Un po’ di Wolf… i miei animali: gli scoiattoli giapponesi

Ho già parlato dei miei gatti, di Kit in particolare, ma tornerò sull’argomento con nuove foto dei miei gatti attuali: Sissi e Julius 🙂 A partire da questo post però voglio iniziare a parlare di tanto in tanto degli altri animali che hanno allietato la mia vita 😉 Chissà che un giorno non decida di fare lo stesso con le “mie donne”…  ahahah scherzo :-D!

Andiamo ad iniziare… Premetto che ci sono animali dei quali non parlerò, poiché la loro presenza è troppo antica nella mia memoria e poco ricordo di loro. C’è stato Nereo, l’unico cane, di lui ricordo solo quanto mi raccontava mia madre, ovvero che quando mi avvicinavo troppo alla finestra, mi veniva a tirare per i pantaloni per farmene allontanare  😉 e che ad un certo punto fu affidato ad una famiglia che viveva vicino alla casa in campagna nella quale andavamo in vacanza poiché i miei sostenevano che l’appartamento era troppo piccolo per lui. Ci sono stati pesci, rossi e non. Uccellini, me ne ricordo uno in particolare: era tutto nero ed a un certo punto finì nella boccia del pesce rosso. Il poverino si dibatteva per uscirne, ma io, che ero un bambino piccolo, non lo riconobbi, e andai a cercare mia madre per dirle che c’era un mostro nella vasca del pesce!!! 😮 Ovviamente quando mia madre arrivò, era troppo tardi, e lo sfortunato giaceva privo di vita sull’acqua 😦 Ci sono stati criceti ed una gallina perfino! 😛 E poi… altro, di cui parlerò in qualche prossimo post 🙂

TamiaMa parliamo dei Tamia, gli scoiattoli giapponesi 🙂 (le foto sono tratte da Internet, i siti di provenienza sono riportati sotto le foto nel catalogo Multimedia).
Tutto iniziò con Cip e Ciop (che fantasia, eh?) due scoiattoli che mio padre comprò (non alla fiera dell’est! O chissà… forse sì! :-P). Essi generarono altri scoiattoli, e così via. Alla fine ne avevamo 14 😀 Le gabbie via via diventavano sempre più grandi, l’ultima era enorme, pienamente popolata! ahahah
Il bello è che ogni scoiattolo aveva un nome che lo rispecchiava: c’era Zampetta, che aveva una malformazione che lo faceva zoppiccare, Briscola, Morsicone! ahahah Morsicone era simpaticissimo: lo scopo della sua vita era riuscire ad arrampicarsi e correre lungo le gambe, il corpo e le braccia del malcapitato per mordergli le dita! 😮 Che male e che sangue! 😀
Una volta mio padre perse le staffe (probabilmente Morsicone stava attaccando qualche altro scoiattolo), ficcò la mano con l’intero braccio nella gabbia, prese Morsicone e gli urlò “Vuoi mordere? E mordi allora! Mordi!!”… Secondo voi cosa fece Morsicone? 😉 ahahahahahah 😀
Dovete sapere che mio padre era proprietario di una delle uniche due scuole per parrucchieri di Genova e la nostra casa era divisa in due: appartamento e scuola, con vari saloni, il principale particolarmente grande. Nel fine settimana, la scuola era libera e noi figli, io ero il più piccolo, ci divertivamo a lasciare liberi gli scoiattoli che scorazzavano in lungo e in largo 🙂 A volte inventavamo giochi scemi, ad esempio costruivamo con dei libretti di favole (ne avevamo più di cento) un vero e proprio labirinto con due sole uscite e lo coprivamo con delle riviste. Poi lasciavamo a turno due scoiattoli da un lato e dall’altro del labirinto 😉 I due sparivano al suo interno, correndo come pazzi. Quando però si incontravano, anche se erano scoiattoli che fuori andavano d’accordo, evidentemente non si riconoscevano, perché se le suonavano tanto da far venire giù l’intero labirinto! 😀 Sì, forse eravamo un po’ crudeli, ma io ero piccolo piccolo eh! 🙂

I nativi dell’ultima cucciolata smisero di riprodursi o, se lo facevano, divoravano i piccoli appena nati 😦 Non so, forse perché erano la terza o quarta generazione proveniente da consaguinei, o forse perché istintivamente pensavano che lo spazio non fosse sufficiente e il cibo potesse iniziare a scarseggiare. Alla fine si estinsero letteralmente.

Chissà come Sissi e Julius accoglierebbero qualcuno di loro… mmm… no, eh? :_)

tamia

 

Pubblicità

0 pensieri su “Un po’ di Wolf… i miei animali: gli scoiattoli giapponesi

  1. Che bella infanzia piena di “amici”. Io ho potuto avere animali solo quando ho avuto una casa mia perchè mia madre, che era cresciuta in un paesino di campagna, era contraria a tenerne in appartamento.
    Pensa che mi accontentavo, a volte, di allevare un paio di lumache in una scatola :-))

    "Mi piace"

  2. Wolf, sono qui a salutarti. Anch’io posso parlarti di scoiattoli, ma sono in montagna, sul pino davanti alla mia finestra e li saluto solo quando vado su…e loro mi vengono a trovare,mi accorgo perchè le noccioline e i pezzetti di pane che lascio sulla ringhiera, spariscono.
    Ricordi…e nostalgia.
    Ciao
    Fer/

    "Mi piace"

  3. Ciao!
    poco fa ho postato una foto di animali buffi….bellissima…capisco il tuo amore per loro!
    Sai una cosa strana? Mi trovo spesso a leggere i tuoi post e mi accorgo che i nostri pensieri coincidono: pensiamo le stesse cose? Che stranezze!

    bacio…

    "Mi piace"

  4. Sicuramente li troverebbero teneri teneri da papparseli 🙂
    Tenero il tuo post, un “bagno” di ricordi all’infanzia quando il cuore batte forte nello scoprire il mondo anche attraverso gli animali.
    Da bimba passavo ore ed ore nel terrazzino della casa dove mio padre aveva costruito una voliera per i canarini con tanto di porte a cerniera con i vetri per ripararli dal freddo invernale. Sapevo ogni loro abitudine, ne ho allevati un paio gettati giù dal nido dai fratelli maggiori e li facevo svolazare per la casa tra le urla di mia madre, studiavo i rapporti di gruppo (non conoscevo certo Konrad Lorenz, le sue anatre e la mia amata etologia sicché tutto era una scoperta e un batticuore)
    ognuno di loro aveva un nomignolo come nel tuo caso in base alle loro caratteristiche fisiche (limone, cappuccino, pacioccone, colomba ecc..) e da una coppia si arrivò ad averne 32…
    Vedi il tuo post ha fatto la magia di farmi riandare lì a quel che provavano i miei occhi di bambina.
    Un bacione, grazie quindi e buonanotte.

    "Mi piace"

  5. x Stella: Bé, non è stata poi così bella come infanzia, ma… sì, amici animaletti ne ho avuti tanti 🙂
    Anche lumache ed una tartaruga! Sai che me l’ero dimenticata??? :))) Pensa che all’epoca credevo si nutrisse di… lumache! 😀

    x Fer: sì, anche qua abbiamo un parco con tanti scoiattoli 🙂 Però si trova nell’altro lato della città rispetto a quello dove abito io 🙂
    Ciao cara Fer! 🙂

    "Mi piace"

  6. x Sorgente: Io dico spesso che i miei argomenti sono solitamente argomenti comuni, per questo in molti ci si riconoscono 🙂 Anche se è certamente vero che perfino un “argomento comune” può essere visto da tanti punti di vista differenti 🙂

    x Flame: ti dirò… credo di apprezzare di più gli animali adesso, di quanto facessi da bimbo 🙂
    Pacioccone!! Anche uno degli scoiattoli si chamava così! ;)))) eheheh
    32? Accidenti! Chissà che casino! ahahah
    Bacione e buonanotte anche a te! 🙂

    "Mi piace"

  7. Che tenero questo post, un bel modo di raccontarsi e raccontare varie fasi della propria vita scegliendo come filo conduttore i vari animali domestici. Io non potrei fare così, ho avuto tanti gatti… ma tutti nello stesso periodo più o meno e ora niente più… sigh! Mmm, però a ben pensarci ho avuto anche io un pulcino, un cagnetto (che mia madre ha tollerato per ben un giorno), svariati uccellini e diversi pesci. Ma nel cuore sono rimaste solo due.

    :))

    Aspetto con ansia il post sulle donne della tua vita e non pensare di cavartela così… la tua la prendiamo come una promessa.

    Baci.

    "Mi piace"


  8. Lo so che scherzi ci mancherebbe ormai mi conosci bene mi piace essere ironica ma con te so che posso farlo….Cmq aspetto sempre il tuo post che hai promesso iihihihiihiihiiihi…
    Serena domenica Wolf..
    bacio:-)
    Anna..

    "Mi piace"

  9. amo anche io gli animali, indistintamente…ma ho un’attrazione particolare per i gatti.
    Ora ne ho uno di nome Stanlio, un paio d’anni fa è mancata invece Pinky a 23 anni, il veterinario stentava a crederci. Ho sempre avuto anche cani, ora ne ho tre, due trovatelli e uno in casa da due giorni, maltrattato da coloro che lo avevano in casa. Ho qualche difficoltà invece nel tenere animali in gabbia pur avendo avuto anni fa qualche criceto e un orsetto russo.
    Ho cercato di far sopravvivere 4 gattini di pochi giorni abbandonati dalla madre. Li tenevo sotto alle coperte con me e li allattavo con la siringa ogni volta che fosse necessario. Durante il giorno stavano in un contenitore pieno di ovatta e alla loro guardia il cane più grande…guai a chi si avvicinava.
    Poi, cresciuti un po’ li ho affidati ad un’amica che abita tra i monti in modo che potessere avere spazio a sufficienza e la possibilità di stare assieme.
    Il gatto…è un animale spettacolare, non servile, assolutamente attento e sensibile…degno di appartenere alla categoria dei felini…

    😉

    "Mi piace"

  10. Mi hai portato indietro nel tempo, avevo 12 anni credo e con noi viveva Filippo (lo so non è un nome da scoiattolo ma che ci posso fare, quello mi piaceva eheheheh); ne avevo soltanto uno ma era specialissimo. Stava pochissimo nella sua gabbia, la maggior parte del tempo scorazzava per casa o sul mio adolescente corpo 😉 e lo amavo tantissimo. Una volta non lo trovavamo più ma sentivamo rumori strani provenire dal forno -_- era lì e non riusciva più ad uscire quindi mio padre ha dovuto smontarlo letteralmente per tirarlo fuori, non ti dico quante viti gli sono avanzate nel rimontarlo, il forno ha traballato per settimane fino all’arrivo di un tecnico vero! Poi un giorno Filippo sparì proprio. Non avendolo mai più trovato abbiamo pensato che fosse caduto dal terrazzo (eravamo al sesto piano). Mi è mancato e leggendoti mi manca ancora tantissimo, a volte ho la tentazione di prenderne un altro … ma Stella (la gatta) non so se gradirebbe!!! Grazie per questo ricordo Wolf, un abbraccio e buona domenica 🙂
    Ele

    "Mi piace"

  11. x Sofia: ma lo sai che parlandone nei commenti, mi sono venuti in mente altri animali che avevo dimenticato? Lumache, tartarughe, ma ripeto: ci saranno altri post su alcuni di questi animali 🙂

    Il post sulle donne… non posso che parlarne genericamente, per una questione di privacy 🙂

    Bacioni :*

    x Yasmine: grazie, sei cara come sempre 🙂 Abbraccione!

    x Anna: sul post che “chiami”, ho risposto qua sopra a Sofia 🙂
    Ciao cara, buona domenica 🙂

    "Mi piace"

  12. x Palace: sì, direi che il tuo amore e la tua ammirazione per i gatti sono davvero evidenti 🙂 Il tuo commento è pieno di sorprese: un gatto con 23 anni, 4 gattini salvati grazie ad una dedizione incredibile, uno di nome Stanlio (come mai? Un nome, un programma! :D) e un… orsetto russo?? %-)

    "Mi piace"

  13. x Ele: oooh… commovente la storia di Filippo! Speriamo che la sua sia stata solo una evasione 🙂 Magari non è caduto, si è arrampicato verso altri lidi dove ha vissuto comunque una vita felice fino a tardissima età, ma… sempre pensando un po’ a quella famiglia che si era lasciato dietro 🙂

    Stella… ah… no, non credo gradirebbe, o meglio, magari sì… ma come spuntino! 😀

    "Mi piace"

  14. x laghira: ma non ne ho più da una vita io! 😀 Rivolgiti ad un negozio di animali ;D
    Buona domenica a te 🙂

    x messier: per gli animali sapere o non sapere pari sono, loro vivono e basta ;D

    "Mi piace"

  15. che belli gli scoiattoli!!!!
    mi mettono di buon umore:-D

    nella mia famiglia ci sono stati diversi animali di passaggio, fra cani, gatti e cavalli. Dopo i vari cagnolini,randagi e non, portati a casa da me e mio fratello, arrivò Michael, un vivace gatto tigrato.Si arrampicava sugli alberi e mi chiamava x aiutarlo a scendere. Imbranatello ma intelligente e affettuoso: mi aspettava all’arrivo del pullman da scuola e quando uscivo mi accompagnava come un cane:-) L’ho amato moltissimo.

    ‘notte!

    "Mi piace"

  16. Ciao caro amico.
    Oggi ti invito a vedere l’aura di tutto ciò che esiste con me.
    E’ semplice e naturale farlo e non necessita di alcuna specifica capacità medianica.
    Ci vogliono solo un paio di occhi e sapere come fare.
    Ma chissà quante altre volte l’avrai vista anche tu, magari senza chiederti cosa fosse 🙂
    Ti aspetto, se ti va.
    Un abbraccio pranico :)))
    Cri

    P.S.: devo darti il link di un blog molto interessante 🙂

    "Mi piace"

  17. x daisy: che bella storia quella di Michael! :))))) Gia’, anche io mi ci sarei affezionato molto a un gatto cosi’! 😉

    x Flame: ahahah gia’, credo ci sia sempre un “Pacioccone” in chi ha avuto diversi animali! 😉

    x yasmine: grazie cara 🙂 Un abbraccione!

    "Mi piace"

  18. x Cri: aaah! Ma questi sono i tuoi polpastrelli! 😀 Visto l’argomento che stavo trattando, pensavo fosse l’orma di un gatto! ahahah
    Si, certo, verro’ a trovarti sul blog non appena posso! 🙂
    Abbraccio ricambiato 😉

    "Mi piace"

  19. Leggo ora gli altri commenti

    Donne…ma si, parlane genericamente…

    Ma attento…
    la maggior parte dei commenti sono “donne”;)))

    Finchè si parla di animali…

    ma quando si parla di donne

    o scatta la complicità o ci si fa a pezzi;)))

    Uomo avvisato…eh eh:P

    "Mi piace"

  20. x saganne: bé, in quel caso però me li sono proprio ritrovati 🙂 Ma mi piacerebbe averne però, eh, solo che diverrebbero con ogni probabilità pappette per i gatti! 😀

    x ilavi: acc! Anche te? Non l’avessi mai detto! eheheh Troverò il modo di parlarne… senza entrare nello specifico 😀

    x Anna: sì, il tempo dovrebbe iniziare a migliorare, finalmente! 😉

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...