Il sogno perfetto di solito è un’idea, non un nome.

uomo e donnaIl sogno perfetto di solito è un’idea, non un nome. Solitamente non sbagliamo il modo di sognare: ci mettiamo passione, ci mettiamo immaginazione, costanza, impegno. Ci dicono che se davvero vogliamo qualcosa con tutto noi stessi, alla fine la otterremo. Ma non sempre è così, non è vero? 😐 In cosa sbagliamo allora?
Bé, certamente gli errori possono essere tanti, come porsi un obbiettivo realmente irraggiungibile ad esempio. Ma io credo che uno dei più comuni sia la selettività dell’oggetto del nostro desiderio. Questo è un principio che è conosciuto sia dalla moderna psicologia motivazionista che dalle antiche regole esoteriche.
Ricordo alcune parole del motivazionista americano Anthony Robbins. Lui insegna che quando si vuole qualcosa bisogna immaginarsi come se quella cosa la si avesse già. Bisogna sentirsi felici di averla, bisogna essere riconoscenti verso il creato di averci permesso di raggiungerla. Questo ci metterà nello stato d’animo migliore affinché ciò che desideriamo possa accadere. Aggiunge che più dettagliato sarà il nostro sogno, la nostra immaginazione, maggiore sarà la probabilità di ottenerlo, sempre per lo stesso principio che il nostro inconscio riceve in questo modo le istruzioni più dettagliate, la spinta più forte verso di esso. Su questo principio si basa, ad esempio, la "Immaginazione Creativa". E guardate che perfino nel Buddhismo Tibetano si ritrova il medesimo principio: nelle loro meditazioni "guidate" l’oggetto della meditazione deve essere immaginato il più dettagliatamente possibile. Ad esempio Buddha non era "solo Buddha", ma era Buddha con una determinata veste, con determionati colori, trainato da un carro che aveva certi colori, determinate dimensioni, e così via. arcobaleno e pentolaRimasi molto stupito di ciò, ma in fondo segue la stessa logica: la mente, che è molto plastica, risponde agli stimoli che riceve, che siano reali o immaginari, predisponendosi a cogliere ogni segnale, a far nascere le giuste intuizioni, affinché quell’obbiettivo sia raggiunto.
Poi c’è chi dice che perfino l’universo intero cospira per farvi ottenere cosa volete, ma questa è già questione di fede 🙂
Tuttavia, sia Robbins che alcune "antiche regole", esortano a non "mirare troppo" il desiderio stesso, perché cosa vorremmo non è detto che sia davvero cosa è meglio per noi.
Un esempio banale chiarirà 🙂
Robbins diceva che se un uomo desidera una determinata coniglietta di Playboy… bé, certo, alla fine potrebbe anche ottenerla, ma forse sta stringendo troppo il cerchio, sta limitando troppo la possibilità di scelta. E perfino l’universo, poverino, potrebbe avere qualche difficoltà… cosa succederebbe, ad esempio, se più uomini desiderassero – come probabile 😉 – la stessa coniglietta?
Il "nome e cognome" insomma, cosiccome l’esatta località, il nome dell’azienda e dir che si voglia, tolgono troppo spazio alle possibilità: il nostro desiderio, invece di essere un sogno, potrebbe insomma diventare un’ossessione. Certamente anche voi conoscete chi si è rovinato la vita inseguendo ossessivamente una determinata persona che non ne voleva sapere, un determinato impiego che magari alla fine manco l’avrebbe soddisfatto. Sono solo alcuni esempi.
Insomma, forse il vecchio detto "il mare è pieno di pesci"… ha un suo perché. Con buona pace dei poeti che cantano l’unicità e immortalità del proprio sogno 🙂

pesci e bocce

Annunci

0 pensieri su “Il sogno perfetto di solito è un’idea, non un nome.


  1. Beh inffetti hai ragione non avrebbe senso farsi male entrambi…mamma mia Wolf alla fine mi fai sempre ragionare in modo positivo e coerente….Dirò a mia figlia di cambiare se no mi mette sotto analisi sempre..ihihiihihihiihi..
    Grazie Wolf davvero…
    Un bacione mega e buona serata..
    Anna..

    Mi piace

  2. Quante cose, caro Wolf, ho desiderato e non ho mai avuto, eppure non erano cose così irraggiungibili, cose che tante persone, seppur magari con qualche sacrificio, hanno ottenuto ed io seppur con tanti sacrifici NON ho ottenuto.
    Perdonami, ma questo detto che se davvero vogliamo qualcosa con tutto noi stessi, alla fine la otterremo, è solo un detto e niente di più…. e non cercare di convincermi del contrario perchè non ci riusciresti nemmeno se tu fossi DIO :))
    Ciao Wolf, anche se abbiamo opinioni discordi ti leggo sempre e comunque con piacere, anche perchè ogni tanto su certe cose mi trovo veramente d’accordo con te!
    Un abbraccio :)))

    Mi piace

  3. Credo di avere sognato qualche volta, se poi devo parlare di sogni realizzati… beh, nonostante mi sia impegnata parecchio nell’essere positiva, qualcosa si deve essere inceppato. Qualche strano meccanismo non ha permesso tante realizzazioni, forse bisogna accontentarsi di quello che si ha. La corrente di pensiero qui ha ben poco da insegnarmi…. resta la realtà oggettiva delle cose e, la vita è ben diversa dalla filosofia dottrinale. Resto comunque propositiva e lascio un sogno da realizzare nella mia vita affinchè non perda mai il gusto di guardare qualche volta le cose con occhi incantati.)
    A presto!.

    Mi piace

  4. x ocramasil: ahahah come non li capisci? A parte che sono rappresentazione del desiderio “principe”, lei “non puo’ vedere” lui, come a dire che lui e’ “sconosciuto”, senza nome: il desiderio di lei e’ dunque desiderio puro, come descritto nel post 🙂
    … ehm… si capisce? 😀

    x Anna: ahahah esagerata! Speriamo di no! 😀
    Bacione e buonanotte! 🙂

    Mi piace

  5. x Dupont: ma io infatti non manco mai di sottolineare che purtroppo, per quanto “perfetto” possa essere il nostro desiderare, la certezza del risultato non puo’ essere data 🙂
    Di fatto, anche se per te e’ certamente una magra consolazione, te stessa dici che per molte persone attorno a te ha funzionato… ma la sicurezza non c’e’.
    Abbraccio 🙂

    x Ilsettimosenso: eh be’… deve essere… destino (sai che non credo al destino :D) che il tuo commento venga subito dopo a quello di Dupont, che la pensa esattamente come te 🙂
    La mia risposta a lei, purtroppo, vale anche per te…
    Ciao cara, a presto 🙂

    Mi piace

  6. Ma più che irragiungibile…mi chiedevo se il gioco valesse la candela…ti faccio l’esempio concreto. Mi laureai con una tesi a mio parere assai valida. Cercai la persona più sapiente di quel campo in Italia, professore alla sapienza e gli dissi, professore questa è la mia tesi potrei collaborare con lei? Lui confermò la validità del mio lavoro e essendo una persona perbene (un altro magari avrebbe sfruttato il mio lavoro per anni promettendomi mari e monti) mi ha detto “Dottoressa io posso prometterle solo il dottorato dopo circa due anni di attesa. E, dopo, nulla.”.
    Ringraziai e mi cercai un altro lavoro quello che tuttora faccio…
    Chissà magari ero così brava che dopo il dottorato altro l’avrei trovato…ma nel dubbio…perdere 6 anni di carriera così come hanno fatto tanti miei conoscenti?
    E ora ti rispondo da me sul “normale e speciale” è una cosa che ho a cuore…

    Mi piace

  7. x Anna: Grazie cara, davvero un bel saluto 🙂
    Un grande abbraccio anche per te!

    x affabile: be’… ma anche i sogni hanno delle priorita’ 🙂 Evidentemente il tuo desiderio di avere una sicurezza economica era piu’ forte di quello di raggiungere quella collaborazione 🙂

    Mi piace

  8. ADESSO
    SONO: Stufo per il clima
    VOGLIO: Il caldo
    DESIDERO: essere al mare alle canarie!
    SENTO: i beatles
    CERCO: Un posto per vivere al caldo
    PIANGO: Adesso no
    DOVREI: studiare di più la chitarra
    SI E NO
    TIENI UN DIARIO: No
    TI PIACE CUCINARE: Mi piace, e lo faccio giornalmente
    HAI UN SEGRETO CHE NON CONOSCE NESSUNO: può darsi
    TI MANGI LE UNGHIE: un pochino
    CREDI NELL’AMORE: Sì, insomma…
    TI VORRESTI SPOSARE: già dato…
    TI SEI MAI TATUATO: no e non credo lo farò.
    TI FAI DELLE PARANOIE SULLA TUA SALUTE: no, tanto fa schifo lo stesso.
    TI SENTI BENE IN COMPAGNIA DEI TUOI GENITORI: mah!… mio padre è milanista… io interista…
    TI PIACCIONO LE TEMPESTE: Mi affascinano.
    SE FOSSI…
    UN MESE: luglio
    UNA STAGIONE: Estate
    UN GIORNO DELLA SETTIMANA: domenica
    UN VINO: verduzzo friulano
    UN COLORE: l’arancio
    UN NUMERO: Il numero 5
    UN ALBERO: un melograno
    UN FRUTTO: le ciliegie!!!!!
    UN FIORE: una dalia
    UN ANIMALE: una volpe
    UNO SPORT: motociclismo.
    NELL’ULTIMA SETTIMANA
    HAI PIANTO: No.
    HAI AIUTATO QUALCUNO: si la gattina che ho in cantina.
    HAI COMPRATO QUALCOSA: oltre alla classica spesa una stuoia.
    TI SEI AMMALATO: No
    SEI ANDATO AL CINEMA: No
    SEI ANDATO AL RISTORANTE: No
    HAI SCRITTO UNA LETTERA: Si nel blog di una mia amica riguardo a quello schifo di radio 105
    HAI PARLATO CON LA TUA EX: No… (magariii!)
    TI E’ MANCATO QUALCUNO: Il mio gatto Pulce, è due anni che è sul ponte dell’arcobaleno.
    HAI ABBRACCIATO QUALCUNO: Si!
    HAI LITIGATO COI GENITORI: No
    HAI LITIGATO CON UN AMICO: No

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...