La paura di scegliere

Questo e’ uno dei post che giace nella mia mente da tempo, in attesa del momento per scriverlo. Ora, grazie ad un intervento di Happysummer nel post precedente, con mia conseguente risposta, ho deciso che e’ arrivato il momento di scriverlo e pubblicarlo. Non prima pero’ di avervi fatto notare che la testa del blog e’ di nuovo cambiata: ora titolo e immagine sono a colori… che ne dite? 🙂

Wolf 5


topastroLa paura di scegliere
di Paulo Coelho

Una vecchia storiella per bambini racconta di Donna Scarafaggina che, spazzando la casa, trovò una moneta. Dopo essere stata per lungo tempo alla finestra, per scegliere il pretendente adatto alle sue paure e ai suoi desideri, finì per sposare Giovanni Topastro. Come tutti sappiamo, Giovanni Topastro cadde nella pentola dei fagioli.
Molte volte, nella vita, troviamo una moneta che ci è data dal destino e pensiamo che questo sia l’unico tesoro della nostra vita. Finiamo per attribuirgli tanto valore che il destino – lo stesso che ci ha consegnato la moneta – s’incarica di riprendersela.
Chi ha molta paura di scegliere compie sempre la scelta sbagliata.


Commento di Wolfghost: premesso che non conosco la storia citata da Coelho (forse e’ si’ una storia per bambini, ma magari in Brasile…) e che mi piacerebbe che chi eventualmente la conoscesse o riconoscesse la raccontasse (e’ una curiosita’ che mi porto dietro da anni! ), devo prima di tutto sottolineare che Coelho parla di “molta paura”, quindi non e’ un invito a buttarsi allo sbaraglio: un po’ di timore nel compiere una scelta, soprattutto se importante, e’ normalissimo. Qui si parla di quando, allo scopo di evitare anche il benche’ minimo margine di errore, si finisce per entrare nelle sabbie mobili del, da me odiatissimo, immobilismo.
Un’aforisma da me citato sul blog ormai ben piu’ di un anno fa, diceva:

“Il procrastinare è una delle malattie
più comuni e più mortali
e il suo effetto nefasto sul successo
e sulla felicità è molto grande.”
Wayne W.Dyer

Ripeto, per anticipare la consueta critica: certamente c’e’ un tempo per ogni cosa, quando non si ha ben presente il quadro della situazione, quando si ha ancora necessita’ di tempo per chiarirsi, e’ bene fermarsi e riflettere, ma c’e’ un limite che non va superato, pro’ e contro esisteranno sempre, e’ impossibile che una scelta comporti solo “pro'”, e’ molto difficile che non ci sia il minimo rischio, ma…

L’unico vero rischio nella vita
è non voler correre alcun rischio.”
Sergio Bambaren

Arriva un momento nel quale ci si accorge che i pensieri si sono chiusi su se stessi: vengono in mente gli stessi “ma”, i medesimi “forse”, nessun altro elemento utile alla nostra decisione puo’ ormai essere aggiunto. L’ansia e l’angoscia crescono, ci si sente bloccati, impotenti, inermi. Non si riesce nemmeno piu’ ad ascoltare davvero chi cerca di consigliarci. A questo punto e’ diventato tutto piu’ difficile, meglio sarebbe stato non arrivare ad un simile stato di blocco, perche’ adesso i pro’ e i contro sembrano tutti avere lo stesso peso: abbiamo perso la capacita’ di discernimento e potremmo davvero compiere la scelta sbagliata.

Decidendo per tempo, quando ci si accorge che si sta per cadere in un simile blocco – e di solito lo si percepisce – si puo’ ancora interrompere quello schema mentale distruttivo nel quale si sta precipitando.
E se si sbagliera’… amen, a parte il fatto che non si puo’ sapere come sarebbe andata prendendo un’altra decisione, perlomeno saremo usciti dal nostro stato di empasse, avremo dimostrato a noi stessi di poter scegliere e la prossima volta riusciremo a farlo con piu’ facilita’.

Non comprare un vaso per paura di romperlo non vi puo’ portare ad avere quel vaso in casa. Pare ovvio, non e’ vero? Eppure molti di noi passano la maggior parte della vita nell’angoscia della non-decisione.

“Meglio aggiungere vita ai giorni, che non giorni alla vita.”
Rita Levi Montalcini

arcobaleno

0 pensieri su “La paura di scegliere

  1. Il mio personalissimo metodo per aiutarmi in un certo tipo di scelta:
    faccio una lista dei pro e una lista dei contro, cercando di elencare il più grande numero di dettagli, poi cominciare a depennare quelli meno importanti, quelli inutili, e cosi’ via fino a che ne rimangono solo alcuni e sull’osservazione di questi pro e contro si fanno le scelte e a volte ci si affida anche alla Buona Sorte….
    🙂 ‘notte!

    "Mi piace"


  2. Costantino Kavafis
    Lontano

    Dire vorrei questo ricordo… Ma
    s’è così spento… quasi nulla resta:
    lontano, ai primi anni d’adolescenza, posa.

    Pelle di gelsomino…
    E la sera d’agosto (agosto fu?)…
    Ormai ricordo appena gli occhi: azzurri, forse…
    Oh, azzurri, sì! come zaffiro azzurri.

    "Mi piace"

  3. Buongiorno Lupaccio..la storiella…viene giustamente più ampiata, nel concetto, dalla massima di Dyer. Personalmente la sdoppio. Potrei vestirla su di me in senso pratico, devo recarmi dal dentista da parecchio tempo e non ci vado…un atteggiamento demente…sono ridotta male e non trovo la “molla” per iniziare a percorrere quella strada. Una fobia lontana nel tempo. idem per quando dovetti operarmi…mettevo in atto tante di quelle balle a giustificazione(con gli altri), balle che diventavano patologiche quando le raccontavo anche a me stessa.

    Altro è quando il difetto sconfina o penetra nelll’… IGNAVIA. Di questo non ne soffro. A volte è un male.
    Un caro saluto, Carla

    "Mi piace"

  4. Devo dire che mi piace molto questo post e mi fa riflettere!
    Ho spesso paura a prendere un certo tipo di decisioni e rinvio nel tempo, spesso troppo nel tempo … e quando finalmente sono pronta il più delle volte è troppo tardi … non riesco però ad imparare dai miei errori!!
    Lo so, lo so, sono irrecuperabile :))
    P.S. la testa del blog colorata è bella, ma era bella anche prima, poi il lupo, animale che io adoro, in questa foto è proprio bellissimo 🙂
    Baciotto

    "Mi piace"

  5. x iovolevo: la… tecnica piu’ consigliata per compiere una buona scelta (che purtroppo non e’ comunque infallibile, e’ solo quella che appare come avente maggiori probabilita’ di riuscita) e’ molto simile a quella da te descritta, cambia solo il finale: si va a dormire o comunque si “stacca”, la decisione a quel punto dovrebbe sorgere come chiara intuizione, in realta’ e’ l’inconscio che, avendo avuto tutti i dati che gli servivano, puo’ elaborarli senza il disturbo del “chiacchiericcio” della mente cosciente e poi dare il risultato, sotto forma di intuizione, appunto 🙂
    E’ chiaro che un po’ di fortuna poi, e’ sempre la benvenuta 🙂
    Buona giornata… uggiosa, in verita’! :-/

    "Mi piace"

  6. x Julka: mah… io non le vedo poi cosi’ tristi, le nuove generazioni 😉 Ma tu sei giovane, e allora te lo posso chiedere: siete davvero cosi’ tristi? 🙂

    x Dupont: grazie cara 🙂 Pensa che quella foto l’ho comprata su un noto sito di foto per essere sicuro che non fosse coperta da copyright 🙂
    Prova a dare un’occhiata al link che ho appena indicato a Carla (Jouy), magari puo’ rivelarsi utile anche per te! 😀
    Bacio :*

    "Mi piace"


  7. come fai a dire che non vai d’accordo con le sorelle se non ne hai….sai come ti coccolerebbero……
    vabbè dai…ti adotto lo stesso…
    io personalmente tirerei wolfghost.it…rovina un pochino la foto…ma è un’opinione personale…un bacio

    "Mi piace"

  8. Wolf, speravo si capisse il terzo aspetto…Per ciò che riguarda l’aspetto materiale (fisico) tardo all’estremo. Per i malesseri interiori, siano essi provenienti da me o indotti da altri…reagisco eccome. A volte rallento, poi decido. A volte ho preso decisioni che non ripeterei, resto dell’opinione che in quel momento mi parevano le migliori…e per miglior non intendo quelle che più mi faceva comodo egoisticamente parlano.

    Davvero mi ci vorrebbe un pilota automatico che mi mettesse sulla scarna del dentista. Insomma andarci una volta e basta….il Creatore ha sbagliato….avrebbe dovuto dar loro una ricrescita come fece per i capelli…..riflettendoci…esistono anche i calvi! Ciaone.

    "Mi piace"

  9. x ladysere: eh, ma cosi’ me la copiano subito! Lascia che almeno facciano la fatica di dover cancellare la scritta! ;D

    x jouy: be’, ma i malesseri fisici hanno sempre un impatto sulla mente (e viceversa). Strano che li vivi come problemi scorrelati 🙂
    Comunque sono d’accordo: nel momento della decisione, si fa ovviamente cosa ci pare essere la migliore scelta; col senno del poi e’ facile successivamente pensare di aver scelto male, ma – di solito – una persona sana non sceglie la strada che pensa lo fara’ stare peggio… di solito! ;D

    "Mi piace"

  10. wolf lo so^^ ma mi piaceva la cartolina cn i tulipani e nn per dirti di nn dimenticarti d me..ci mancherebbe anche questo..
    ahahah, nn sn ancora patologicamente logorroica a questo livello^_^
    Il tuo post torno a leggerlo stasera.
    Contraccambio cn affetto
    l’abbraccio ciao ciaooo:))))))))

    "Mi piace"

  11. x goodnight: ma certo, infatti l’ho scritto nella mia premessa (non quella riguardante la storiella di Coelho): “devo prima di tutto sottolineare che Coelho parla di “molta paura”, quindi non e’ un invito a buttarsi allo sbaraglio: un po’ di timore nel compiere una scelta, soprattutto se importante, e’ normalissimo. Qui si parla di quando, allo scopo di evitare anche il benche’ minimo margine di errore, si finisce per entrare nelle sabbie mobili del, da me odiatissimo, immobilismo.”

    "Mi piace"

  12. x kat: quando vuoi 🙂
    Bene per il lupotto! eheheh

    x rossoscarlatto: be’, non saresti la prima, eh! ahahah Scherzo! 🙂
    Il post e’ qua, quando vuoi.
    Ri-abbraccio! 😀

    "Mi piace"

  13. Tu dici che il lupo non è tuo eppoi trovi foto bellissime… comunque la storia di coelho non la conosco e non mi ricordo nemmeno di averne letto sul libro della Estes Pinkola “donne che corrono con i lupi” … però la storia non è che abbia molto senso, o forse non l’ho capita io.
    Per il resto penso che nella vita c’è posto per tutto. Stare fermi, camminare, correre, tornare fermi… insomma basta seguire sempre il proprio cuore e il vento… sei tu che decidi il tuo ritmo, baby

    "Mi piace"

  14. Peggior penitenza del rinunciare per non saper scegliere credo non ci sia. Scusa l’assenza: ho pochisismo tempo e son riuscita solo aleggere il precedente e questi post ma con i problemi per commentare in questi giorni con splinder… 🙂
    A me il template piaceva anche prima, ma di tanto in tanto cambiare fa bene ;-D
    baci lupacchiotto…

    "Mi piace"

  15. x gabry: ok, passero’ 🙂

    x leggerevolare: eh, lo so, scritta cosi’ si puo’ solamente intuire, per questo cercavo qualcuno che la conosceva 🙂 Ma finora pare una storia per bimbi sconosciuta…
    Nella vita c’e’ posto per tutto, e’ vero, pur di non rimanere bloccati. C’e’ differenza tra decidere di stare fermi e farlo perche’ non ci si riesce piu’ a muovere. La prima puo’ anche essere una non-azione costruttiva, un attesa per muoversi al momento giusto; la seconda e’ quasi sempre distruttiva, si tratta di rimanere prigionieri nella propria palude mentale 🙂
    Ciao cara 🙂

    "Mi piace"

  16. x Flame: non ti preoccupare cara 🙂 A volte anche io ho periodi nei quali ho pochissimo tempo 😉
    Be’, avevo delle ragioni per cambiare il template, le ho spiegate in uno dei precedenti post; nulla di interessante comunque! 🙂
    Un abbraccio!

    "Mi piace"

  17. si ma he bel post che hai scritto……bhe ma sempre cose blle scrivi…e vere…i colori sono bellisimi….ttto e bllo della vita il silenzio il rumore…..tutto..bhe ciaoooooooobaciotti

    "Mi piace"

  18. Condivido tutto quanto hai scritto. L’ho provato in prima persona come molti, forse tutti fra noi. Talvolta finire in situazioni simili ci crea davvero molti problemi, compreso quella di perdere il contatto con se stessi perchè “immelmati” in una palude presi dalla foga di non affogare. Ma nelle sabbie mobili, più cerchi di non affogare e più sprofondi…. Uscirne è dura ma, come succede per lo più, le prove ci rafforzano. Personalmente da dopo che sono uscita da una “palude melmosa” non ho più sopportato il detto che dice “mai lasciare la strada vecchia per la nuova”.. le paure ci portano solo paure e l’unico modo per superarle è affrontarle 🙂 Facile a dirsi.. ma certo è che una volta provata “la palude” qualche insegnamento rimane 🙂
    buona serata

    "Mi piace"

  19. x belllissima: eheheh grazie cara! 🙂 Sempre gratificante ricevere il tuo entisiasmo 😉
    Un bacione! :*

    x kat: agire, affrontando un ostacolo, ci fa sentire forti, ci fa sentire come se avessimo un ruolo nella nostra vita, ecco perche’ e’ cosi’ gratificante, ecco perche’ ci rende ancora piu’ facile, o forse meglio “meno difficile” 😉 , agire nuovamente alla successiva difficolta’ 🙂
    Riguardo al proverbio che citi, sono d’accordo: io il “Chi lascia la strada vecchia per la nuova, sa quello che lascia ma non sa quello che trova” l’ho imparato a leggere in senso positivo: non importa se non sai cosa otterrai muovendoti, certamente eviterai di restare nelle difficolta’ nelle quali ti trovi; e questo e’ gia’ un risultato 😉
    Buona notte, cara Kat 🙂

    "Mi piace"

  20. bravo Wolf, non potevi dire cose più giuste:)
    nella vita, bisogna decidersi, ad un certo punto…giusto pensarci sopra, prima di fare determinate cose importanti – di certo non si tratta di decidere se mangiare pasta o riso, ovvio:)))
    vale secondo me il detto: meglio fare e pentirsi, che non fare e pentirsi; é chiaro che ci si può sbagliare, ma se non si tenta neppure non lo si può sapere…:)
    come quello che dice: non compro il biglietto della lotteria perchè sono sfortunato e non vinco mai…eheheheheheheh

    oh Dio…non che io sia una persona così sicura di sè da decidere immediatamente tutto; per carità, proprio no…ci penso sopra a lungo; ma ad un certo punto so di dover prendere uan decisione…e di solito lo faccio, o la va o la spacca:)))

    buonanotte, Wolf:)))

    "Mi piace"

  21. ___hai una “permanente” saggezza” tu!___
    bel post che rileggerò e ricommenterò.
    questa sera è un problema stare in splinder…
    sono in manutenzione speriamo non “permanente”
    bellissima la nuova veste del tuo blog
    mi piace
    ti abbraccio
    aura

    "Mi piace"

  22. Complimenti al tuo nuovo template è molto bello così Wolf..
    E’ vero essere titubanti nelle scelte di vita si corre l’amaro rischio di fare scelte sbagliate……
    Un caro saluto si cuore amico dolce e scherzoso..
    A presto

    "Mi piace"

  23. x morellina: concordo perfettamente sulle tue parole 😉 C’e’ differenza tra una sana accortezza e l’immobilismo 🙂

    x Aura: ciao cara 🙂 Si, infatti ieri, giusto il tempo di aggiornare adottauncucciolo e poi me ne sono andato a dormire, tanto funzionava molto male :/
    Grazie, un abbraccio anche per te 🙂

    x Lianne: grazie cara, per un po’ lo terro’ cosi’, magari con qualche minima variazione, chissa’! 😀
    Un salutone! 🙂

    "Mi piace"



  24. Condivido il tuo pensiero..a volte ci sono circostanze a cui devi riflettere bene non prendere mai decisioni affrettate, questo non significa avere paura ma essere persone ponderate nelle scelte…
    Splendide le parole della Montalcini e quanto veritiere…
    Scusa il ritardo ma Splinder è veramente uno strazio questi giorni..
    Abbraccione e buona giornata..
    bacio:-))
    Anna.

    "Mi piace"

  25. Mmmmmmmmh no no la Samp è la mia seconda squadra…ma nel cuore ho i colori neroazzurri….iihihiihiihhiih…..
    Un bacione sembra che stasera il signor Splinder funzioni:-)))

    "Mi piace"

  26. Questo post mi ha fatto pensare a quando mamma mi incoraggiava ad essere più decisa (e quindi più coraggiosa…) nelle mie scelte, col passare del tempo ho imparato a mettermi maggiormente in gioco, a volte scelgo per il meglio, altre, l’impulsività, può portare a commettere errori, in altri casi ancora, anche se ben ponderate, si fanno scelte sbagliate. Ma i ognuno di questi casi c’è sempre da imparare e da crescere, e anche da migliorare!! Un sorriso, Ten

    "Mi piace"

  27. Ciao cara 🙂 Si’, chiaramente essere decisionisti non vuol dire buttarsi allo sbaraglio, bensi’ capire di essere entrati in un momento di impasse dal quale si puo’ uscire solo prendendo una decisione.
    Adesso vengo a dare un’occhiata 😉

    "Mi piace"

  28. Sono pienamente d’accordo col commento che mi hai lasciato, soprattutto la seconda parte….
    In effetti il template di prima non si ricorda facilmente perchè non era un granchè, ci ho messo unpò per sceglierlo (benedetta indecisione!)
    ma questo mi è sembrato il più adeguato visto che rispecchia un pò del mio mondo interiore. Good night Wolf, Ten

    "Mi piace"

  29. Mi piace scegliere istintivamente..
    senza perplessità..nè dubbi inutili.
    La troppa razionalità secondo me, induce all’indulgenza..e ad un eventuale rimpianto per NN aver
    SCELTO.
    E’ triste scoprire quanta gente
    vive nella tomba dell’indecisione…
    Ma è altresì meraviglioso
    rendersi conto..di quante persone intelligenti SANNO SCEGLIERE.. SENZA TIMORI, MA CON LA MATURITà di chi sa valutare senza condizionamenti.
    Un abbraccio e …oh signurr finalmente sn riuscita a leggerti qui.

    "Mi piace"

  30. x Anna: ahahah basta il buongiorno, dai! 😀

    x messier: non ho dubbi, ma se non la si affronta, rimarra’ per sempre.

    x rossoscarlatto: quoto il tuo intervento 🙂 Ovvero, sono completamente d’accordo 😉

    "Mi piace"

  31. come hai ragione….lascia che facciano almeno la fatica a cancellare la scritta..io odio chi copia…a me copiano perfino il modo di scrivere….io uso un modo ‘ostinato’ di scrivere…e perfino quello copiano…ma mi fanno ridere perchè hanno ZERO PERSONALITà…comunque…
    io ti abbraccio con affetto…

    "Mi piace"

  32. In genere io ho un approccio molto aperto: addirittura il fastidio di ritrovare qualcosa che ho scritto io altrove, senza che io abbia dato il permesso, e’ offuscata dal fatto che… evidentemente e’ piaciuto, visto che e’ stato riciclato.
    Spesso scrivo con la speranza – non la pretesa o l’aspettativa! – che cio’ che scrivo possa essere d’aiuto a qualcuno ed ho scelto apposta uno stile semplice e immediato (non a caso mi piace Coelho) affinche’ sia accessibile a chiunque. Con lo stesso spirito, che le stesse parole possano arrivare anche a chi non legge qua, magari aiutandolo, mi va benissimo. Per quanto possa essere letto il mio blog, certamente la stragrande maggioranza delle persone non passeranno mai da qua. Quindi, piuttosto che farle perdere… be’, che copino pure! 🙂

    "Mi piace"

  33. certe volte la paura di scegliere porta a fare una scelta sbagliata… assolutamente vero e provato in prima persona ehehehe così come la paura di non osare… 😦

    il lupo mi piaceva più in bianco e nero , gusto personale 😉

    "Mi piace"

  34. E’ strano come tu abbia impiegato tanto a scrivere circa l’impossibilità, la deficenza, la paura di compiere delle scelte nella vita.
    Strano perchè nel tuo “Ricordate !” c’è un imperativo kantiano, di Pasternak.
    Il preparasi implica la possibilità di rivedre, di indagare ed approfondire, anche di fermarsi e fossilizzarsi, forti del successivo passo che è vivere.
    Ma non è così, lo sappiamo tutti. La vita impone, promuove, invita a scegliere.
    Solo il soggetto ha la possibilità di accettare o meno le scelte proposte.
    Il proscrastinare, per prepararsi a chissà quale evento, (benefico o meno dipende dalla via intrapresa), non permette al soggetto la crescita personale.
    Implica quasi che non ci si accetti, si reputi di essere inadeguati, sbagliati.
    Ciascuno ha il suo passo, è vero, ma restare troppo indietro porta alla solitudine e il cane si morde la coda.
    Non siamo soli, siamo una parte di un grande corpo, che ha il vezzo di espellere, chi non gli permette di crescere, espandrsi.
    E’ bene che si pensi anche a ciò, ma in fretta, perchè si sà: “Col tempo e con la paglia, maturano le nespole” e il tempo, ahimè è sempre più breve.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...