Un saluto… alle nostre automobili! :-)

Questo e’ un post strano perche’ e’ dedicato a… due automobili che hanno servito per tutta la loro vita (almeno quella che va dal 2005 fino adesso) me e mia moglie e che domani ci saluteranno 😦 Infatti abbiamo deciso di prendere una unica auto al posto di entrambe, visto che ormai hanno raggiunto i 110 mila chilometri e che in pratica si contano sulle dita di una mano le volte che le abbiamo usate in contemporanea. Ho calcolato che, con un auto sola, viaggiamo sui 2.000 euro di risparmio all’anno… non so per voi, ma a noi non sembrano pochi 😮

Purtroppo, nonostante le nostre simpatie per il distacco buddhista, ha gia’ iniziato a piangerci il cuore all’idea che domani le saluteremo per l’ultima volta 😦 C’e’ un pezzo di storia di tutti e due, prima singolarmente e poi assieme, su quelle auto. In particolare hanno visto nascere la nostra storia, la mia ha conosciuto anche mia madre prima che lasciasse questa terra, entrambe sono state fedeli compagne dei nostri viaggi.

Lo so, lo so, sono comunque oggetti inanimati e dispiacersi per doverle lasciare non ha senso, ma… fatecele salutare un’ultima volte e… speriamo che i loro prossimi proprietari le trattino bene e facciano fare loro ancora tanti e tanti chilometri… Sono nate per questo in fondo 🙂

Eccole qua: la blu e’ (ormai quasi “era”) la mia, quella grigia subito dietro, di mia moglie.

Ciao care, e grazie per i 220 mila chilometri complessivi di strada fatta assieme! 🙂

Aggiornamento di sabato 24 Marzo: Ed ecco qua sotto la nuova arrivata! 😛 Questa foto è stata fatta dal concessionario (in provincia di Varese) dal quale nel giro di un’oretta e mezza è uscita assieme a noi per compiere i suoi primi 200 e rotti chilometri fino alla sua nuova città 😉

E’ stato triste abbandonare là le nostre due auto, anche se almeno l’abbiamo lasciate in un parcheggio in mezzo al verde e in una bella giornata di sole 🙂 Già mi ero immaginato un oscuro parcheggio sotterraneo 😐

Comunque adesso… benvenuta Pandina! 😀


Annunci

71 pensieri su “Un saluto… alle nostre automobili! :-)

  1. pensala così…è come unirvi ancora di più…
    è normale dispiacersi quando dobbiamo lasciare qualcosa che ci è appartenuto, qualcosa che ci ha aiutato in fondo a vivere, a svolgere il nostro lavoro, che ci ha accompagnato nei giorni di festa, nelle vacanze…
    il risparmio sulle spese non è poco…e oggi si deve davvero guardare ogni cosa, quindi è una scelta che ha anche i suoi vantaggi…
    allora un saluto…un abbraccio con gli occhi e con il cuore…e si lascia andare…
    auguri per la nuova macchina!
    Buon fine settimana… 🙂
    lella

    Mi piace

    • Una ragione ed una logica l’ha senz’altro questa scelta, altrimenti non avremmo “abbandonato” le nostre care auto 🙂 Ma certamente si tende a proiettare sugli oggetti sentimenti che ovviamente non hanno 😉
      Grazie, buon weekend anche a te! 🙂

      Mi piace

  2. Ti capisco, io non sono capace di buttare via un vestito, figurati una macchina! Agli oggetti ci si affeziona per tutto ciò che hanno significato per noi, i momenti che abbiamo vissuto, non voglio dire che abbiano un’anima ma alcuni di loro è come se l’avessero…
    Anche se devo dirti che l’anno scorso quando ho cambiato macchina non mi sono commossa troppo per quella vecchia che si spegneva per strada 3-4 volte ogni mattina e non sapevo mai se sarebbe ripartita o no…arrivavo al lavoro isterica!

    Mi piace

  3. Un saluto anche da parte mia. Quando ho salutato l’ultima mia vecchia, mi piangeva il cuore, l’auto è uno dei pochi oggetti ai quali mi affeziono. Invece di rottamarla o venderla l’ho regalata ad una persona bisognosa che ancora la usa, nonostante sia un vero catorcio. Così vive ancora.

    Mi piace

    • Sì, è stata una bella idea, oltre che un bel gesto (ma sempre fare il passaggio di proprietà, per quanto si creda di potersi fidare dell’acquirente o del destinatario del dono). Comunque, a dispetto dei chilometri e di qualche bottarella, le nostre auto sono in ordine: sono certo che saranno rivendute e avranno ancora vita lunga 🙂

      Mi piace

      • Certamente, il passaggio di proprietà va assolutamente fatto anche se regali l’auto ad un parente, comunque nel mio caso è un amico di famiglia ed è la prima cosa che abbiamo fatto.

        Mi piace

      • Infatti: una persona perbene non ha problemi ad accettare di fare subito il passaggio, non prende tale richiesta come un’offesa perché l’altro non si fida 😉

        Mi piace

  4. Ti capisco benissimo, anche io sono molto affezionata a certi oggetti, piccoli o grandi che siano sono contenitori di ricordi. Nel caso di due macchine..2000 euro all’anno sono molti, fate bene ad usare una sola macchina.
    Buona serata 🙂

    Mi piace

  5. …eh sì, io potessi fare a meno rimarrei senza macchina, oggi ho sentito vari preventivi per l’ assicurazione e mi è presa una sincope.Se poi ci metti tutto il resto (bollo, revisione, manutenzione e non parliamo della benzina o.O) “aiuto”. Purtroppo per dove vivo è impossibile e non posso nemmeno smezzare con mio fratello e usare una macchina in due perchè qui è indispensabile anche per andare in farmacia (10km la più vicina). Che rabbia, vorrei tanto un calesse. Eh si, sto cercando un’ altro mezzo su 4 ruote e mi spiace già di portare in rottamazione il mio catorcino 600 con i suoi quasi 200mila km. Anche gli oggetti hanno un’ anima, alla fine 😉

    Mi piace

    • ahahah pensa che un mio quasi-collega ha una micra alle soglie dei 300 mila chilometri! 😉
      Mi sarebbe piaciuto portarci anche la mia… pensare che ne ero così orgoglioso 😦 Pero’, davvero: è una spesa che quando si puo’ abbattere è meglio farlo! 😐 In più era una C2 VTS 16 valvole: a premere l’acceleratore erano fiumi di benzina! 😀

      Mi piace

  6. Alle cose gli si affeziona, ed anche parecchio, ma consolati pensando a quanto risparmi…è brutto dire,però visto i tempi, come dici tu non sono pochi e non è male.
    é successo anche a noi anni fa…ma poi la nostalgia passa 🙂

    ciaoo e buon fine settimana.
    Magda

    Mi piace

  7. …ancor prima di conoscervi(tu e tua moglie) eravate già uniti dal marchio delle vostre rispettive auto! La forza del destino … 🙂

    Duemila euro è una cifra notevole e, come dici, in questo brutto periodo bisogna fare delle scelte basate sul buon senso.

    Non ho avuto rimpianti nel cedere la mia precedente auto: ogni anno spendevo duemila euro di manutenzione. Troppi.

    ciao 🙂

    O.

    Mi piace

    • … e pensa che ambedue erano state acquistate nel 2005 e ambedue avevano quasi 110 mila chilometri quando le abbiamo lasciate dal concessionario! 😮
      Infatti: 2.000 euro è stata anche la mia stima 😉 Quando le auto arrivano ad una certa età e/o chilometraggio… è così 😐
      Ciao caro 🙂

      Mi piace

  8. … le auto, in effetti, ci accompagnano per così tanto tempo che, alla fine, è triste “salutarle”; ricordo ancora il dispiacere che provai quando mio padre portò allo sfascio la vecchia golf che ci aveva trasportato in giro per l’Italia per ben 23 anni … io c’ero praticamente cresciuto dentro!
    Un saluto e buon fine settimana.

    Mi piace

    • Già! 🙂 Anche io ho avuto una Golf (GTI 16 valvole, IIa serie :-D) 🙂 La presi usata per 10 milioni di lire… e nel giro di pochi anni ce ne spesi altri 10 per guasti vari! 😛 Avevo già deciso da tempo di cambiarla ma temporeggiai a lungo. Un giorno… non la trovai più: l’avevano rubata! 😀 Fu ritrovata in fondo ad una scarpata e fui costretto anche a pagare le spese di recupero nonostante fosse da rottamare! 😀 Nonostante tutto, quando andai dallo sfasciacarrozze per ritirare il documento di presa in carico e la vidi già mezza smontata… provai una fitta al cuore 😦
      Un saluto e buona domenica! 🙂

      Mi piace

    • Io non ho pianto, ma… un po’ ti capisco! 😀 Anche se credo che, come spiegato in qualche altro commento, il fatto è che tendiamo a proiettare sentimenti ed emozioni umane ad oggetti inanimati che di sentimenti ed emozioni certamente non ne hanno. Ci sentiamo in colpa per loro, come se pensassimo di starle abbandonandole nonostante tutto il tempo passato assieme. Questa è ovviamente una sciocchezza, ma tant’è… siamo fatti così! 🙂

      Mi piace

    • E sì cara, devi semopre ricaricare la pagina per essere certa di avere quella aggiornata. Non so dirti perché, di solito dovrebbe dipendere dalla cache del computer, ma non capisco perché lo fa solo con il mio blog 😐
      Bé, con la pandina corro molto meno di prima! eheheh 😛

      Mi piace

  9. Cose inanimate o no, hanno fatto parte della nostra vita.
    Noi siamo anche lì.
    Quando ho venduto la mia auto, che per moltissimi anni mi aveva accompagnato al lavoro,mi è dispiaciuto molto…sembra sciocco ma sembrava che con lei andassero via anche tanti ricordi….che segnasse un tempo ormai finito.
    Vi abbraccio ….solito bacio e solita arruffata a quel tesoro, che ogni volta che vengo qui da te, nel solo guardarlo, mi regala un sorriso.

    Mi piace

    • Vero, tuttavia – come scritto in altri commenti – credo che ci sentiamo anche in colpa verso chi (e qui sta l’errore, in realta’ e’ “cosa”, non “chi”) ci ha accompagnato per tanti anni nei nostri spostamenti, e questa e’ ovviamente una sciocca proiezione, poiche’ loro di sentimenti, emozioni, paure… ovviamente non ne hanno! eheheh 😛

      Oh, Tomino avresti dovuto vederlo ieri! Siamo andati in un bel prato montano con tanto di pallina… non si e’ fermato un attimo per un’ora buona e sarebbe andato avanti ad oltranza! Avresti dovuto vedere com’era contento… e infradiciato, perche’ l’erba era umida! eheheh 😀

      Mi piace

  10. Io adoro la Panda.
    Quindi appoggio la vostra scelta.
    Sicuramente è un peccato buttare via un pezzettino – anche piccolissimo – della nostra vita.
    Però il bello è forse anche qui: rinnovarsi.
    Rinnovarsi significa che siamo vivi. 🙂

    Mi piace

    • D’altronde, cara Giulia, e’ difficile che un auto ci accompagni per tutta la vita, anche se a volte capita di vedere persone anziane sulle loro fedeli compagne che ad occhio e croce non hanno mai cambiato 😉
      Adesso che inizio a prenderci un po’ la mano, non e’ poi male nemmeno come guida. Il motore multijet sulle macchine piccole fornisce un rapporto prestazioni/consumi davvero buono 😉

      Mi piace

  11. MODESTAMENTE io ho fatto solo 164.000 km… ma sono affezionata alla mia macchinina e non la lascio… mi fa così tristezza pensare che un giorno dovrei cambiarla.
    In fondo le macchine sono legate ai nostri ricordi no?!!

    Auguri per la nuova arrivata, comunque…

    Mi piace

    • eheheh ti diro’… inizialmente anche noi avremmo voluto tenere le nostre fino alla loro fine naturale; sognavo gia’ i 300 mila km! 😛 Pero’ la spesa di mantenimento di due auto “datate”, almeno come chilometraggio, stava iniziando ad essere pesante, parliamo di un 2000 euro risparmiate all’anno, non e’ poco…
      Grazie, speriamo ci accompagni a lungo 🙂

      Mi piace

  12. E’ un’ottima idea, meglio un auto in due che doppie spese. Lo dico sempre a mio marito che dovremmo acquistarne una per entrambi, ma lui è un affezionato alla sua. La nuova panda è davvero bella e funzionale.
    un saluto e auguri
    annamaria

    Mi piace

    • Si’, questa non e’ l’ultimo modello eh! E’ quella che adesso hanno rinominato “Panda Classic”. Vero che la Nuova Panda e’ stata migliorata, sia come consumi, rivisti al ribasso di un 10%, che come abitabilita’ e accessori, ma… la differenza di prezzo era notevole, se avessimo preso la Nuova Panda invece di questo modello km.0 avremmo speso circa 6.000 euro in piu’… hai voglia ad ammortizzare la differenza! 🙂
      Grazie ed un saluto anche a te! 🙂

      Mi piace

  13. Ti dirò: anche io mi affeziono alle cose inanimate, specialmente se le uso a lungo. In genere, prima di buttarle – se proprio devo farlo, eh! – ne conservo una parte, anche minima…a volte, credo, sono anche gli oggetti a influenzare la nostra personalità, con le idee che ci suggeriscono, le sensazioni che ci fanno provare, i ricordi che ci donano…

    Mi piace

    • Be’, io ho le foto 🙂 Questo post e’ nato in realta’ proprio per ricordarle in futuro 😉 Sugli oggetti invece cerco generalmente di conservarne pochi, un po’ perche’ la nostra casetta e’ davvero piccola, un po’ perche’ avendo affrontato diversi traslochi… preferisco “viaggiare leggero” 😀

      Mi piace

  14. Carinissima la Panda!!!!!!!
    complimenti per la scelta 🙂
    I traslochi insegnano molto…danno una dimensione reale del necessario e del superfluo…ne so qualcosa, cerco di tenere le cose veramente importanti, il resto lo lascio passare…
    Buon pomeriggio!!!
    lella 🙂

    Mi piace

    • Vero, spesso i traslochi forniscono l’occasione per fare un po’ di pulizia 😉
      Grazie, la pandina per il momento si comporta bene, speriamo non si smentisca 🙂
      Buona serata a te!

      Mi piace

  15. Tutto ciò con cui condividiamo parte della nostra vita, anche gli oggetti, restano dentro di noi ed inevitabilmente ci affezioniamo. Io ho pianto quando mi avevano rubato la macchina precedente a quella attuale…la immaginavo tutta sola, in mano ad estranei che non la capivano… Soffrivo non per il furto, ma nel saperla lontana da me… Assurdo.. Un abbraccio enun benvenuto a Pandina: si troverà bene con voi!

    Mi piace

    • E’ come scrivevo in altri commenti, cara Manuela: tendiamo a proiettare sugli oggetti le nostre emozioni, i nostri sentimenti, anche io mi sono immaginato le nostre povere automobiline abbandonate in un garage tetro vederci spaventate mentre andavamo via 😛 Ma ovviamente non è così, non hanno emozioni 😉
      Un abbraccio a te e… lunga vita (meccanica) alla pandina! eheheh 😀

      Mi piace

  16. E’ vero, anche se le macchine sono oggetti inanimati ci si affeziona, perché hanno fatto parte della nostra vita e quindi sono piene di ricordi, che comunque restano… Un caro saluto e buon fine settimana! Ciaooooo

    Mi piace

  17. Ho cercato di non affezionarmi mai alle mie macchiene. Anche la mia è stata acquistata nel Varesotto e dovrebbe andare in pensione. Non ci siamo mai potuti permettere due macchine e probasbilmente non ne acquisteremo più un’altra. Mia moglie non guida quasi più e mio figlio si rifiuta di prendere la patente ed è già tanto che non si rifiuti di vivere. A Milano, da quando il mondo è cambiato e la città è diventata olandese, la macchina è utile quanto un film porno per un cieco e mantenere una macchina sta diventando un lusso. Purtroppo non ho più un fisico che mi permetta di andare in bici e quindi mi accontenterò del metrò nel prossimo futuro.

    Mi piace

  18. mi fa tenerezza questo post Wolfie 🙂 in effetti l’atto di disfarsi di un oggetto che ha condiviso con noi anni, vicissitudini, emozioni, viaggi, ansie, paure, gli attribuisce un’anima.
    un saluto

    Mi piace

  19. eccoti il segno di vita! la dalloway l’ho rottamata e ho cominciato ex novo…
    congratulazioni per l’auto nuova e capisco il rammarico per l’abbandono delle altre… anch’io presto dovrò farlo, ma per questioni di chilometraggio raggiunto e più che altro mi preoccupa sobbarcarmi il peso delle rate, che di questi tempi…
    un abbraccio

    Mi piace

    • oooh! Ben tornata! 🙂 Segno subito l’indirizzo del tuo nuovo blog 😉
      Lo so, noi ci aiamo sbattuti parecchio e alla fine abbiamo deciso di rinunciare a qualcosa, il colore ad esempio non è quello che cercavamo, ma… questo concessionario ci dava l’auto a 1.600 euro meno di chiunque altro, alla fine siamo riusciti a non fare rate! 🙂 Odio i debiti, anche se si chiamano “rate” 😐
      A presto allora! 🙂

      Mi piace

  20. Devo dire che spiace anche a me quando devo dire addio a un’auto che mi ha accompagnata per diversi anni nei miei spostamenti. In fin dei conti , quasi mi ci affeziono alle auto !
    Benvenuta alla nuova arrivata. Un saluto a te.

    Mi piace

    • Alla fine siamo tutti umani e tendiamo ad investire perfino gli oggetti dei nostri sentimenti ed emozioni… ma chissà, forse in un certo senso abbiamo bisogno di farlo 🙂
      Grazie, un saluto anche a te! 🙂

      Mi piace

  21. Io la mia toyota yaris non l’abbandono fino a quando non mi darà problemi. Ha 112.000 km e dovrà fare la revisione a maggio e ce l’ho da 10 anni. E’ un pezzetto della mia storia e anche se per piccoli spostamenti, la uso giornalmente. Il rispetto per le cose è comunque importante, come pure non inseguire le mode o fare debiti enormi pur di concedersi un’auto che diventa status symbol. E’ giusto sia adeguata alle nostre esigenze, ma soprattutto alle nostre tasche!

    Mi piace

    • Sono considerazioni di cui abbiamo tenuto conto, cara Violetta. Bisogna anche tenere a mente che quando l’auto invecchia (anche le nostre avevano entrambe 110.000 km) i costi di manutenzione iniziano a lievitare. Solo la cinghia di distribuzione, ad esempio, è una bella mazzata. Purtroppo a quel punto la valutazione dell’auto è molto bassa e comprarne una nuova equivale – a meno di non essere tra i fortunati che hanno un gruzzoletto in banca – a caricarsi di parecchie rate. Con questa operazione noi abbiamo preso un auto nuova, anche se tecnicamente vecchia di un anno, ad un prezzo abbastanza irrisorio 🙂

      Mi piace

  22. Noi abbiamo una micra e uno scooterino. Si va da Dio. Anche io quando ho abbandonato alla ferraglia il computer che ma ha accompagnato per 10 anni, ne ho sofferto appena. Sono dovuto ricorrere alla razionalità riprendendomi: è mataria!

    Mi piace

    • Purtroppo io non ho il senso dell’equilibrio sulle due ruote, caro Giulio. Qualche anno fa provai a imparare ad andare in scooter, ma non essendoci mai andato prima l’unico risultato e’ stato quello di farmi saltare i legamenti della spalla sinistra 😛 L’avevo gia’ notato per lo sci: tutto cio’ che richiede equilibrio o lo impari da giovane oppure diventa arduo…
      Altrimenti stai pur certo che… in bicicletta andrei! 😉

      Mi piace

    • eh, anche qua, cara Fatima! 🙂 Direi che l’argento e’ il colore piu’ comune sulle Panda, secondo solo a quello base, il giallino non metalizzato. Noi avremo voluto il grigio scuro, ma l’avevamo trovato a ben 1.600 euro in piu’ e… insomma, non c’e’ sembrato il caso! 😀
      Un abbraccione anche per te! 🙂

      Mi piace

  23. La mia Pandina Young ha durato 10 anni non tanto per motivi economici ma perchè mi piaceva e andavamo magnificamente.
    Inoltre avendo il motorino per la città ed essendo io un po’ teneramente maniaca anche per il benessere della macchina, era un vero gioiellino. Adesso ho una C1 della quale sono altrettanto contenta e che penso mi accompagnerà per almeno una decina d’anni.
    Dunque AUGURI (e grazie per avere dato una gomitatina a quel 35% di vendite in meno della Fiat.

    sherazademettiamociancheunauguriopasquale

    Mi piace

    • La Panda prima serie era indistruttibile! 😀 Piu’ della seconda, che probabilmente lo e’ piu’ della terza, quella che sta uscendo adesso. L’elettronica aiuta, ma… piu’ ce n’e’ e piu’ i guasti sono facili! 🙂 La C1 e’ carina, e’ vero. Io avevo la C2 VTS, una vera bomba 🙂 Infatti i primi giorni non mi e’ stato facile adattarmi, ma… come mi ha suggerito qualcuno, poi la differenza la noto alla pompa di benzina 😉
      Auguroni (pasquali) anche a te 🙂

      Mi piace

  24. Vi auguro una serena Pasqua, vi abbraccio.
    Purtroppo non posso venire, impegni mi trattengono qui.
    Ti lascio i miei auguri di buon compleanno wolf, sono in anticipo lo so, ma non so se poi ci sarò domani qui.
    Date un bacione per me, a Tomino.

    Mi piace

    • Non proccuparti cara, siamo fuori anche noi, sicché… 🙂
      Spero che tu stia passando una Pasqua serena 🙂
      Grazie, un abbraccione e… certamente il bacione a Tomino non mancherà! 😛

      Mi piace

  25. La mia Panda ha superato i 150.000 dalle parti di Salerno,5 anni fa di ritorno da uno dei tanti viaggi Sicilia Milano Milano.Ma ancora regge,quasi bene,e non mi va di levarmela,anche se quasi sempre le preferisco una Seat,vecchietta anch’essa.
    Ti lascio,in ritardo gli auguri di una Pasqua serena .

    Mi piace

    • Considerando che l’auto mia e quella di mia moglie viaggiavano entrambe a 15.000 chilometri l’anno (almeno in questi ultimi due anni), una sola farà presto ad arrivare a 150.000 temo… tempo 5 anni 😦
      Grazie cara, altrettanto in ritardo ricambio gli auguri 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...