Julius ha paura

Julius ha paura
Cerca una tana sicura
Sente i botti di fine anno
Corre con affanno.

Julius è preso da terrore
Ha visto quel bagliore
Batte forte il cuoricino
Anche se ha me vicino.

Julius è piccolo, non sa
Che il terrore passerà
Che ciò che conoscerà
Più non lo spaventerà.

Julius fa tanta tenerezza
Vorremmo dargli una carezza
Perché in fondo quel terrore
Anche noi l’abbiam nel cuore.



Una simpatica poesiola (semplicissima, posso essere tante cose ma non un poeta) dedicata al mio piccolo Julius che, poverino, si avvicina al suo primo capodanno 😉
Lì per lì mi sono chiesto come potesse avere così paura per una cosa del genere, ma poi ho capito che in fondo anche noi siamo tanti piccoli Julius: passiamo di paura in paura nel corso della nostra vita, ogni volta che ci imbattiamo in qualcosa che non conosciamo, quando capita qualcosa che per correlazione – magari solo inconscia – ci ricorda un dolore, un trauma passato vissuto in prima persona o forse solo visto capitare a persone care.
Cerchiamo rifugi sicuri, ma un rifugio protegge da una sola paura… e ne esistono tante di paure.
Forse la vita è un percorso di conoscenza, e la conoscenza più importante è accettare che esistono più paure che rifugi.
La paura non va fuggita, va accettata, conosciuta, capita. Solo allora, forse, potremo davvero esserne liberi.

Julius con l

Annunci

0 pensieri su “Julius ha paura

  1. x anne: l’amore ci può sostenere, è importante, ma in questo caso è soprattutto la comprensione che può farci fare il salto di qualità 🙂
    Anche a te ancora tanti auguri 😉

    x Rosa: ahahah tenerissimo il tuo commento 🙂 Un piccolo Julius ci sarà sempre dentro di noi… ma a poco a poco ci sarà anche una grande Sissi ;D Sorriso 🙂

    Mi piace

  2. x ilmigliorosa: nooo, aggrappati, dai! 😀
    Un abbraccione carissima! 🙂

    x Satya: brava! Bene così 🙂
    … come hai fatto? ahahah

    x happy: grazie! 🙂 Auguroni anche a te 😉

    x Fiore: infatti, troppo per affrontarlo coi soliti canoni 😉
    Grazie per… la natura viva! ;D

    Mi piace

  3. Buon Natale prima di tutto….e quanto capisco il tuo Julios…io avevo un cane..e povero tesoro,già da i primi di dicembre era nascosto perennemente sotto il letto…..scappava anche quando si stappava una bottiglia,tanto era lo spavento…!!Ora non c’è più..son 5 anni ormai…ma quando si avvicina Natale lo ricordiamo ancora di più..perchè eravamo li che lo coccolavamo,lo abbracciavamo stretto stretto per non farlo spaventare…ma non ci riuscivamo..!!
    Abbraccialo per me….!
    Un bacio e un abbraccio___Anima

    Mi piace

  4. x Nimiel: grazie Nimiel, spero sia un buon Natale anche per te 🙂

    x Acquamarina: … sì, purché si sia aperti ad imparare 😉 Buone feste carissima 🙂

    x Ele: bé, ogni tanto bisogna pure trovarsi d’accordo, no? 😀

    Mi piace

  5. x Anima: faceva così anche il mio vecchio gatto, Kit 🙂 Ogni animale ha il suo carattere, esattamente come noi 😉 Però credo che la prima volta dei botti sia sempre la più difficile 😉
    Ok, te lo abbraccerò! 🙂

    x Ameya: Grazie a te! Buone feste cara Ameya 🙂

    x Sofia: ahahah già, il piccolo Julius ispira tenerezza, no? 😀
    Grazie, tanti auguri di buon feste anche a te, Sofia 🙂

    Mi piace

  6. Ciao Wolf, spero tu abbiatrascorso un buon Natale, ti auguro (e mi auguro…) un 2009 in cui potremo sconfiggere tutte quelle piccole e grandi paure che ancora si annidano nell’anima, farne un grosso mucchio e scaraventarle via il più lontano possibile!! Caldo abbraccio Ten

    Mi piace

  7. x Ten: sì, ho passato un Natale tranquillo e sereno, dai 🙂 Di questi tempi non è poco, eh! 😉
    Un programma ambizioso il tuo per l’anno nuovo, vediamo che si può fare 🙂
    Abbraccione!

    x ilavi: sì, bisogna capirla, comprenderla, sentire da dove arriva, da cos’è provocata. Poi si può accettarla o, addirittura, risolverla 🙂
    Buona continuazione anche a te 🙂

    Mi piace

  8. Felice S.Stefano…anche se oramai è già sera…in parte le feste son finite..
    Manca solo il conto alla rovescia dell’ultimo dell’anno….!!!
    Dopo il brindisi è tutto finito….Si torna alla tranquillità..Non vedo l’ora……….
    Un abbraccio e un bacio___Anima

    Mi piace

  9. x ilavi: Dora… grazie a te per la tua! 🙂

    x Anna: ahahah sopravvissuta a panettoni e spumanti? Ma guarda che non è ancora finita, eh! C’è capodanno, l’epifania… 😉

    x Red: Bé, con Julius come si fa a non essere teneri? eheheh

    Mi piace

  10. Povero piccolo, si spaventa…del resto anch’io a volte mi spavento ancora adesso per i rumori improvvisi, i botti sembrano degli spari. Penso che dobbiamo accettare il fatto che la paura di qualsiasi genere faccia parte dell’essere vivi…é naturale avere paura, l’importante é che non diventi paralizzante. Buona giornata!Ciaooooo

    Mi piace

  11. Ehilà! Ciao Ra 🙂 Una paura – un rifugio diventa un discorso infinito infatti. Certo, a volte affrontare e accettare può essere particolarmente difficile 🙂
    Buona continuazione di feste 🙂

    Mi piace

  12. Lei si affaccia ogni sera da quella finestra…il passo viene fatto verso la speranza,la luce…
    Resta sola ad ammirare le stelle nel cielo….guardando la sua stella,la più luminosa…quella che ha sempre guidato i suoi sogni….aspetta chi riuscirà a salire….da lontano però non vedere arrivare nessuno….saranno ancora nel bosco fatato….avranno smarrito la strada….chissà…..
    Lasci sempre delle parole perfette nel mio mondo….!!
    Un bacio___Anima

    Mi piace

  13. Che amore dolce di gattino. Non tutti comunque hanno paura dei botti di capodanno. I cani quasi tutti.

    La mia Puffetta aveva timore e brotolava quando accendevo il Folletto. Finito il lavoro (mio) ricompariva e mi mordeva la caviglia. Buonanotte, carla

    Mi piace

  14. ahahah carina Puffetta 😀 Immagino che, parlando al passato, non ci sia più 😦
    La mia Sissi capisce al volo quando sto per iniziare le pulizie e si posiziona calma calma in un luogo tranquillo (divano o letto), di solito fino a quando ho finito 🙂
    Julius invece… fa le pulizie con me, praticamente 😀 Mi sono abituato a ripassare nei punti dove lascia i segni delle zampette eheheh

    Mi piace

  15. è vero,le paure degli altri ci sembrano bazzecole rispetto alle nostre.li tranquilizziamo,facciamo loro capire che non c’è ragione di temere usando parole di incorraggiamento :così dovremmo parlare anche a noi stessi .
    molto carina la poesiola x julius:-)

    Mi piace

  16. Benvenuta Harielle! 🙂
    Julius non è da solo, eh! Ho anche Sissi, nel commento #8 puoi vedere una sua foto 😉 Lui ha 8 mesi, lei 5 anni e mezzo (e 10 chili…) 🙂
    Se avessi una casa più grande e… una gatta meno permalosa (non può vedere entrare in casa un altro essere vivente che non sia un umano ;D ) avrei certamente più di due animali 🙂 Ma già farle sopportare Julius non è facile! ;D

    Grazie e buon anno anche a te 🙂

    Mi piace

  17. Commento andato perso durante il trasferimento da Splinder e mia risposta:

    # Nimiel78 25 Dicembre 2008 – 14:55
    Tantissimi auguri di Buon Natale 🙂

    # Wolfghost 25 Dicembre 2008 – 21:03
    grazie Nimiel, spero sia un buon Natale anche per te 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...