Nascerà, e avrà la passione per il volo – Racconto (I / III)

piccioneGrab si guardava attorno visibilmente spaventato. Era evidente che l’uscio del negozio – per fortuna chiuso – nel quale si era con fatica rifugiato non gli sarebbe stato di protezione a lungo. Il posto era di gran passaggio ed ogni volta che provava ad allungare il collo per vedere se era il momento di moversi, vedeva qualcuna di quelle grandi e temibili creature passare con rapida falcata mostrando indifferenza o, addirittura, un evidente fastidio e repulsione di cui lui non capiva il motivo… E’ vero, aveva l’ala sinistra spezzata, ma davvero era così brutto a vedersi?

Così, d’istinto, si schiacciava contro la saracinesca cercando di farsi il più piccolo possibile. Nessuno lo aiutava, ma almeno lo lasciavano in pace. Pero’ iniziava ad avere fame… quanto avrebbe resistito?

Grab era stato l’ultimo ad uscire dal guscio, il fratellino era stato molto più rapido, tuttavia lui si era dimostrato subito più curioso e, non appena in grado di zampettare, aveva iniziato a perlustrare i dintorni del nido, trovandoli presto troppo angusti e noiosi.
I piccioni crescono in fretta, dopo un solo mese sono già pronti a spiccare il volo. Grab pero’ bruciava le tappe e dopo solo venti giorni già faceva i primi tentativi. Ispirato da quanto vedeva fare a mamma e papà non vedeva l’ora di poter librarsi in volo sopra il mondo e vederlo così tutto dall’alto!

Era un mondo rumoroso quello in cui era nato, pieno di strani suoni e di voci che a volte gli trasmettevano serenità ma più spesso, assomigliando a lamenti disperati o grida rabbiose, gli incutivano timore. Sua mamma gli aveva spiegato che provenivano da esseri viventi chiamati uomini, e che era meglio stare alla larga da loro perché solo da pochi venivano accettati e ricevevano qualche briciola di cibo, mentre gli altri erano cattivi e presuntuosi e vedevano i piccioni come sgradevoli esseri da allontanare.
Ma a lui non sembrava possibile che potesse davvero essere così: c’è sempre un motivo per cui qualcuno si comporta male con qualcun altro, ci deve essere!
Quelle creature anzi lo affascinavano e incuriosivano. Dai racconti che sentiva su di essi si era fatta l’idea di una sorta di creature mitologiche, semi-dei che potevano fare cose mirabolanti… eppure che erano sempre inquieti; capaci, ma sempre insoddisfatti e tristi. Non vedeva l’ora di conoscere anche loro e capire il perché di quella apparente contraddizione.

Continua…

Annunci

45 pensieri su “Nascerà, e avrà la passione per il volo – Racconto (I / III)

  1. x Laura: i piccioni? Certo che sono carini! Io non metterei nemmeno il "però"
    Sorriso

    x Nicola: Grazie Nicola Sono certo che il tuo libro è interessante, chissà… magari da leggere in vacanza… Ora sto portando avanti una lettura piuttosto impegnativa, anche se molto molto interessante Centellinandolo, mi prende molto tempo…

    Mi piace

  2. C'è, qui , la tua proverbiale ed empatica capacità di immedesimarti nell'anima di qualsiasi creatura, soprattuto di quelle più deboli e timorose e di vedere l'umanità dalla parte di chi è considerato "non  umano".
    Seguirò il tuo racconto e, nel frattempo,avendo trovato una bella foto di Tom tra quelle che hai postato qui magari mi riesce di farne un disegnino come da "visione" nel cucchiaio. e di mettertela in un futuro commento

    p.s. Circa il protagonista del tuo racconto però lasciami dire che con i piccioni ce l'ho un po' su!
    Mi bersagliano spessoe volentieri (ed a giudicare dai proiettili tanto affamati non devono essere, eheh ) per non parlare del mio povero bucato….

    Mi piace

  3. x Flame: ahahah non vedo l'ora di vedere il risultato! Poveri piccioni è normale arrabbiarsi con loro quando succedono queste cose ed è giusto prendere, nel limite del lecito, qualche possibile precauzione Un gatto ad esempio potrebbe venirti bene?

    x Louisette: Louisette Bonjour! Merci de votre visite J'ai vu sur votre sympa blog mais je ne pouvais pas laisser un commentaire Je vais laisser un message d'accueil ici

    Mi piace

  4. Certo che se facessimo tutti come sto piccione che prima di aprì bocca e sputà sentenze…….
    Te pensi wolf..quanto se camperebbe meglio.!!!!
    Gran bello.
    Aspetto il seguito       

    Mi piace

  5. Spero che riuscirà a capire il perchè di tutte quelle contraddizioni, sono curiosa di leggere il seguito .Ma forse gli animali, rimangono liberi , perchè di domande non se ne fanno molte,e vivono liberi anche in branco.

    Mi piace

  6. x Egle: sì, probabilmente gli animali si fanno poche domande, sicuramente non espresse laboriosamente come facciamo noi. Pero'… a vederne certi comportamenti, il dubbio puo' venire

    x Diaktoros: chi lo sa, caro! Forse non cogliamo il perché delle contraddizioni perché quel motivo ci appare troppo semplice per essere vero

    Mi piace

  7. I pensieri che mi regali sono sempre meravigliosi. Si, condivido e so bene quanto sia importanti essere sicuri di se stessi, solo… non riesco mai ad esserlo fino in fondo. Non è facile essere sicuri di se… come non è impossibile, ma sotto questa luce devo ancora crescere!

    Mi piace

  8. Leggendo il comportamento di questo intrepido piccione ho visto davanti a me l'immagine di un mio ragazzo, il terzo per l'esattezza.  Anche lui curioso, con regole sue ed insofferente e senza pazienza, tant'è che si è messo a lavorare giovanissimo e a vent'anni se n'è andato a vivere da solo.  In brevissimo tempo ha imparato a gestirsi, farsi da mangiare, far la spesa e tener pulita la casa, così sta bene.  Ragazzi come gli uccellini che lasciano prima del tempo il loro nido….  Ciao Wolf e buona Domenica!   Fulvia

    Mi piace

  9. x TearsOFdreams: ogni viaggio di mille e più chilometri, inizia sempre e comunque da un singolo passo, caro Inizia con qualcosa di piccolo, una decisione che dovevi prendere da tempo, qualcosa che hai sempre rimandato, un'azione che ti sarebbe piaciuto intraprendere ma ancora non hai fatto Grazie a quel piccolo passo, sarai poi più sicuro nel farne un secondo, e ogni tuo nuovo passo accrescerà la fiducia in te stesso e ti renderà più facile fare i successivi, per quanti essi siano

    x Scilag: grazie cara Io non vado quasi mai su fb, ma se vuoi puoi chiedere l'amicizia di Adotta Un Cucciolo Ce n'è più di uno, ma tu riconoscerai il nostro logo
    Grazie e ciao!

    Mi piace

  10. ciao wolf, dopo una lunga pausa eccomi qua
    è vero piacere leggerti, tornerò per seguire il resto
    un saluto grande e un augurio per una   domenica lieta e serena, un abbraccio  per un  luglio gioioso
    ciao e buona serata wolf

    Mi piace

  11. x Fulvia: personalmente apprezzo la persona di cui parli, cara Fulvia! E' vero che a volte è difficile, perché non si trova un lavoro, perché non si riesce a rendersi economicamente indipendenti. Tuttavia ho conosciuto giovani che hanno fatto come lui, con sacrifici enormi, vivendo in minuscoli buchi pur di realizzare la loro indipendenza.
    Grazie cara, e buona domenica anche a te!

    x Raggio: no, non aspetterete a lungo, promesso!

    Mi piace

  12. x Acqua: oh, mi spiace molto! Comunque resta in attesa, perché a volte ci mettono davvero tanto…

    x Dolcecreativa (l'utente anonimo): Grazie cara, pubblicherò presto il seguito. E bentornata!

    Mi piace

  13. Il gatto mangerebbe "Luccichina" (il pescilino rosso che mio figlio ha stabilitoo trattarsi di femmina e come talebattezzato) e sarebbe la sua disperazione! Ha ormai ben 8 anni!!! Speriamo bene… 

    Mi piace

  14. x Flame: bé, dipende dove è tenuta Luccichina Certamente il gatto ci girerebbe attorno e si apposterebbe volentieri Ma se la vaschetta è fatta bene, chiusa anche sopra, non potrebbe fargli male!

    x Happy: non vale certamente per tutti questa descrizione, ma per molti sì… Vero? Finirai per "adottarne" uno magari

    Mi piace

  15. x Claudio: sono contento che lo percepisci così Grab! E' così anche per me. In un certo senso è l'ingenuità (o forse meglio "genuinità") che spesso noi perdiamo

    x Aliseys: grazie cara

    Mi piace

  16. Il mio figliolo preferisce non rischiare con la sua Luccichina e poi…ama più i cagnolini dei gatti  qui c'è la "visione" di Tom raccolto col cucchiaino , Lorenzo disegnava accanto a me una sirena e un centauro

    Mi piace

  17. x Gabbiano: grazie! Domani metto il seguito

    x Flame: ahahahahah ci hai fatto fare una bella risata! E' bellissimo, brava!!
    Tra l'altro stasera Tomino è proprio così: in configurazione "da cucchiaino"!

    Mi piace

  18. x Flame: eheheh Non e' necessario scatenare Tom, ci pensa benissimo da solo, basta portarlo dove puo' farlo liberamente Se poi ti porti dietro anche una delle palle con cui gioca, il problema e' casomai farlo rilassare un attimo!

    x Anna: Grazie Anna, anche se oggi non sembra proprio estate, climaticamente parlando
    Comunque, buona estate anche a te!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...