Rompete un bicchiere! ;-)

Bene, un altro fine settimana e’ arrivato dopo una intensa settimana lavorativa (infatti dovete scusarmi per la mia poca presenza :-|). Domani io, mia moglie e Tom, partiamo per un weekend fuori porta e saro’ di nuovo poco presente, cosi’ ho pensato di lasciarvi con un breve estratto di un libro di Paulo Coelho, gentilmente concessomi da donnaflora che lo ha copiato e pubblicato prima di me sul suo bel blog Ricomincio a vivere 🙂
Sono certo che piacera’ anche a voi… 😉


Ho liberato una mano, ho preso un bicchiere e l’ho spostato sul bordo del tavolo. “Cadrà” ha detto lui.
“Esatto.Voglio che tu lo faccia cadere.”
“Rompere un bicchiere?”
Sì, rompere un bicchiere.
Un gesto in apparenza semplice, ma che implica terrori che non giungeremo mai a comprendere appieno.
Che cosa c’è di sbagliato nel rompere un bicchiere di poco valore, quando tutti noi, senza volerlo, abbiamo già fatto la stessa cosa nella vita?
“Rompere un bicchiere? ” ha ripetuto.
“Per quale motivo?”
“Posso spiegartelo,  ho risposto,ma, in verità, è solo così, per romperlo.”
“Per te?”
“No, è chiaro”.
Lui guardava il bicchiere sul bordo del tavolo, preoccupato che cadesse.
“È un rito di passaggio, come dici tu stesso” avrei voluto spiegargli.
“È la cosa proibita. Non si rompono i bicchieri di proposito. In un ristorante, o nelle nostre case, ci preoccupiamo che i bicchieri non finiscano sul bordo del tavolo.
Il nostro universo esige attenzione, affinché i bicchieri non cadano per terra.
Eppure,pensavo ancora, quando li rompiamo senza volerlo, ci accorgiamo che non è poi tanto grave”.
Il cameriere ci dice: “Non ha importanza”, ed io non ho mai visto includere un bicchiere rotto nel conto di un ristorante.
Rompere bicchieri fa parte del caso della vita e non provoca alcun danno reale: né a noi né al ristorante, né al prossimo.
Ho dato uno scossone al tavolo. Il bicchiere ha ondeggiato, ma non è caduto. “Attenta!” ha detto lui, d’istinto.
“Rompi quel bicchiere” ho insistito io.
“Rompi quel bicchiere,pensavo, perché è un gesto simbolico.
Cerca di capire che io, dentro di me, ho rotto cose ben più importanti di un bicchiere e ne sono felice. Pensa alla lotta che divampa dentro di te e rompi questo bicchiere. Perché i nostri genitori ci hanno insegnato a fare attenzione con i bicchieri e coi i corpi. Rompi questo bicchiere, per favore, e liberaci da questi maledetti preconcetti, dalla mania che sia necessario spiegare tutto e fare solo quello che gli altri approvano.” “Rompi questo bicchiere” gli ho ripetuto. Mi ha fissato negli occhi.
Poi, lentamente, ha fatto scivolare la mano sul piano del tavolo, fino a toccare il bicchiere.
Con un movimento rapido, lo ha spinto giù. Il rumore del vetro infranto ha richiamato l’attenzione di tutti.
Invece di mascherare il gesto chiedendo scusa, lui mi ha guardato sorridendo e io ho ricambiato il gesto.
“Non ha importanza” ha esclamato il ragazzo che serviva ai tavoli.
Ma lui non lo ascoltava. Si è alzato e, mettendomi le mani tra i capelli, mi ha baciato.

                                            (da”Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto”P. Coelho)

51 pensieri su “Rompete un bicchiere! ;-)

  1. "Il nostro universo esige attenzione, affinché i bicchieri non cadano per terra."

     Un brano che coglie verità profonde sotto la sua apparente scorrevole leggerezza, com'è sempre caratteristica di Coelho. Tra l'altro è tratto da un bel libro.
    Sono in procinto di acquistare quello ch eè appena uscito Aleph che narra di "una profonda crisi di fede ed della ricerca di un cammino che lo aiuti nella sua rinascita spirituale."…
    Come in un cerchio si riallaccia al meraviglioso "L'alchimista".
    Auguro un bellissimo weekend aa tea te ! 

    "Mi piace"

  2. ma un bicchiere così prezioso però! E' una lezione che farebbe bene a mio marito. E' ossessionato dal non rompere nulla. Io sto attenta ma se capita non me la prendo anche se il bicchiere o qualcos'altro mi è particolarmente caro. Certo però che farlo di proposito è un "rompere" i nostri schemi mentali… sarebbe da provare. Ma non in casa… i vetri finiscono da tutte le parti e poi raccoglierli non è facile e a me piace a volte camminare a piedi nudi e non vorrei ferirmi…
    Buon fine settimana.

    "Mi piace"

  3. Ehm, mi viene difficile spiegarmi: io non vorrei rompere il bocchiere ma non perché non voglio romprere schemi mentali bensì perché, dopo, sarebbe una fataca e un fastidio raccogliere i cocci… in senso metaforico e reale 🙂

    "Mi piace"

  4. si, e ci sono milioni di piccoli gesti, all'apparenza insignificanti, che possono liberare mente e spirito di un uomo.
    Ho amici che vivono come bloccati, sono incapaci di cambiare punto di vista, non per testardaggine, solo per incapacità… mi sa che farò rompere parecchi bicchieri…
    grazie wolf, come sempre

    "Mi piace"

  5. x Anne: grazie cara… da parte di Coelho direi!

    x Flame: esatto, come da caratteristica di Coelho Ho visto il libro nuovo ma ancora non l'ho preso, al momento sto leggendo due libri piuttosto spessi… ci mettero' un po'
    Buon weekend anche a te!

    "Mi piace"

  6. x Violetta: eheh infatti loro erano in un ristorante Esatto, "schemi mentali"! Ecco la parola che mi mancava per i tag!
    Buon fine settimana anche per te!

    x Happy: questo è indubbio, ma forse è anche a questo che si riferisce Coelho: a volte evitiamo di rompere qualunque cosa, passandola vita in uno stato di tensione dovuto al senso del dovere, per timore delle conseguenze, della presunta sofferenza e fatica che troveremo per mettere tutto in ordine. Siamo probabilmente troppo attaccati al tran-tran delle nostre vite

    "Mi piace"

  7. è come una liberazione….infrangendo inutili e ripetitivi schemi di una cultura in un mondo che parrebbe sordomuto, tanto è consumato da regole, doveri, spiegazioni, soluzioni. Viviamo. Il racconto del bicchiere rende bene l'idea di libertà, di scegliere senza troppo pensare…….ma agire x vivere DAVVERO.

    bUONA GITA FUORI PORTA CON TUA MOGLIE…
    COME VEDI….NON SPARISCO DEL TUTTO…
    E QUI DA TE..X ME è TAPPA FISSA (COME POCHE….LE PRESCELTE ..ORMAI RISAPUTO DA QUALCHE ANNO)

    "Mi piace"

  8. x Fer: il suo percorso dallo specialista è praticamente finito, dovrà fare una visita di controllo a fine Novembre. Adesso bisogna solo sperare che la Natura faccia il suo percorso risanatore…
    Grazie per l'interessamento

    x Sonya: in teoria lo scopo di rompere il bicchiere non è tanto per farsi notare, quanto per dimostrare a sé stessi che in fondo molte delle regole che sentiamo di dover seguire sono solo convenzioni imposte dall'esterno e infrangerle, se non ci piacciono, è qualcosa che possiamo fare senza poi sentirci in colpa.
    Grazie e buona settimana anche a te!

    "Mi piace"

  9. x Anna: un periodaccio questo, "bogghiaramente" parlando Tu mi dai la buonanotte, io riesco a risponderti solo il giorno dopo con un "buon pomeriggio"! Spero sara' ben accetto lo stesso!

    x Happy: a volte i confini tra le due cose sono sottili…

    "Mi piace"

  10. x Katia: come gia' scritto ad Anna, purtroppo arrivo un po' tardi e posso risponderti solo con un buon pomeriggio!

    x Kappadue: chissa'… magari dara' qualche frutto quell'attrito Grazie a te, caro Kappadue!

    "Mi piace"

  11. x Blunotte: ahah grazieeee!! Ho visto adesso la "torta"! Purtroppo pero' il mio santo non e' quello di Assisi, ma quello da Paola! Cade il 2 Aprile. Non sai quanti auguri ho dovuto restituire al mittente oggi… Ma… la torta me la tengo, eh!!

    "Mi piace"

  12. Forse in quel momento rompre il bicchiere era un pò rompere le regole, le rigidità, le convenzioni che ognuno di noi si porta dietro da sempre! Passo da queste parti e leggo sempre con molto piacere! A presto, Ten! 

    "Mi piace"

  13. Metaforicamente parlando ho rotto tutti i bicchieri che mi tenevano troppo legata a regole e schemi mentali che non mi servivano o risultavano controproducenti.  Il vivere sempre in un certo modo perchè siamo abituati o siamo stati educati a farlo, il non rompere mai bicchieri, non fa parte del mio carattere penso che a volte rompere i soliti schemi mentali sia molto utile, i cambiamenti ci possono servire a superare un passato troppo pesante per poter vivere meglio il futuro, o a capovolgere una situazione che ci tarpa le ali senza farci vivere bene il presente.

    C'è chi caratterialmente è più portato a farlo di chi magari tiene tutti i bicchieri perfettamente in ordine nella credenza senza mai scalfirne uno, troppo importanti regole, schemi mentali e l'abitudine di vivere in quel modo senza prendere in considerazione altre strade, personalmente credo che ne romperò ancora tanti 
    Un bacio Lupo! 
     

    "Mi piace"

  14. x Aroma: grazie cara, appena riesco vengo a leggere uno dei tuoi sempre interessanti post!

    x Katia: eheheh grazie cara! Come ho scritto un po' di volte… non è il mio onomastico oggi, ma… grazie lo stesso!

    "Mi piace"

  15. Non ho mai rotto  un bicchiere di proposito, nella vita…
    Invece in un mio racconto la protagonista inizia mandando in frantumi un vaso, poi distrugge mezza casa.
    Anche nel romanzo la protagonista ha l'abitudine di sfogare la sua collera facendo a pezzi piatti e bicchieri…

    Questa, nel mio piccolo, è catarsi!

    "Mi piace"

  16. ahahah dovesse succedermi di aver bisogno di una catarsi… spero di trovare un metodo diverso dallo sfaciarmi mezza casa! Devono essere interessanti il tuo racconto e il tuo romanzo

    "Mi piace"

  17. Ehehehehe! Se si vuol vivere lo rompi tu oppure si rompe da solo il bicchiere,  perche era sul limite del tavolo..
    I bicchieri si rompono volenti o nolenti.
    Meglio volenti ..ci risparmiamo molte bufale  che ci portiamo dall'infanzia…
    E si.. la pigrizia oppure la non conoscenza.. ma penso pian piano le apriamo le porte della prigione costruita da noi…molti non si accorgono che ve ne e' una aperta subito dopo sempre piu lucente dell'altra..l'ho vissuto l'ho vissuto…e continuo a viverlo.. un abbraccio Lupoo sempre belle le tue riflessioni un abbraccio..

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...