New Age & C.

Prendo spunto da un mio commento ad un post di qualche tempo fa di SpiritoDiCorvo, per affrontare un po’ il tema della cosiddetta “New Age”.

Prendiamo la definizione di Wikipedia…
"New Age" (letteralmente: Nuova Età) è un’espressione generale per indicare un vasto movimento culturale che comprende numerose correnti psicologiche, sociali e spirituali alternative sorte nel tardo XX secolo nel mondo occidentale. Le numerose e diverse concezioni riconducibili a questa denominazione sono accomunate dall’ideale dell’avvento di un "mondo nuovo" o di una "nuova era", spesso indicata astrologicamente come età dell’Acquario (l’età attuale è detta dei Pesci). Sotto la definizione di New Age vengono fatte ricadere molte realtà di diversa natura – semplici stili di vita, filosofie, religioni, terapie, organizzazioni, aziende e via dicendo, caratterizzate da un approccio eclettico e individuale all’esplorazione della spiritualità. Il termine New Age è anche ampiamente e ufficialmente utilizzato per riferirsi al vasto segmento di mercato in cui si vendono libri, beni e servizi "alternativi" connessi a tali visioni del mondo.

… in effetti la New Age appare come un grosso calderone dove finisce tutto cio’ “che va oltre la visione comune del mondo (dove per "comune" intendiamo originata dalla scienza attuale o dalle religioni della tradizione giudaico-cristiana)” [di nuovo da Wikipedia]  😐 Sembra insomma una sorta di “catalogo della spiritualita’” ad uso e consumo di chi voglia sposare una dottrina che… gli permetta di dirigersi dove piu’ gli aggrada  😀
Ovvio che vista cosi’ la faccenda non sia troppo entusiasmante…

Possiamo inoltre dire che la New Age non ha inventato nulla di nuovo, essa ha solo riproposto concetti e metodologie note da secoli e a volte da millenni, riproponendoli in forma “leggera” e, in un certo senso, “consumistica”. Difficilmente le dottrine New Age scendono molto nel profondo, esse danno messaggi piuttosto superficiali, a volte perfino banali.

E allora? 😐

Prendiamo ad esempio (e qui vado a ripescare e sistemare il commento che avevo messo sul blog di SpiritoDiCorvo) un paio di libri “cult” della New Age, il primo dei suoi albori e il secondo di oggi: “La Profezia di Celestino” e “The Secret”  🙂

La prima volta che lessi “La profezia di Celestino” mi sembro’ un libro brillante, se non altro per le indicazioni “curiose” che spingevano ad una riflessione. Tuttavia quando lo rilessi, diversi anni dopo, mi apparve un libro piuttosto insulso e che non diceva nulla di nuovo… Insomma l’esatto manifesto di quanto detto finora sulla “New Age”  😉
In realta’ poi capi’ che – come per “The Secret” – e’ vero: il libro e’ insulso per chi magari ha maturato un minimo di conoscenze psicologiche e spirituali, certamente non sara’ questo genere di libro a far diventare "illuminate" le persone, tuttavia essi hanno l’indubbio merito di… insinuare che forse c’e’ “qualcosa di piu’”, qualcosa in piu’ che, soprattutto chi ha gia’ dentro di se’ un recondito desiderio di conoscenza, forse manifesto anche in una latente insoddisfazione del proprio modo di vivere, potra’ cogliere e portare autonomamente avanti.
E’ un po’ come per scrittori come Coelho, Bambaren o Richard Bach, spesso criticati per la semplicita’ dei loro messaggi e lessico, ma… se tu decidi di rivolgerti alle "persone della strada", e non a una nicchia di elite, come potresti agire diversamente? Che senso avrebbe utilizzare un linguaggio aulico e concetti complessi? Sono tutti libri e persone che buttano un piccolo sasso nello stagno della coscienza altrui: se essa si rivela terreno fertile, l’onda provocata da quel sassolino portera’ la persona a cercare "qualcosa di piu’" per conto proprio, approfondendo attraverso altri testi o esperienze. Altrimenti… be’, magari saranno stati davvero solo libri curiosi e forse un po’ insulsi 🙂

Ecco, questo vale per la “New Age” in generale: il suo merito non sta tanto negli insegnamenti, quanto nel funzionare come catalizzatore delle personali esigenze di ricerca interiore; essa e’ solo il primo passo di un lungo, forse interminabile, percorso.

Top_of_Atmosphere (da wikimedia)

Annunci

48 pensieri su “New Age & C.

  1. Percorso alla rovescia di quando si legge un libro per la prima volta e poi ci si ritorna per approfondire.

    La tua conclusione rispecchia la realtà …. intermoìinabile percorso. Scaviamo, meditiamo, riflettiamo…chissà se gli ultimi istanti della nostra vita l’ultimo flash ci farà comprendere.

    Scrivere "povero", intendendo semplice…penso sia il miglior modo possibile di scrivere, peraltro il più difficile. Ciao Lupaccio

    Mi piace

  2. La prima volta che lessi “La profezia di Celestino” mi sembro’ un libro brillante, se non altro per le indicazioni “curiose” che spingevano ad una riflessione. Tuttavia quando lo rilessi, diversi anni dopo, mi apparve un libro piuttosto insulso e che non diceva nulla di nuovo…
    Incredibile!
    E’ stato così anche per me
    Wolfkiss

    Mi piace

  3. x Jouy: Einstein sosteneva che il vero genio è riuscire a spiegare le cose più complicate in modo che le capiscano anche le persone più semplici
    Comunque, almeno secondo il buddismo, no… l’ultimo istante è come gli altri: non saremo ne più, ne meno "illuminati" di quanto eravamo un attimo prima Però è capibile conoscendo la loro teoria della reincarnazione: non c’è una vera interruzione, ma una sorta di continuità della coscienza…
    Ciao cara

    x Anne: eheheh e mi sa che non siamo i soli
    Bacione

    Mi piace

  4.  “franceschino”,
    tu lo sai come sono fatto.
    Per me, esiste il Cristianesimo, il Buddhismo, il taoismo, lo shintoismo, lo sciamano del Corno d’africa, e niente altro.
    Così come nelle arti marziali. Ne esistono 4. Poi ciascuno ne ha inventate 104.
    Io ne ho praticata una. L’”aikido”, di Morihei Weshiba, l’unica che è rimasta sempre fedele a se stessa e non è mai cambiata, e non ha avuto branche “strane” ( a differenza del kung-fu, ad esempio, per il quale nel mondo esistono attualmente 960 stili, o il Karate, ne esistono 197 stili).
    La “new age”, ha dato un forte contributo in materia “musicale”, ma è stato solo un fenomeno di carattere commerciale e, devo dire, in termini musicali, mi è stato particolarmente di apporto e gradito. Tutto il resto sono stronzate.
    Un abbraccio grande.
    SHERWOOD

    Mi piace

  5. Ogni volta che riesco a venire nel tuo blog, trovo sempre grande "semplicità" (che meraviglia! che conquista!), viva intelligenza e profonda sensibilità.

    Io non ho mai amato il libro “La profezia di Celestino”.
    Riconosco però che poteva incuriosire molto.

    La vita deve essere sempre un percorso verso la conoscenza, intendendo per conoscenza quella "luce" viva a cui si deve tendere.

    Un abbraccio, caro amico
    Aura 

    Bella fotografia in tema.

    Mi piace

  6. Io adoro quelli che – sia in prosa che in posia – usano un linguaggio semplice, facile da capire, non si rinchiudono nella torre d’avorio.
    Un piccolo sasso nella coscienza può essere un modo per iniziare un percorso lungo che, se approfondito, può portare ad una maggiore consapevolezza di se stessi.

    Mi piace

  7. Amo Coelho e ho scoperto Bambaren quest’estate grazie ad un’amica (Ros-fagnimat), di Bach… no, non credo di conoscere altro se non i fiori (è quel Bach, vero?), ma concordo con chi dice che il fatto di scrivere semplice non squalifichi l’autore, anzi!
    Per il momento sono ancora convinta che la fine sia la fine e stop, e che dobbiamo vivere bene per noi stessi e non per una ricompensa "dopo": come dire al bambino "fai il bravo che poi ti do la caramella"… sbaglaito: deve imparare a fare il bravo perché così vivrà meglio; o abituarlo ad avere un regalo dopo ogni bel voto… sbaglaito: devi studiare e ottenere bei voti per te stesso, non perché poi sarai ricompensato. Non so se mi sono spiegata.

    A proposito di SpiritoDiCorvo…. hai notizie? Se l’è mangiato il Lupo?
    Ciao ciao… e buona giornata!

    Mi piace

  8. x Raggio: eheheh sempre di pesci si tratta, eh?

    x Sherwood: ormai immagino ti sia accorto che la corrente spirituale che apprezzo di piu’ e’ quella buddsita tibetana, che certamente e’ molto antica. Ovviamente non apprezzo, oggi, le correnti spirituali moderne che, come dici anche tu, sanno troppo di commerciale e di consumistico. Pero’ se hanno il merito di destare curiosita’ in qualcuno, in modo che esso approfondisca poi attraverso percorsi piu’ "seri"… be’, sono le ben accette
    Abbraccione anche per te!

    Mi piace

  9. x Aura: risolti i problemi di PC? Grazie per i complimenti. In effetti la vita puo’ essere un percorso di conoscenza, o almeno cosi’ la si puo’ vedere. Poi ognuno sceglie la sua strada, e cosi’ deve essere: vedo la spiritualita’ come qualcosa di individuale, il che non toglie tuttavia che certi tratti di strada si possano fare in gruppo.
    Abbraccio restituito

    x Happy: esatto, siamo d’accordo su entrambi i punti

    Mi piace

  10. x Azalea: ahah no, Richard Bach non e’ quello dei fiori! Dai, si che lo conosci, non hai mai sentito parlare de "Il gabbiano Jonathan Livingstone"? Non ci credo
    In realta’ i buddisti tibetani, ad esempio, non "vivono per l’aldila’", essi piuttosto non fanno un distinguo: il loro percorso e’ il medesimo, di qua e di la’. Cosi’ se riuscissimo a vivere secondo i dettami della loro filosofia, sono certo che vivremmo molto molto meglio, al di la’ che poi un’aldila’ (gioco di parole voluto ) ci sia oppure no
    No, gli ho anche mandato un pvt, ma al momento SpiritoDiCorvo non ha risposto…

    Mi piace

  11. E’ un pò come dire che l’uomo tende, oggi più che mai [comprensibilmente], alla ricerca della felicità. Nn è cosa recente ma prepotentemente è diventato "alla moda" e ben venga se serve a buttare il famoso sassolino in un percorso che spesso appare superficiale e fin troppo manipolato.
    La ricerca deve essere interminabile e perennemente inquieta, guai se nn lo fosse 😉

    Buon pomeriggio 🙂

    Mi piace

  12. x Missi: be’, diciamo che il fatto che sia interminabile e’ un dato di fatto, piu’ che una scelta. L’inquietudine e’ un "segnale di insoddisfazione" che spinge alla ricerca, forse uno dei principali.
    Buon pomeriggio anche a te

    x Annaxs: buon pomeriggio!

    Mi piace

  13. Mi fa sempre piacere notare che siamo spesso d’accordo su molti punti, Wolf. Su alcuni punti invece non siamo d’accordo… sui premi per esempio, lo so che non ti piacciono ma… te ne ho dato uno lo stesso 🙂 🙂 🙂

    Mi piace

  14. ahahah hai scelto un modo molto diplomatico per dirmelo, eh? Guarda che non e’ che non mi piacciano, mi fanno comunque piacere, ci mancherebbe. E’ solo che sono un po’… contrario, ecco Alla fine la grande maggioranza si risolve in una sorta di "catena" nel quale tutti premiano tutti Ma quelli che arrivano da persone stimate fanno piacere in ogni caso, proprio perche’ difficilmente li danno "a caso "
    Vengo a vedere…

    Mi piace

  15. neppure a me ha detto molto "La profezie di Celestino", ad essere sincera…però non è poi così male, ed è vero che dà lo spunto per una ricerca più approfondita…e questo è già di per sè positivo:)
    a me ad esempio piace assai la musica cosiddetta "new age", mi rilassa…perciò capita che l’ascolti, male non farà di certo:)

    Mi piace

  16. x Morellina: certo, male non fa E’ anche vero che musiche rilassanti ci sono sempre state, anche prima dell’avvento della New Age

    x Azalea: i due pelosetti dell’immagine di Glicine? Vero, sono carinissimi e simpaticissimi!

    x Raggio: Grazie cara, un bel video!

    Mi piace

  17. Sono d’accordo con te, qualunque cosa stimoli la coscienza può essere utile… anche (sob… sob…) Coelho, che a me non piace come sai bene, ma non certo perché scrive in modo semplice, anzi quello è un pregio…
    sai che mi hanno regalato the secret quest’estate? beh… giace intonso… non oso aprirlo… eheheheh…
    baci

    Mi piace

  18. Ciao carissimo Wolf 🙂 mi scuso tanto per ciò che sto facendo sul tuo blog senza nessun permesso. Ma in questo momento non sei connesso,ed io ho tanta voglia di divulgare questo meraviglioso messaggio/video. Purtroppo non avendo un mio spazio sul web ho pensato a te e a tutti gli amici che ti seguono,e sono in tanti!!! Sono sicura che non ti arrabbierai. 
    Per te,per voi,per tutti 🙂
    Ecco qui il video.

    Grazie!  🙂 E buona vita a tutti!!!

    Mi piace

  19. Appunto le preferenze, ci sono autori che piacciono altri no. …meglio lasciarli intonsi

    Sarebbe peggio declamare poesie che non si amano o postare pensieri di autori, magari semplici o considerati tali, usandoli a sproposito nei post. Eppure accade.

    Mi piace

  20. Infatti, come ti avvicini alle carrozzerie scatta già il tassamentro e cominci a pagare!
    Non ti dico con gli ultimi fatti del 30 gennaio… quanti soldini…. mamma mai!!!
    Ciao ciao, dolce notte, e porta roba pesante, ché non so se la pelliccia sarà sufficiente!!!

    Mi piace

  21. x Jouy: non giro più granché per blog, mi manca anche un po’ tra l’altro Io cerco sempre di usarle coerentemente le citazioni, anche sue; gli altri… non so

    x Katia: si, anche se ultimi sono un po’ più complessi e voluminosi… io lo preferivo prima

    x Azalea: uff… qui si inizia a vedere gli albori della Primavera… ed io torno al gelo!

    Mi piace

  22. “franceschino”,
    allora, facciamo un discorso serio.
    Tu mi parli di “buddismo tibetano”.
    Ed io qui con te mi gioco l’amicizia, ma io sono uno che parla chiaro, mi conosci.
    Cosa è il “buddismo tibetano”?
    Un libro? O una pratica di vita? Piuttosto che uno stile di comportamento?
    Se è un libro, ce ne sono tanti (non te li cito per ragioni di brevità). Poi la sera, prima di addormentarci, ci conciliano il sonno e li leggiamo volentieri.
    Se è una pratica di vita, io credo sia incompatibile con la vita che tu conduci (ma non tu….in particolare, tutti noi).
    Allora, c’è una differenza fondamentale tra il “Buddismo Tibetano” ed il Cristianesimo”, ad esempio.
    Nel caso del “cristianesimo” è sufficiente assistere alla “Santa Messa” tutte le domeniche alle 10,00. Poi, per il resto della settimana, vai a scopare, a bere, a rubare, a bestemmiare, a prendere per il culo gli amici, a mangiare carne, pesce, pizza alla scamorza e speck, wurstel, a vestire giacconi di pelle, ad assistere a spettacoli o film indecorosi, magari, se ti va, c’è anche la masturbazione fisica, lo “spinello”, il “pensar male” del prossimo, il desiderare di trombarti la portinaia.
    Tanto, poi, uno “straccio” di prete il quale di perdona tutto lo trovi, con un “Pater Noster”, un’ “Ave Maria” ed un “Gloriae Patri”.
    Nel “Buddismo Tibetano”, tutto questo non è possibile. Non è semplicemente possibile!!!!!!
    Riso, legumi ed erba.
    Poi, meditazione.
    Devi sposarti, prima di avere rapporti sessuali.
    Devi scalare le montagne per poter scorgere il sole la mattina prima degli altri, e ti devi rivolgere ad Est.
    E ti devi alzare alle 4 del mattino per gli esercizi spirituali e le preghiere.
    Altri cazzi, amico mio!!!!! Che solo a pensarli, io personalmente divento scemo.
    Altro che “new age”!!!! Il “new age”, al confronto, è una barzelletta.
    Altro che “Coelho”. Chi è Coelho? E’ semplicemente uno che ha “cavalcato la tigre”!!!!
    i “fiori di bach” ce li ho anche io in casa. Hai mai sentito parlare della “mineralogia”?Io ho anche i minerali in casa. Per un certo periodo di tempo li tenevo in tasca quando uscivo. Ma ciò non mi impediva e non mi impedisce di “spararmi” una bistecchina all’osso circondata da insalatina verde, quando ne ho le possibilità economiche.
    Poi vado dal prete, il quale mi assolve. Come no?
    Un abbraccio grande.
    SHERWOOD

    Mi piace

  23. …Dunque. "non è che non ti piacciono, è solo che sei contrario"…….. Wow… devo rifletterci a lungo sulla profonda differenza 🙂 🙂

                Spero almeno che ti piaccia il caffé… anche se un po’ particolare 🙂

                                    

    Mi piace

  24. Sei già partito?
    Hai portato il maglione della montagna, quello fatto con i ferri n°5?
    Stai coperto ben bene, eh?
    Non vogliamo un Lupo costipato…. non più, almeno…
    Credo che per quest’anno tu abbia già dato!
    Scusa se faccio la mammina rompina… che ci vuoi fare… è nel mio DNA!
    Ciao e buona permanenza!

    Mi piace

  25. Non riesco a leggere Coelho.
    Non fa parte delle mie scelte letterarie altrimenti orientate.
    Comunque, il suo successo potrebbe essere indice di una mia personale carenza.
    Un  abbraccio domenicale.
    Grazia

    Mi piace

  26. La New Age, anche nelle sue forme di espressione semplici e a volte pittores che,ha comunque un merito, che é quello di offrire una chiave di lettura di un percorso che conduca a riflettere sulla dimensione spirituale della vita.
    Buona Domenica!

    Mi piace

  27. x Sherwood: il bello del buddismo tibetano è che, più che una religione, è un metodo per controllare la propria mente e liberarsi dalla sofferenza. Ovvio che ciò è, almeno apparentemente, molto distante dal concetto di religione che abbiamo nell’occidente, dove, come dici tu, per la maggioranza dei credenti si tratta esclusivamente di aver fiducia in un dogma e seguire i suoi precetti.
    Poi probabilmente la verità sta nel mezzo, siamo solo noi ad essere "cattivi cattolici", "noi" persone della strade e chi dovrebbe passarci un messaggio carico di spiritualità e non un po’ di regole da seguire.
    Detto questo, gli insegnamenti del buddismo possono essere seguiti da chiunque, a qualunque "livello" esso si trovi, e non c’è alcun bisogno di diventare buddisti: si tratta di seguire un metodo, più che abbracciare una fede.
    Tornando a bomba, nessuno – bé… almeno così dovrebbe essere – si signerebbe di accostare un libro di Coelho, Bambaren o dir che si voglia, ai plurimillenari insegnamenti buddisti. Tuttavia essi possono funzionare da… "aperitivo", ovvero "farti venire voglia" di "andare oltre", di cercare quel qualcosa di più di cui sentiamo spesso la mancanza.
    Tutto qua
    Un bell’abbraccio anche a te!

    Mi piace

  28. x Gardenia: non è detto. Forse tu non hai semplicemente bisogno dei "messaggi base" che hanno reso famosi questi libri
    Abbraccio!

    x Glicine: esatto Gio, sono d’accordo
    Buona domenica anche a te!

    Mi piace

  29. Penso che le nostre impressioni e sensazioni su qualunque cosa della vita siano in stretta relazione col nostro vissuto e con le nostre esperienze.

    Quando lessi il libro "Le profezie di Celestino" la prima volta trovai il libro attraente ed interessante.

    Ebbi poi modo di partecipare ad un seminario su "Le profezie di Celestino"….
    Quando rilessi il libro dopo tanto tempo, lo trovai ancora più interessante della prima volta, e compresi altre cose che alla prima lettura mi erano sfuggite; ma lo lessi anche alla luce delle cose nuove che avevo appreso nel seminario….

    Riguardo alla semplicità di scrittura di un autore…bè, la conoscenza a mio parere non è legata al tipo di linguaggio che uno usa; nel senso che "chi veramente sa ed è convinto di quello che dice o scrive non ha alcuna necessità di usare un linguaggio forbito".

    Chi veramente vuole entrare dentro le persone di qualunque ceto sociale e culturale, chi vuole veramente comunicare, usa un linguaggio semplice.

    Ciao  🙂 faraluna

    Mi piace

  30. Succede spesso di trovare interessanti parti di libro che ad una prima lettura non lo erano sembrate troppo Questo non vuol dire che siano "oggettivamente" più interessanti, ma piuttosto che a seconda del momento differente e dell’esperienza differente (anche in seguito alla prima lettura del libro, perché no?) sono differenti anche le parti di un libro che ci colpiscono maggiormente E’ una faccenda di "bisogno", in un certo senso. Poi dipende anche dall’attenzione con la quale si è letto il libro la prima volta, certo.
    Se tu hai trovato ancora più interessante quel libro ad una seconda lettura, è perché evidentemente avevi ancora "bisogno" di quel libro A me è successo con altri libri, ad esempio.
    "la conoscenza a mio parere non è legata al tipo di linguaggio che uno usa", però una persona che "sa"… non ha bisogno di usare un linguaggio forbito. Vero. A patto che il "sapere" di cui parli sia "sapere" del cuore, sapere che le buone cose dovrebbero essere rese comprensibili e accessibili a tutti
    Ciao cara!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...