte da dare….solo che nei test ne devi dare sempre una….mentre in un intervista…se ne dai più di una dai pure l impressione di una persona insicura (che poi sicuramente lo sono)… allora ho deciso di scrivertelo…..voglio dire…. di fartelo sapere….. e rispondo cosi con molta spontaneità ad alcune delle domande dell’intervista che più mi hanno….colpita, integrando a modo mio le domande stesse (credo sia un mio vizio):
    @ Si dice (e anche tu lo pensi vero?) che i grandi eventi cambiano la vita….però….le piccole cose…. pure….piano piano… ma la cambiano…….
    @Ultimamente… quando rifletto sull aldilà penso sempre di vivere una vita parallela….in una sono quella che sono….e nell’altra sono appena nata….e crescerò chissa come… certo non come ora……
    @Tutti sappiamo lamentarci questo è certo….e di cosa se non della vita??? So che vivo…. che il tempo passa…. che ho voglie…. desideri….. bisogni……e soprattutto che non sono la sola…
    @Credo che la vita si essa stessa un segreto così grande… che ci si perde dentro….. fin quando arrivi alla…..”consapevolezza” meta della vita stessa…..
    @Ho ricordi….. non so se definirli buoni….. in quanto ricordi….. sicuramente hanno lasciato traccia dentro di me….. nel bene e nel male…..
    @Il futuro….. è leggere…. scrivere…. parlare…. ascoltare…. vivere….. ho “curiosita”….più che altro…… e tu??
    @ cercavo su google…..
    @ qualsiasi cosa fai…. comunque…. la gente si chiede….
    @Sono….. più o meno tutte e due…
    @Si…. soprattutto perchè prima di rispondere….. immagini la risposta di chi ti l’intervista….
    e allora tutto diventa più piacevole..
    A presto
    Nat

    Mi piace

  13. Sono l’ ultima arrivata.. ma ho gradito l’ idea dell’ intervista e mi permetto di partecipare 🙂

    1) la perdita di mio padre a soli 9 anni

    2) Hai mai riflettuto seriamente sull’aldilà? Certo che ci ho riflettuto sull’ aldilà.E non credo, ma sono certa che esista una vita, anzi più vite, dopo la morte, e no, non mi è stato insegnato al catechismo (quale catechismo)..solo ne ho avuto certezza per esperienza diretta…e in oltre, in natura, nulla si crea e nulla si distrugge, solo si modifica. Noi siamo fatti di energia. Quando moriamo, la nostra energia si modifica, non si estingue.

    3) Purtroppo so cosa NON voglio. Non voglio ritrovarmi incastrata nella routine, nn voglio ritrovarmi a fare un lavoro dietro ad una scrivania, lo stesso lavoro per 40 anni magari, non voglio sposarmi, non voglio avere figli, non voglio diventare tremendamente banale, e soprattutto, non voglio perdermi.

    4) Il significato della vita è viverla.Senza dimenticarsi che nessun avvenimento avviene per caso.

    5) Ho buoni rari brevi ricordi del passato.

    6) Paura del futuro ? Il mio lato gattesco me ne rende curiosa, altro che paura !

    7) Semplicemente qualcosa di umano, dietro questi monitor.

    8) Boh, dipende da che tipo era, questa donnina discinta !

    Finito 😉
    Saluti Lupo,
    da IrisLuna

    Mi piace

  14. x Nat: Benvenuta Nat! 🙂 Vedo che qualcuno arriva anche in pieno Agosto, ne sono molto contento 😉
    Chiaramente le risposte qua hanno senso solo se sono spontanee, visto che servono più a chi le scrive che a chi le legge, dunque hai fatto benissimo a “lanciarti” nel darle 😉
    @ Sono d’accordo: anche le piccole cose servono per i cambiamenti, assolutamente; solo, come ho scritto spesso nei commenti precedenti, forse i grandi eventi danno un impulso, un’accelerata, a tempi che altrimenti potrebbero essere decisamente più dilatati.
    @ bé… difficile contro-commentare questo tuo commento: è una credenza tua specifica che… fa piacere leggere, ma condividere è difficile in quanto estremamente personale.
    @ ok 🙂
    @ chissà… è se il segreto della vita… fosse non avere tutti questi grandi segreti che andiamo cercando in essa? 😀
    @ ok
    @ curiosità… io l’ho nello spazio, e negli eventi… nel tempo un po’ meno 🙂
    @ eheheh chi cerca trova! 😀
    @ anche questo è vero ;D
    @ in parte tutti noi siamo entrambi… di solito però propendiamo un pochino di più per una delle due! 😀
    @ … ed erano più o meno queste le risposte che ti aspettavi? 🙂
    Ciao e grazie! 🙂

    Mi piace

  15. x IrisLuna: Ciao, benvenuta anche a te! 🙂
    1) Capisco… e immagino!
    2) Sul fatto dell’energia, capisco il tuo punto di vista, è quello di tanti. Ma… che la nostra energia in qualche modo “torni all’Unità” è un conto; che conservi la propria consapevolezza di essere, che è un po’ il concetto del nostro Io, è un altro. Questa sarebbe quella che chiamo “vita dopo la morte”: la consapevolezza di essere ancora.
    “Esperienza diretta”? Puoi raccontare? Mi interessa molto…
    3) Bé, sul cosa NON vuoi mi pare tu abbia le idee chiare 😀 E’ già molto… 😉
    4) “Nulla succede per caso” 🙂 Questo è un argomento che ho affrontato diverse volte e… ci credevo… un tempo 🙂 Mi piacerebbe tu leggessi questo: Sul Destino
    5) Ok.
    6) eheheh Gatti in famiglia,forse? 😀
    7) Giusto 🙂
    8) eheheh non dovrebbe dipendere anche da chi la rivolge a chi? 😀
    Grazie IrisLuna, a presto 🙂

    Mi piace

  16. Riprendo commento 81, risposta 2
    Si mi riferisco alla consapevolezza di esistere, alla consapevolezza dell’ essere. Esperienze dirette, decisamente difficili da raccontare.
    Perchè ancora non mi sono chiare, le esperienze che ho avute. Vorrei capirle meglio, prima di “esporle”.
    La sensazione di sentire un “qualcosa”, non un fantasma, non un qualcuno, ma un “qualcosa” di diverso.
    Ecco.
    In quanto al destino..
    io sono una RichardBachiana convinta ( XD)… conosci Illusioni ?
    E’ quello il mio “niente per caso”. Non credo ad una predestinazione, non credo ci siano cose scritte e linee segnate per terra che seguiamo ad occhi bendati. Credo che ci siano nelle “possibilità”.E credo che ogni singola cosa che avvenga, abbia una spiegazione.
    Non avviene niente in natura, senza un motivo.
    L’ uomo non è al di fuori da questo
    (ecco a cosa mi porta lo studio delle scienze naturali.. a trovare un motivo per tutto..o a volerlo cercare quando non lo trovo).

    Ok, mi sono dilungata fin troppo,
    buon ferragosto !

    Mi piace

  17. 1) Sono stata “plasmata” da una madre estremamente autoritaria e da un padre assente e negativo. E fin qui… ho retto. Poi però è arrivata una brutta depressione. Quella, davvero, ha segnato tutta la mia vita.
    2)Eheh, questa domanda non poteva mancare! 😀 Sì, credo che ci sia vita dopo la morte terrena. Non è una sensazione e non è davvero merito del catechismo. Ci ho riflettuto.
    3)A cinque anni avevo già le idee chiare: vivere in mezzo agli animali e alla natura. In parte ci sono riuscita, in parte ci sto ancora lavorando.
    4)Semplicemente…vivere. E ti par poco?? Quante persone non riescono a “vivere” , per le cause più disparate, e si limitano a “vegetare”…
    La vita secondo me non ha nessun “alto” significato.
    5) Molti ricordi buoni, molti altri no.
    6)In genere no, anzi! Il futuro è speranza di cambiamento in meglio. A volte, però, faccio dei pensieri neri, vedo per me un futuro buio, ed ho paura.
    7)Altro che “mondo virtuale”! Qui le persone sono più vere che mai! …Allora, preciso subito che non vado in cerca di un amore. Quello ce l’ho, è mio marito. :))) Nei blog cerco persone belle, con un cervello pensante, che mi arricchiscano l’anima e con le quali sentirmi in sintonia. Cerco persone che abbiano i miei stessi amori e quei valori che oggi purtroppo sono decaduti.
    8)Forse noi donne in un’immagine di questo tipo non cogliamo soltanto il messaggio erotico (come voi maschietti) ma ne percepiamo la sua bellezza in senso più ampio. Il nudo di donna è in realtà bellissimo (se non è volgare),l’arte su questo la dice lunga…
    9) In questo momento sono Sissi spalmata sul divano. 🙂
    10) Siiiiiii. Grazie Wolf. Colgo l’occasione per augurarti buon ferragosto. Ciao! 🙂 Lisa

    Mi piace

  18. x Runa: Grazie cara! Spero stia passando un buon Ferragosto anche te 🙂

    x Iris: Peccato per le esperienze, spero davvero che un giorno tu le abbia sufficientemente chiare da raccontarle…
    Uno dei miei aforismi è “L’uomo impiega una vita per capire che non tutto va capito” 😀 Questo perché, se è vero che ogni nostra azione è certamente non casuale (casomai causale), tuttavia determinati eventi esterni (come il famoso vaso che ti cade sulla testa) mi rifiuto abbastanza di pensarli come “preordinati”, il che comunque non vuol dire che – in caso di sopravvivenza – non abbiano anche essi qualcosa da insegnare…
    Tuttavia ho cambiato spesso idea nel corso della mia vita su questo argomento, un tempo credevo alla sincronicità di Jung, se cerchi nella colonna di sinistra trovi l’argomento 🙂
    Chissà… un giorno, forse… 🙂
    Buon ferragosto anche a te! 🙂

    Mi piace

  19. x Lisa: ciao Lisa 🙂
    1) capisco. Spero tu sia riuscita o stia riuscendo a risolverla!
    2) … e? 😀 In che modo ci sei arrivata per riflessione?
    3) oh! Un bel progetto davvero! 😉
    4) oh, no! Non mi pare affatto poco! ;D
    5) ok
    6) Personalmente mi pare una risposta realistica, con la quale concordo.
    7) esatto, quella che io chiamo condivisione e che, giocoforza, si sviluppa meglio con le persone che sono in sintonia (il che non significa che debbano necessariamente pensarla uguale a noi, anzi…)
    8) in diversi avete risposto così, e come già scritto concordo con tale risposta… anche se non so se realmente è sempre il reale e unico motivo.
    9) eheheh
    10) Ne sono contento 🙂 Grazie Lisa. Buon ferragosto anche a te 🙂

    Mi piace

  20. x Yasmine: grazie cara, spero che il tuo ferragosto sia stato bello, e che lo sia anche la settimana che va ad iniziare 🙂

    x Flame: oooooh! Che dolce la rondinella! Come piacerebbe a… Julius! eheheh ;D
    Mezza estate? Per me è praticamente fine estate: ferie finite 😦

    x Eomer: grazie caro 🙂

    x Camelia: ahahah molto ben fatto! Davvero! 😉 Ma… Fabio non segnerà contro la sua ex squadra (alludo alla Samp, naturalmente :D)

    Mi piace

  21. 1) anche i piccoli eventi cambiano la vita allo stesso modo di quelli grandi… solo che ne siamo meno consapevoli
    2) credo che esista una dimensione diversa da quella umana.. la sento..
    3) non lo so di preciso… non penso sia sufficiente una vita…
    4) umanamente è così…
    5) sia buoni che non buoni
    6) non più del presente…
    7) non cerco… trovo…
    8) non voglio esprimere giudizi.. ne sembrare puritana.. ma spesso mi sembrano inopportune… sia femminili che maschili.. a meno siano messe in un contesto che le richiede… spesso sono gratuite…
    9) Miciona Sissi… naturalmente… mi sono guardata tutto l’album… bellissimo… una foto tira l’altra…
    10) Un po’ lunga per agosto… blog mio… non ti conosco…
    Un …caldo… abbraccio
    Fly

    Mi piace

  22. x flame: eheheh ‘ste ferie… ma quanto ci manca alla pensione?? ahahah

    x unamoretuttomio: grazie a te cara, buonanotte 🙂

    x harielle: ciao cara 🙂 Caviglia gonfia? Che ti è successo? :/

    Mi piace

  23. x Fly:
    1) certamente lo fanno anche loro… E’ solo sul “allo stesso modo” che nutro qualche dubbio 🙂
    2) peccato si basi su una percezione personale e, dunque, non trasmissibile. Ma… è ciò che crediamo ad essere reale per noi, quindi… bene per te! 🙂
    3) bé… questa tua risposta fa capire che sei “in cerca” e non è già questo, di per sé, un importante obiettivo? 😉
    4 e 5) ok
    6) Il presente è “adesso”, difficile averne paura 😀 IN genere si dovrebbe temere cosa avverrà… No? 🙂
    7 e 8) ok
    9) eheheh grazie 🙂 Ne saranno certamente contenti… E poi a breve ne aggiungerò altre 😀
    10) eheheh già, probabilmente hai ragione 😉
    Un abbraccio anche a te! 🙂

    Mi piace

  24. Caro Wolf, scusami se ti rispondo in ritardo (sul perchè credo nella vita oltre la morte terrena). Le mie considerazioni sono veramente semplici…Noi esseri umani facciamo parte di qualcosa di immensamente grande, così vasto e sconosciuto che risulta per noi inconcepibile.
    La nostra scienza è una scienza “bambina”, ha cominciato da poco a muovere i primi passi.
    Conosciamo molto poco il nostro stesso cervello (abbiamo iniziato a studiarlo negli anni ’60, mi sembra).
    Detto questo, mi chiedo: noi piccolissimi siamo davvero così presuntuosi da pensare che dopo la morte terrena non ci sia assolutamente un altro modo per continuare ad “essere”?
    Crediamo davvero che la Natura, che c’è sempre stata, non abbia “pensato” anche a questo?
    La Natura è Vita. La Vita trova sempre il modo per continuare a “essere”. Ci sono mille milioni di modi diversi di Vivere.
    Io lo sento, lo intuisco, ci credo.
    Un caro saluto 🙂 Lisa

    Mi piace

  25. Ciao cara 🙂 In realta’ apprezzo particolarmente l’ultima riga (saluti a parte) del tuo commento, mentre la parte prima e’ facilmente controvertibile. Potrei dirti che a me sembra presuntuoso invece pensare che l’uomo – chissa’ perche’ – ha questo “diritto” di sopravvivere alla morte in un universo in cui tutto, prima o poi, nasce e muore. Perche’ noi dovremmo essere diversi?
    Che non tutto vada perso sono d’accordo, ma… bisogna vedere cos’e’ questo qualcosa. Se e’ un’energia indefinita, oppure cellule che tornano ad essere materia per la terra… be’, sara’ anche vero ma non mi consola molto 🙂
    Non ti suoni questa come un critica negativa, ripeto: apprezzo molto la tua ultima dichiarazione di fede, perche’ personale, incontrovertibile (chi sono io o chiunque altro per dirti “non e’ vero, percepisci male”?); ma quando tentiamo di darne una traduzione “logica”… allora questa dovrebbe essere in grado di sopravvivere alle critiche dei detrattori e le tue motivazioni, seppure volenterose, non sopravviverebbero ad esse.
    Comunque questo e’ un argomento che mi interessa molto e certamente avremo modo di riparlarne presto ;))))

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...