A una ragazza, a un ragazzo.

Grazie all’amica Aliseys, blog lacrimegelide, ottengo questo scritto di Paolo Crepet (psichiatra), tratto da un suo libro. E’ vero: in teoria appare rivolto ai giovanissimi, ma… credo che certi messaggi siano universali 🙂

Buona lettura…


 
i figli non crescono piuPREFAZIONE del libro "I figli non crescono più", di Paolo Crepet
A una ragazza, a un ragazzo.

Forse l’hai già capito: non è facile crescere, ancor meno diventare adulti.
Essere grandi significa avere più libertà, più mezzi economici, ma anche molte più responsabilità.
Il tuo compito, la tua meta in fondo al viaggio, è diventare migliore dei tuoi genitori.
Alza la fronte. Non farti imbrogliare da chi vorrebbe comprare il tuo consenso con denaro o adulazioni, non ti far bastare ciò che sono disposti a darti. Il tempo ti dirà che le idee sono tanto più preziose quanto più sono diverse.
Alza la fronte e non porre limiti alla tua ambizione: essi sono fatti per essere superati attraverso passione e capacità. Non è vero che nella vita bisogna accettarsi, piuttosto è fondamentale sapere che ti puoi migliorare, qualsiasi sia la stagione che stai attraversando.
Sforzati di trovare il coraggio per dare spazio alla tua creatività, confida nel tuo talento cercandolo ogni giorno e ogni notte dentro di te.
Raschia il barile delle tue capacità, scopri ogni cunicolo della tua anima ma non donarla mai tutta, riservane sempre una briciola per ogni tua prossima passione.

Aquila reale del MontanaL’esistenza non è una corsa di cento metri, ma una maratona meravigliosa e per arrivare alla fine occorre merito, non furbizia; voglia di essere disponibili a meravigliarsi, non infruttuose ricette alchemiche: "un uomo libero agisce sempre in buona fede e non ricorre all’astuzia", diceva Spinoza.
Non dare retta a chi ti indica le scorciatoie, prova ad osare strade difficili, evita tutto ciò che è comodo e diffida di chi te lo propone. Fa’ crescere dentro di te rabbia e sete per l’inquietudine.
Non buttarti via, impara a dannarti senza perderti.

Alza la fronte e tieni dritta la schiena: nemmeno gli anni la curveranno, soltanto l’ignavia.
Ama la tua libertà e difendila da tutto e da tutti; adora la tua autonomia, riparala dal canto delle sirene ricattatrici: le dipendenze non fanno crescere, aiutano soltanto a smarrire il senso del viaggio.
Non farti atterrire dall’urto delle tue emozioni, contamina con l’eco di quel rombo magnifico chi, accanto a te, ha abbassato lo sguardo.
Impara che hai diritto a pensare che nella vita si possa e si debba tentare e sbagliare, e che nessuno ti deve poter giudicare per gli errori che commetterai, ma semmai per le omissioni che ammetterai a te stesso.

La riga la si tira alla fine, non certo a vent’anni, e, quando ti verrà di guardare alla vita come ad una straordinaria vallata percorsa, avrai finalmente capito che la sera cui sei giunto conosce segreti che il lontano mattino nemmeno poteva immaginare; ma dovrai anche sapere che ciò che di buono è stato l‘ha costruito la tua anima, così come anche ciò che le tue forze non sono state capaci di compiere.

Anatra in volo

Annunci

0 pensieri su “A una ragazza, a un ragazzo.

  1. Ma tu pensa….ho messo in post uno stralcio di parole bellissime di cui tu hai fatto la traduzione! Io l’ho trovata sul web! Pensa te! Le parole mi hanno colpito tantissimo. Allora mi scuso per l’imprecisione, ma io ho copiato così. Certo che mi sono accorta che sei un’intelligentone, si vede dai tuoi post. E dal modo in cui ti esprimi.
    Ciao
    Buona giornata
    Emme

    Mi piace

  2. Ciao Wolf, ho acceso il pc trepidante per conoscere l’esito dei test ma leggo ancora niente… Che indecenza far aspettare così !!! Tieni duro, vedrai che andrà tutto bene !!! Un abbraccio a voi tre

    Mi piace

  3. x ilmiomaestro: bé… certamente quello era davvero un punto che Crepet poteva quantomeno affrontare diversamente, visto che più o meno a fatto storcere il naso a tante persone 😉

    x belllissima: ooooh! Te vai, io torno: venerdì è l’ultimo mio giorno di ferie “completo” (la prossima settimana andrò solo mezza giornata).
    Vengo a salutarti da te 😉

    Mi piace

  4. Ciao Wolfy, ho letto ora che non si sa ancora nulla dei tests del gattino…che maniera far aspettare così. Dici che ieri era scatenato, allora dovrebbe stare meglio, nella foto precedente sembrava avesse gli occhi lucidi. Ha ancora un pò di febbre o non c’é più?
    Vedrai che andrà tutto bene e superato questo momento Julius sarà un super-gatto. Fa una carezza al micetto da parte mia, anche a Sissi naturalmente. Ciao e a presto Gio

    Mi piace

  5. BUONGIORNO WOLF!!!!PERDONA LA MIA ASSENZA POTUTO SONO PASSATA ANCHE NEL NUOVO BLOG A FARTI TANTI AUGURI X L’INIZIATIVA ….
    SABATO HO AVUTO UN CALO DI PRESSIONE ALLUCINANTE ANCORA NON STO BENE ME LA SON VISTA BRUTTA E’ COLPA DI QUESTO CALDO !!!!OGGI MI SENTO LEGGERMENTE MEGLIO MA NON POSSO STARE MOLTO TEMPO AL PC ….COMUNQUE QUESTO POST E’ FANTASTICO IO MI CI RITROVO IN PIENO PUR NON CONOSCENDO L’AUTORE MA QUELLO CHE SCRIVE E’ VERO “MIGLIORARSI” E GUARDARE SEMPRE AVANTI CON DETERMINAZIONE E RIUSCIRE NEI PROPRI INTENTI CON TUTTA LA PASSIONE E LA FORZA ….NON C’è ETA’ X TIRARE LE SOMME NELLA VITA NON SI FINISCE MAI DI APPRENDERE ….IL FAMOSO QUADERNO DEGLI APPUNTI ANCORA C’E’ L’HO …E STO FACENDO GRANDI PASSI ………..GRAZIEEEEEEEEEEEE
    I TUOI POST SONO QUALCOSA DI INCREDIBILEEEEEEEEEE UN BACIO

    Mi piace

  6. Ma tu guardalo: che sbruffoncello! Come se la dorme e quante coccole si prende! Ormai è un gatto vip, il più paparazzato di tutti i tempi. Guarda, spero davvero che tu possa tenerlo… e non aggiungo il secondfo periodo!
    Comunque mi sembra qui si abbiano preferenze: e Sissi? Niente foto e coccole?

    Bacioni.

    Mi piace

  7. x AnnA: ma guarda… ogni tanto mi connetto perfino dalla spiaggia col videofonino, se è per questo! ;D Però è difficile che intervenga, di solito mi limito alla lettura, scrivere dal videofonino è un lavoraccio! 🙂

    Mi piace

  8. x Sofia e Gio: lo sbruffoncello 😀 stamattina ha la temperatura a 38,8: nel limite della norma, a quanto mi risulta! 😉 Era scatenato stamattina! Giocava con ogni cosa gli capitasse a tiro! E… ha molto appetito… ha già il panciotto! ahahah Poverino, lo vedevo così deperito una settimana fa! 😀 No, no, tranquille: non diventerà cicciottello come la sua nuova compagna di giochi 🙂
    I risultati potrebbero (!!!!!!) arrivare domani, speriamo davvero, perché la prossima settimana rientro in ufficio e sarebbe un vero problema…

    La povera Sissi invece ha avuto una ricaduta nella dissenteria! :((((( Spero sia solo il caldo, un pizzico di nervosismo per il piccolo, e il cambio di alimentazione: per non farla ingelosire, davo anche a lei più carne e tacchino del solito, solitamente mangia cibi adatti al suo intestino delicato.
    Speriamo non ci sia bisogno di rimetterla sotto cura, povera bestia, mi sento già in colpa! 😦

    Ecco qui una sua foto, intitolata “A letto col nemico!” ;D

    Mi piace

  9. x tsjaaa: ma grandeeeee! Il quadernetto funziona, visto??? Basta prenderlo seriamente 😉
    Hai colto lo spirito dello scritto di questo post! Poi è vero: qualcosa forse sarebbe stato possibile scriverlo in modo diverso, ma lo spirito che lo anima è la cosa più importante 🙂

    p.s: ma quale errore? %-)

    Mi piace

  10. Grazie Wolf! Ehi mi sono permessa di dare l’indirizzo del tuo nuovo blog all’amica Tumbergia…ha dei cuccioli da sistemare! Grazie del tuo passaggio, un bacio a te ed una carezza a Sissi.

    Mi piace

  11. No, adesso non devi sentirti in colpa per Sissi, può capitare che si ripresentino dei disturbi già avuti. Non penso dipenda dalla “nuova presenza”. Certo si deve abituare e più avanti vedrai che giocheranno insieme e riusciranno anche a divertirsi e volersi bene. Sicuramente stai facendo del tuo meglio per prenderti cura di loro. Ci aggiorniamo.
    Un caro saluto a te e ai mici. Ciao Gio

    Mi piace

  12. Ciao Wolf, vedrai che appena i due mici avranno modo di stare tra loro, si sistemeranno tutte le cose. Se ho capito bene ora, in attesa dei test, stai tenendo Julius separato da Sissi, no ? Può essere per questo che Sissi soffre, perchè ti vede con un altro gatto ma lontano da lei.
    Cmq vedrai che tutto va a posto appena tra loro sistemeranno le gerarchie (ho avuto modo di osservare questo dopo anni di “studi” da mia zia, che tra tutti aveva circa 30 gatti !!!).
    Reincrocio tutte le dita, anche quelle dei piedi, per domani (però posso disincrociarle per andare a yoga ?) e mando un bacione grande grande a tutti e tre (Sissi è bellissima nella foto col topolino)

    Mi piace

  13. x Emmelania: grazie, hai fatto benissimo! Le ho già mandato i diritti per postare lei stessa il suo annuncio sul blog adottauncucciolo 🙂

    x Sofia: mah… non so, a volte sembra tranquilla, in altre da segni di nervosismo… d’altronde non capisco gli esseri umani, figurati i componenti di altre specie! 😀

    x Gio: grazie cara! Speriamo! 🙂

    Mi piace

  14. x Laura: nella grande maggioranza dei casi è come dici tu, ma non va sempre così. Ieri in palestra una tizia mi raccontava che i suoi due gatti non si sono mai sopportati, anzi, uno – maschio – andrebbe anche d’accordo, ma l’altra – femmina, la gatta “residente” (era lì quando è arrivato l’altro) – non ha mai voluto accettarlo e un paio di volte ha letteralmente tentato di ucciderlo! 😦 Per fortuna ora il maschio è diventato più grosso di lei, e questo ha fatto da deterrente ad altre aggressioni.
    E sai da quanto stanno assieme? … 11 (UNDICI!) anni!! %-)
    Ma sono casi rari…

    Mi piace

  15. Secondo me puoi stare tranquillo. In fondo sissi non ha mai dato segnali allarmanti di aggressività, non ha mai cercato di attaccarlo a quanto ho capito… e questo è già tanto, te lo dico per esperienza. Quindi se a volte appare malinconica (ma pure i gatti) è normale.
    Dai che andrà tutto bene.

    Mi piace

  16. ciao Wolf, non amo Crepet, devo dirlo. Avevo cominciato con un libro di racconti che mi piacque molto ma era cervellotico e contorto. Poi quando si è sempre più visto in tv ho iniziato a cambiare canale (e poi a non vedere più nemmeno la tv, ma non per lui).
    MA devo dire che questo scritto è ben fatto, e che mi ricorda un tantino quelle che furono le mie “lotte”, che non sono poi lontanissime.
    a presto, ora avrò un intermezzo di vacanza e ci risentiamo tra qualche settimana. un saluto, Stellaila

    Mi piace

  17. x stella: caspita… ma sono l’unico a non averlo mai visto questo Crepet? 🙂
    Bé, io credo che questo scritto, salvo alcune espressioni un po’ infelici, ripercorre un po’ la strada di molti. Per questo in molti ci si riconoscono.
    Bene, buona vacanza allora, a presto! 🙂

    Mi piace

  18. La vita mi ha insegnato, a volte duramente, quanto sia insita in se stessa il cambiamento. E la nostra bravura sta proprio non tanto nell’accettare quel cambiamento ma nel fare di quel cambiamento il nostro sempre nuovo punto di partenza.
    Davvero molto bella questa riflessione che il brano riportato mi propone. Ed anche se non è uno dei miei periodi migliori ti ringrazio comunque perchè in fondo quello che sto vivendo ci sta tutto in queste parole.
    Buona serata Wolf.
    Giò

    Mi piace

  19. “le dipendenze non fanno crescere, aiutano soltanto a smarrire il senso del viaggio.
    Non farti atterrire dall’urto delle tue emozioni”: belle parole, qeste che esprimono il senso della maturità. Cosa non darei per essere più adulta.

    Mi piace

  20. x Giò: esatto carissima… ti rispondo con un aforisma che mi piace molto:
    “Abbraccia il cambiamento. E’ destinato ad accadere, che ti piaccia o no.”
    Odette Pollar – conferenziera e scrittrice

    Spero che il tuo periodo difficile volga presto al termine.

    Un abbraccio!

    Mi piace

  21. x amaryllisa: chiunque “senta” in modo netto e chiaro il senso di una frase, è già sulla buona strada per raggiungere cosa essa esprime 😉

    x Giuliana: accidenti… ma c’è qualcuno a cui piaccia Crepet? 😀 Prova a scorrere i commenti: in molti sono concordi con le tue parole. Io non conosco Crepet, mi ha colpito solo questo testo, ma adesso la tentazione di approfondire mi è venuta! 😀

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...