Superstizione

C’è un personaggio del passato, parliamo di inizio ‘900, che mi ha da sempre affascinato; è una persona che evoca magia e sulla quale ci sono molte leggende, come del resto spesso accade attorno a nomi famosi. Volevo scrivere su di lui stasera ma le notizie che ho trovato sono un po’ contraddittorie, così mi occorrerà ancora qualche giorno… Nel frattempo però possiamo parlare di qualcosa che con la magia ha in qualche modo a che fare: la superstizione 😐



TigreIl re Qi era andato a caccia. Scalando un monte vide una tigre e passando per una palude incontrò un serpente.
Al ritorno a corte convocò Yan Zi e gli chiese: " Oggi sono andato a caccia. Mentre scalavo un monte ho visto una tigre e mentre passavo per una palude ho incontrato un serpente. Sono questi indizi di malaugurio?"
Yang Zi rispose: "Un regno ha tre indizi di malaugurio, diversi da qSerpenteuelli che Sua Maestà ha citato. Il primo indizio è il non conoscere l’esistenza di persone virtuose, il secondo è il non assegnare loro incarichi dopo averlo saputo e il terzo è il non affidarsi ad esse, una volta assegnato loro un incarico. Questi sono veri segni di malaugurio. Oggi avete visto una tigre sul monte perché là si trova la sua caverna e avete incontrato un serpente nella palude perchè là è il suo covo. Che malaugurio può derivare se uno vede una tigre presso la sua caverna e un serpente vicino al suo covo?"



Ho perso purtroppo il nome dell’autore del racconto, anche se sospetto che sia il buon Coelho, dato che spesso cita aneddoti legati alla saggezza orientale 😉
Comunque, è curioso notare come le superstizioni cambino da luogo a luogo, a volte contraddicendosi clamorosamente. Per esempio, ricordo che in Inghilterra il gatto nero… porta fortuna 😮
Personalmente comunque credo da tempo che la vera superstizione esista davvero. Stupiti? Sì: è credere nella superstizione! 😉

E voi, che ne pensate? Siate sinceri, eh! Non è che nascondete qualche piccolo amuleto nella vostra tasca? 😀

gatto nero

Annunci

0 pensieri su “Superstizione

  1. Non ho scritto il nome di quel professore per discrezione… verso tutti gli altri nomi che mi venivano in mente. Infatti sono passati diversi anni e, anche se molto famoso nel suo ramo, studiava cose di cui mi impicciavo poco. Insomma, non riuscivo a ricordarmi il nome preciso.
    Dopo qualche ricerca infruttuosa nell’archivio di casa mi sono decisa a ricorrere a san Google. Senza il nome esatto era un po’ complicato, ma alla fine l’ho trovato e ho scoperto… che monsignor Pietro Zerbi è morto stanotte!
    (…magari siamo stati noi a portare male a lui?!?)
    Riposi in pace.

    Mi piace

  2. x Fire: qui a Genova c’è un sedicente mago (spesso ospite in trasmissioni televisive… mai capito perché :D) che si dice porti iella solo a nominarlo 😀 Le leggende si sprecano, come quella del tipo alla cui auto scoppiarono tutte e 4 le gomme dopo averlo visto a spasso per le vie cittadine eheheheh

    x Ethel: “Lupo mia sorella infatti x fortuna non è così grave da caderci.. ” … eh???? %-)
    Mi sa che con tutte queste Ethel-xxx mi stai a confondere tutti i lettori! eheheh

    Mi piace

  3. x Nicola: sì, capisco è condivido il pensiero che hai fatto tuo traendolo dal libro che stai “tentando” di finire (è così noioso? :D). E’ più comodo adeguarsi alla massa, questo è ovvio, pur potendo a volte essere ingiusto.
    Sulle divinità… bé, in questo caso però sono in gioco cose così vitali, come l’esistenza oltre la morte ad esempio, che di lasciare la disquisizione alle chiacchiere della “gente di strada” (si fa per dire) mi rifiuto un po’! ;D

    x Velvet: bé, se l’ho scritto è perché è così, credo di riuscire a mentenermi abbastanza obiettivo 🙂 Quindi… ringrazia te stessa! ;))))

    Mi piace

  4. x Murasaki: no dai! 😀 Per coerenza non credo proprio sia così eheheh
    Se queste cose avvenissero davvero… ogni fine settimana un serie di arbirti di calcio morirebbero atrocemente, con tutti i malauguri che ricevono! 😀

    Mi piace

  5. @Wolfghost
    1) Mi sono espresso malissimo. Il “finire” si riferisce ha un libro che sto scrivendo. Quindi, sto cercando di finire di scrivere un libro… In realtà devo solo perfezionare e correggere. Certo che se questi sono i presupposti il “successo” è assicurato. :)))) Spero si tratti solo di un calo di zuccheri 😛
    2) In effetti il paragone tra superstizione e religione può sembrare azzardato ma entrambe hanno un elemento in comune, rispondono a domande che gli esseri umani si fanno da sempre e alle quali non riescono a dare una spiegazione logica.
    3) L’adeguarsi alla massa è una spiegazione di quello che spesso succede

    Mi piace

  6. x Ethel: ehm… stai lì che chiamo subito la croce verde! Non ti muovere, eh! 😀 😀

    x Nicola: cavolo… allora sei certamente preparatissimo sull’argomento! 😉
    L’elemento in comune che indichi tra religioni e superstizione è vero, tuttavia ci sono elementi di differenza non… indifferenti! 😀

    Mi piace

  7. @Wolfghost
    No, non sono preparatissimo sull’argomento psicologia sociale anche se sono sempre stato molto attratto dalle scienze sociali e, ultimamente, sono incuriosito dalla psicologia. Prima di iscrevermi a scienze politiche ero molto tentato da sociologia. All’università, tanti anni fa :(((, ho sostenuto 2/3 esami tra sociologia, antropologia etc.etc. che hanno confermato il mio interesse per quel genere di argomenti.
    Per quanto riguarda il libro che sto scrivendo ho preso spunto da fatti che hanno colpito la mia attenzione, li ho modificati, rielaborati ed enfatizzati per l’occasione con un buona dose di fantasia e ora sto cercando di fare degli approfondimenti tenendo conto, naturalmente, delle mie idee e delle mie esperienze, con tutti i relativi limiti e i difetti. Vedremo che schifezza ne verrà fuori :))))
    Concordo quando dici che religione e superstizione hanno un peso differente all’interno della nostra società.

    Mi piace

  8. x Nicola: bé, non sarai preparatissimo ma mi pare che ti dia un gran d’affare 😉

    x azalea: No. 😦
    😀 Certo che puoi! 😉 Buona serata anche a te 🙂

    x Ethel: quali parti? Ho perso il conto dei blog :/
    ;D

    Mi piace

  9. Voi che vivete sicuri
    nelle vostre tiepide case,
    voi che trovate tornando a sera
    il cibo caldo e visi amici:
    Considerate se questo è un uomo
    che lavora nel fango
    che non conosce pace
    che lotta per mezzo pane
    che muore per un si o per un no.
    Considerate se questa è una donna,
    senza capelli e senza nome
    senza più forza di ricordare
    vuoti gli occhi e freddo il grembo
    come una rana d’inverno.
    Meditate che questo è stato:
    vi comando queste parole.
    Scolpitele nel vostro cuore
    stando in casa andando per via,
    coricandovi, alzandovi.
    Ripetetele ai vostri figli.
    O vi si sfaccia la casa,
    la malattia vi impedisca,
    i vostri nati torcano il viso da voi.

    (Levi)

    Mi piace

  10. La superstizione esiste nella misura in cui si crede in essa…
    La mia superstizione un po’ come il mio misticismo è fatto di “segni”… da leggere… e da vivere
    Ma ogni lettura dipende da me più che dal segno…
    Come la vita dipende più da come la si vive che dalla vita stessa… la vita come il segno è un contenitore…
    Ma solo l’intelligenza dell’anima può darle un senso proprio del suo esperire qui…
    Un abbraccio…
    Fly

    Mi piace

  11. Nessun amuleto lo giuro!!! :))
    Solo qualche piccolo rituale personale che serve a darmi forza quando tutto il resto non c’è… Credo che ognuno abbia bisogno delle sue piccole magie!

    Mi mancate tanto!!! :((… ma non riesco proprio a scrivere e tantomeno a rientrare nel mio blog! Mannaggia!
    Vi abbraccio forte forte!

    Mi piace

  12. La superstizione esiste! La sostiene la statistica! Fate attenzione perchè il sale non costa molto ma l’olio si!
    Se passate sotto una scala fate attenzione che non ci sia qualche attrezzo sospeso. E poi il gatto nero lo si vede così bene di giorno e non vi fa cadere di notte se vi schizza tra i piedi.

    La Verità ci libera!

    Mi piace

  13. x Julka: Sempre “forti” queste parole di Levi. Noi crediamo che il ricordo di quanto e’ successo sia cosi’ atroce da non poter dimenticare, da rimanere per sempre nell’animo degli uomini come archetipo, ma… gia’ successe in passato e a nulla servi’…
    Mai abbassare troppo la guardia.

    x Anna: grazie cara, lo stesso anche per te :*

    x Fly: sono d’accordo Fly. Ogni avvenimento interpretato come “segno” ha senso solo se quel segno serve davvero a noi…
    Abbraccio! 🙂

    Mi piace

  14. x Sofia: eeeeeeh! Che bello rileggerto di quando in quando! 🙂 Ho sperato di leggere che “eri tornata”… peccato poi scoprire che cosi’ non e’ :/
    Ma quando puoi vieni almeno a salutarci, come hai fatto oggi! 🙂
    Un caro abbraccio! 🙂

    x Angelo: eheheh e’ sacrosanto! 😀 Pero’… invece di chiamarla superstizione… non sarebbe meglio usare un termine come “cautela” o “buonsenso”? 😉

    Mi piace

  15. Ti lascio il classico: “Non è vero, ma ci credo”. :-))
    Non interrogo gli astri, non vedo nella numerologia chissà quali arcani (Ero uno scarpone in matematica)
    Non prendo scale e i gatti qualunque colore abbiamo mi fanno simpatia.
    Poi, paese che vai scaramanzia che trovi.
    Ma pensa te, se mi devo ricordare tutto.
    Lascio perdere e vada come vada.

    ps: ah scusa per le tre prese di sale che ho lasciato per terra.
    Tranquillo, lanciate dietro la spalla sinistra. 🙂

    Mi piace

  16. ah, sono d’accordo: anche a me piacciono tanto ma… non riuscirei mai a scegliere un gatto solo per il colore 😀 Anzi… non credo proprio potrei mai “sceglierlo”: penso prenderei il primo che mi trovassi davanti, altrimenti sentirei di averlo abbandonato 😉

    Mi piace

  17. Ovviamente deve essere così. O non saresti tu… 🙂
    Però il problema sorge quando te ne trovi davanti più d’uno. E puoi prenderne solo ed esclusivamente uno…. 🙂

    Mi piace

  18. Allora piu’ che alla bellezza o all’eta’, baderei… agli occhi 🙂
    … e, pragmaticamente (ma per il suo stesso bene) allo stato di salute: essendo spesso fuori casa per lavoro, non dovrebbe essere un animale che necessita’ di troppa assistenza…

    Mi piace

  19. mai stata superstiziosa^^
    Arrivederci Francesco….
    Quando mi leggerai..capirai
    le motivazioni che mi han spinta
    a lasciare x un po’ il blog
    in stand-by.Il mio nn il tuo
    che seguiterò a leggere sempre
    cn interesse(uno tra i pochi qui in splinder)!!!
    Scrivere tanto x nn ha senso x me..
    Scrivere x dare in pasto ai curiosi
    i miei pensieri men che meno(anche se ci saranno sempre gli “intrusi x caso”
    E..scrivere x ritrovarmi la collezione
    di copia&incolla del buon giorno della buona notte NO..ha suscitato
    in me una tale noia..che mi fa vedere ormai tanti spazi cm delle piccole platee che richiamano attenzioni..applausi..
    Attenzioni poi ricambiate cn i salutini
    che nemmeno su un sms sprecherei.
    Nella mia realtà “alla luce del sole”
    queste sn dimensioni lontanissime
    dal mio modo d’intendere la vita…
    anche se adoro ridere e nn prendere
    le cose troppo sul serio…
    ma nemmeno ..una superficialità
    così esposta..ed in modo ripetuto!!
    Sperando a presto…ti lascio
    un caloroso abbraccio
    e vado a preparare le cucciole
    che domani iniziano la scuola…;)
    Io e mio marito…ci riappropriamo
    della ns quotidianità..che è VITA.

    Mi piace

  20. Ciao cara, ho letto e commentato, sul tuo blog, scrivendoti che… tu hai ragione. Però così non ti perdi solo i commenti dei quali parli, perdi anche i commenti costruttivi di chi lo scambio lo cerca davvero. Una volta che capisci come vanno certe cose, devi essere capace di lasciarle scorrere, perché in tutte le cose ci sono elementi giusti e elementi sbagliati.
    Probabilmente non è il palcoscenico di Splinder che cambia, siamo noi, gli attori, che perdiamo entusiasmo iniziando così a notare di più gli aspetti negativi a discapito di quelli positivi.
    Una pausa ci sta, e… se proprio non senti più arrivare la positività che un tempo percepivi, perfino la chiusura definitiva.
    Tenere un blog deve dare qualcosa, non toglierla 😉

    Personalmente spero di rileggerti sul tuo blog, ma anche se così non fosse, capirei…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...