Le figure dei nostri sogni

Parliamo un po’ di sogni 🙂 Non sogni ad occhi aperti stavolta, ma sogni veri, onirici. Esattamente diamo un’occhiata alle figure che popolano le nostri notti…

Per farlo, utilizzerò un sogno del blogger Paolo (viadalloblio, blog viadalloblio) che ho già presentato qua: Via dall’oblio – cronaca di una rinascita


 

Capitolo XI – 1
di
viadalloblio
Blog:
viadalloblio

La gente presta poca attenzione ai sogni e alla sua importanza. Ipotizzano che il sogno non e’ altro che la conseguanza notturna di cio’ che si e’ vissuto durante la giornata o un parto di una cena pesante non smaltita. Nella prima ipotesi, in parte e’ vero, meno verosimile e’ la seconda. Nessuno o quasi pero’ sostiene che il sogno e’ un insieme di messaggi tramite viaggi astrali, nei quali il dormiente e l’aldila’ s’incontrano ed e’ cio’ che vissi io nelle prime settimane del millenovecentoottantanove, forse il piu’ importante per risalire un poco la china.
Ogni alcolista ha un fondo da toccare ed evidentemente il mio l’avevo tastato nel capodanno precedente ed ora il fato cominciava a farmi risalire, sottoforma di un sogno in una della tante mie notti agitate. Riposare senza l’ausilio della bestia era quasi impensabile, giacche’, le poche volte che mi coricavo, con la promessa di non bere piu’, facevo fatica a prendere sonno e mi rigiravo nel letto come un’anguilla al mercato. La bestia, perlomeno mi faceva cadere in pesanti sonni senza sogni, ma quella notte non fu cosi’ e mi venne in sogno Don Eugenio, il mio sacerdote d’infanzia. Mai avevo dimenticato la sua figura di antico, burbero prete, tanto benevolo quanto irascibile. Lo vidi subito, il primo giorno che andai al suo oratorio, me ne stavo in disparte e lui venne incontro a me, mi prese per mano e mi porto’ in compagnia degli altri ragazzi che giuocavano a ruba-bandiera. Ricordo che disse ad un ragazzo, di cedermi il posto ed egli lo fece volentieri, tanto era la stima che portava a quest’uomo. Don Eugenio, aveva un sorriso unico, in confessionale ti abbracciava, chiamandoti “figliuolo”, dedicando completamente la sua vita ad ognuno di noi. Innumerevoli le notti insonni, per cercare di risolvere i problemi economici dell’oratorio, sempre armato di una grinta inesauribile, di forza sovrumana, come nel realizzare i canestri a occhi chiusi, o le partite vinte a scacchi. Soltanto quando il sonno lo vinceva, davanti alla scacchiera, si riusciva a batterlo. Questo Santo, lasciava questa vita, in silenzio, all’alba di un mattino nebbioso, senza che il suo cuore provato, gli desse un avviso.
Nel pieno dei miei diciassette anni, in quel nefasto anno, perdevo il nonno Emilio e Don Eugenio, che torno’ da me quella notte. Era in una cattedrale, attorniato da altri prelati, con un manto di una bellezza indescrivibile e un copricapo papale. Appena mi vide si alzo’ e scuro in volto mi disse “Ma e’ mai possibile che non sai fermarti? Cosa scrivero’ di te’ sul libro che Dio mi domandera’? Basta, metti la testa a posto, attento che sei in forte pericolo!!! …Mi svegliai di soprassalto, ansante, in un lago di sudore, terrorizzato, nel buio totale della notte… Don Eugenio, colui che mi aveva dedicato la vita, mi era apparso in sogno dall’aldila’ per mettermi in guardia… “Il giorno che Dio mi chiamera’, apriro’ il mio libro ed Egli mi domendera’: cosa hai fatto dei ragazzi che t’ho affidato? Cosa hai fatto di ognuno di loro?”, ci diceva sempre sorridendo.
Piangendo, pensai a me, ad alcuni amici morti di droga, altra, piaga gia’ dilagante di allora, e mi struggevo per aver dimenticato quelle sue parole, domandandomi perche’ forse mi aveva abbandonato… Ma Don Eugenio non mi aveva scordato, questo sacerdote che sembrava uscito da un romanzo di Guareschi, tanto da ricordarmi Don Camillo, aveva scelto il modo piu’ diretto da buon “temporale” come era stato in vita… e aveva in un certo senso fatto centro… cominciavo di nuovo a riflettere…



Commento di Wolfghost:
Interessante questo sogno 🙂
In realta’ poco importa se il personaggio che compari’ nel sogno fosse davvero Don Eugenio oppure la parte “forte” del nostro Paolo che ne usava la figura simbolicamente, cio’ che importa e’ che… abbia funzionato 😉
Spesso il nostro subconscio usa figure simboliche per mandare i propri messaggi, figure che ovviamente non sono casuali ma sono esempio di cio’ che dobbiamo fare. Non a caso spesso viene usata la figura dei genitori.
Senza escludere la possibilita’ che sia stato davvero Don Eugenio ad apparire al nostro amico (è giusto rispettare le credenze di tutti, poiché è ciò che crediamo ad essere vero per noi), la parte del suo subconscio che voleva la sua reazione potrebbe aver usato la figura di un personaggio forte, determinato, convinto, per rafforzare il suo messaggio di forza, determinazione, convinzione.
Un modo per dirgli (e per dirsi!) “Dai, e’ ora di rialzarti!” 🙂
In fondo quel che cambia e’ solo… il merito: anziche’ distribuirlo tra Paolo e Don Eugenio, nel secondo caso andrebbe esclusivamente a Paolo 😉
… e credo sia giusto così!

aiuto

Pubblicità

0 pensieri su “Le figure dei nostri sogni

  1. E’ difficile commentare questo post indubbiamente stimolante. E’ difficile perché lo hai già fatto -benissimo- tu. Cosa potrei aggiungere alle tue dotte parole?
    Al limite, mi rifaccio alle mie convinzioni, o non convinzioni che siano (accezione più corretta): non essendo credente, tendo naturalmente ad interpretare i sogni in maniera meccanicistica (sarà giusto dire così?), e a ricondurli ai misteriosi impulsi che governano la nostra anima e il nostro cervello. Ma anche questo lo hai già scritto tu

    "Mi piace"

  2. Wow….riesco a commentare ai primi posti….
    Medaglia d’argento per i centometri del blog
    ….

    Ti ho scritto già qualche tempo fa (in tema di vita dopo la morte, ecc.) come certi sogni mi abbiano un po’ condizionata…
    Sono certa al 90% che i sogno siano "sviluppati" dal nostro subcosciente in base alle nostre esperienze e ad altri fatti.
    Però c’è sempre quel 10% di dubbio in me….non so perché.
    E notare che io sono una persona estremamente razionale. Ma quel "capitolo" non mi convince del tutto….

    Buon sabato, Wolf

    "Mi piace"

  3. Effettivamente è bellissimo il sogno di Paolo…mi ha fatto vergognare del mio di stanotte, così materiale:

    Realtà: ho fittato una parte di casa mia, un piccolo appartamento e l’inquilina sta facendo dei piccoli lavori di ristruttirazione.
    Sogno: l’inquilina mi faceva vedere la fine dei lavori. Da una stanza si apriva una porticina e da lì si andava in un fantstico giardino piene di terrazze in verticale, cascate cortili fioriti ecc ecc…Chiedevo il nome dell’architetta la telefonavo e la segretaria mi diceva: non potrà avere un appuntamento prima di uglio 2010…

    "Mi piace"

  4. Ho letto Questo post da Paolo, e Don Eugenio ricorda Don Camillo proprio perché quest’ultimo non lasciava mai nessuno nei guai, vinceva sempre contro il male e salvava chi chiedeva di essere aiutato.
    Credo sia così, nel suo subconscio cercava qualcuno abbastanza forte da tirarlo fuori dai guai…
    Mia opinione, ovviamente.

    Approfitto del passaggio per augurarti un Felice Hallowe’en!

    "Mi piace"

  5. x anne: … e io, come sai, ho la stessa sensazione. Aggiungo "purtroppo", perché preferirei avere altre convinzioni Tuttavia ci sono casi (non personali) che sono davvero difficili da spiegare in questo modo e che lasciano la porta aperta ad altre… possibilità

    x Fire: eh, infatti: se leggi il commento precedente ad anneheche, vedrai che siamo allineati
    A te invece, vista l’ora, una buona domenica!

    "Mi piace"

  6. x zero: probabilmente è così… anche se ormai devo andare a memoria: ricordo raramente i miei sogni da parecchi anni a questa parte E quelli che ricordo… bé, non fanno testo, perché già il fatto che li ricordo significa che sono eccezionalmente "forti"…

    x affabile: ahahahah uhm… direi che desideri un bel giardino? In realtà però anche questo tuo sogno può nascondere un significato molto più profondo: spesso i giardini fioriti significano… ben altro!

    "Mi piace"

  7. x Azalea: bé… secondo me non "cercava qualcuno che lo tirasse fuori", ma piuttosto era il suo subconscio a cercare una figura che potesse ben rappresentare il messaggio di… iniziare il risveglio e la risalita La differenza può sembrare sottile, ma è invece molto ampia: nel primo caso, la personalità è passiva, chiede solo aiuto; nel secondo, prende parte attiva, cerca… l’attore, ma la trama l’ha già decisa

    "Mi piace"

  8. Bel racconto, mi piacciono sempre le storie a lieto fine ^__^
    Quando finisce una discesa agli inferi c’è sempre Qualcuno che ti dà una frase o un gesto chiave per uscire, però la prendi solo se sei pronto per ripartire. Magari don Eugenio bussava a quella porta da tanto tempo e non riusciva mai a entrare…
    Mi è tornato in mente un caro amico, di ricca e prospera famiglia, che smise di drogarsi dopo qualche anno quando un altro amico gli disse "Ma se veramente scemo a fare questa vita, tu che avresti tutto per stare bene!". Lui lo ricorda come il momento in cui, seriamente, cominciò a darsi da fare per uscire dalla droga; ma chissà in quanti, medici, amici e familiari gli avevano già fatto osservare che avrebbe pur potuto dedicarsi a qualche passatempo migliore e spendere meglio i molti soldi della sua famiglia… credo che fosse lui che aveva completato il ciclo e cominciasse ad essere stufo di quella vita (strano ma vero, ho notato che ad alcuni le discese agli inferi fanno bene, me compresa.  Nella mia famiglia da parte di madre sono quasi un must).

    I miei sogni sono scialbini, spesso molto facilmente interpretabili. Forse per questo mi piace tanto la letteratura fantastica, per compensazione.  

    @ Affabile:
    mi sembra un sogno bellissimo, altroché! E di ottimo auspicio, anche. Devi solo avere un po’ di pazienza, ma per fare un capolavoro come quello che descrivi vale la pena aspettare un po’, non ti sembra? ^__^

     Sogni d’oro al blogmaster!

    "Mi piace"

  9. x Murasaki: sogni d’oro… a mezzogiorno?? Certo che ti porti avanti tu!
    Un paio di volte è successo anche a me… anzi… sai che sarebbe un bel soggetto per un post a parte?? Si potrebbe chiamare… "Schiaffi salutari", che te ne sembra?

    "Mi piace"

  10. Penso che i sogni esprimano il nostro subconscio e che Paolo volesse sentirsi dire quelle parole. Desiderava uscire dal tunnel ma aveva bisogno di una forte spinta, di un qualcuno che gli tendesse la mano e l’aiutasse nella difficile risalita.
    Secondo me, il merito di esserci riuscito è tutto suo.

    "Mi piace"

  11.  Che ne so di quando apri il blog? Magari oggi sparivi tutto il giorno e lo aprivi solo verso le undici di sera, e allora ci stava bene ^__^
    E poi non era inteso solo per stasera, per tutte le notti a venire!
    L’idea degli Schiaffi Salutari mi piace. E’ una bella definizione ^__^

    "Mi piace"

  12. Il commento mi sembra corretto. I personaggi dei nostri sogni hanno ruoli ben precisi e recitano alla perfezione sulla base del copione di massima che si ritrovano. Naturalmente non riprendono i veri personaggi, ma l’immagine che abbiamo di loro. E’ curioso come il nostro cervello abbia bisogno di questa sorta di rappresentazione teatrale per discutere problemi, magari risolverli e decidere come agire.

    "Mi piace"

  13. Non ricordo di una notte senza sogni.. che poi definirei più come accadimenti particolari, ingarbugliati ed apparentemente insignificanti.. spesso con attori sconosciuti e colonne sonore differenti.

    "Mi piace"

  14. Ciao a tutti
    è la prima volta che scrivo un commento su un blog ,e tra l’altro è la prima volta che sento il desiderio di farlo…
    Ero in servizio questa notte e per riempire i tempi morti mi son accostata al pc, con il sottile  desiderio  di trovare qualche lettura che rispecchi in qualche modo le sensazioni che attraversano la mia anima da qualche giorno….
     Le mie aspettative vengono esaudite, mi ritrovo qui,e ho la sensazione di aver approdato ad un porto tranquillo e sicuro .
    Ho girovagato tra i vari post e mi sono entusiasmata a molti,fin tanto che questa sera son tornata
    Naturalmente sono tante le cose che affollano la mia mente,tante considerazioni che hanno preso spunto dai vari argomenti trattati qui.
    In riferimento al sogno  credo che sia del tutto verosimile che l’inconscio di Paolo abbia preso le sembianze di  Don Eugenio per fargli arrivare, netto e chiaro ,il messaggio che lo stesso Paolo voleva inviare a se stesso ,ma, avendo da qualche parte nella sua mente una sorta di ostacolo non riusciva a focalizzare.
    Daltro canto forse……(prendo spunto anche dalla notte appena scorsa e dalle tradizioni ad essa riferite)….forse è stato proprio lo stesso Don Eugenio preoccupato per uno dei suoi ragazzi a volerlo concretamente aiutare…..in fin dei conti dobbiamo essre aperti a tutte le possibilità….

    sperando non mi troviate un po’ troppo "alternativa" dopo questa mia asserzione vi abbraccio tutti

    "Mi piace"

  15.  i sogni sono la mia materia… confinarli all’inconscio che emerge e al riordino dei nostri pensieri e fatti del giorno è estremamente riduttivo. Nei sogni si aprono tantissime porte, non c’è il tempo, lo spazio si dilata e si  trasforma a nostro piacimento. Il mondo sei sogni diventa un palcoscenico dove indagare altre possibilità, dove è possibile fare esperienze, allargare la percezione di noi stessi e della realtà. Non ha confini e,i n questo senso, è possibile indagare altre dimensioni, diverse dalle nostre. La cosa interessante è che quando sogniamo non abbiamo tanto bisogno di "razionalizzare" dare spiegazioni di quello che accade, stare dentro confini di logiche e questo è così liberatorio!
    Nell’esperienza di un sogno lucido è possibile avvicinarsi alla comprensione di questo territorio straordinario che , invece, è, solitamente relegato alla psicologia, alla smorfia, alle divagazioni divertenti.

    "Mi piace"

  16. x Happy: infatti… io sono d’accordo con la tua tesi E comunque, ripeto: l’essenziale è che abbia funzionato!

    x Murasaki: accidenti! per tutte le notti a venire? Eh, magari! Mi sa però che ci sarà anche qualche incubo

    x Anna: grazie Anna, a te invece… un buon inizio settimana!

    "Mi piace"

  17. x Marilyn: uh! Addirittura "geniale"! Troppo, troppo! Ma… grazie lo stesso!
    Buon inizio settimana e un bacio anche a te

    x Yasmine: grazie cara Un saluto che… condivido!

    x Diaktoros: eh, in realtà questo è dovuto alla necessità di superare le barriere della nostra razionalità. Perché infatti questi messaggi non siamo capaci di… autogenerarli da svegli? Perché la nostra razionalità non crede ad essi, forse li giudica sciocchi, inopportuni, irrealizzabili. E come non li genera essa stessa, non crederebbe nemmeno a quelli arrivanti dall’inconscio, li… eliminerebbe. Ecco allora che il nostro inconscio deve agire ed esprimersi attraverso simboli, più che con messaggi chiari e evidenti. Questa è la teoria. Ma… il mio sospetto è che il nostro inconscio sia più… arcaico della nostra parte razionale: esso non sa esprimersi "a parole", ma solo "mostrando" azioni e simboli…

    "Mi piace"

  18. x Gchick: bé, io credo che ogni sogno, per quanto stupido e banale o irgarbugliato possa sembrare, nasconda comunque un qualche messaggio. Ma ancora di più fanno quelli che dimostrano una forza più dirompente nel mostrarsi al nostro conscio. Ora, per chi sogna molto, questi sogni si riconoscono per la loro forza emotiva, ma per chi sogna poco sono ancora più facili da essere riconosciuti… perché di solito sono gli unici che vengono ricordati

    x Ninhursag: prima di tutto benvenuta! Grazie per aver rotto la tua ritrosità nello intervenire commentando
    Personalmente non lo trovo affatto strano il tuo commento, anzi… mi pare che, seppure con parole diverse, esso sia in piena sintonia con il mio

    "Mi piace"

  19. x Ecatmel: mi pare che il tuo punto di vista sia il più vicino a quello di Paolo
    Il punto è capire cosa vuol dire "confinarli all’inconscio che emerge e al riordino dei nostri pensieri e fatti"… Può voler dire poco, ma anche tantissimo. Nel nostro inconscio… c’è tutta la nostra vita, ogni cosa che abbiamo vissuto, tutti i nostri sogni, desideri, sofferenze, affetti, e la loro "elaborazione" è qualcosa che riveste per ognuno di noi una straordinaria importanza, determinando a volte le reazioni ad avvenimenti anche drammatici, reazioni che possono determinare se "sopravviveremo" oppure se cederemo. Mi piace scrivere che, poiché nella vita c’è anche il caso e accadimenti che sono incontrollabili nonostante tutta la nostra buona volontà e determinazione, spesso è… la reazione agli avvenimenti – più ancora dell’azione stessa in quelli che possiamo creare – a fare la differenza
    Detto questo, come ho scritto nel commento al racconto di Paolo, mi guardo bene dal dire che l’interpretazione psicologica è l’unica possibile, ma… già da sola avrebbe comunque una valenza straordinaria.

    "Mi piace"

  20. Intanto infinite grazie  per la bella accoglienza nel tuo blog Wolf !!
    Si credo anch’io che l’inconscio sia qualche cosa di più arcaico o forse di più autentico.L’inconscio è forse quella parte di noi che è ancora connessa con l’universo , in un certo senso nata con esso,
    la razionalità viene dopo  la mente, costruita dalla mente.

    "Mi piace"

  21. Chi lo sa… Essendo nell’universo, anche la razionalità non può che essere parte dell’universo stesso Ma… le emozioni si adattano meno al suo linguaggio, esse vengono trasmesse molto meglio da immagini ed azioni…
    Grazie a te di essere qua!

    "Mi piace"

  22. certo la razionalità è parte dell’universo…
    intendevo  che si è evoluta nel tempo da quella parte naturale e istintuale che potremmo associare all’inconscio . L’inconscio  a sua volta può essere paragonato ad un bambino che ancora non ha imparato a scrivere , e allora  sul suo foglio bianco esprime con disegni e colori le sue emozioni
     buona notte Un bacione a tutti e  a presto
    emanuela

    "Mi piace"

  23. Mah… non sono tanto d’accordo.
    La trama era già stata decisa dici…. ma questo era già accaduto molte volte, decisa sì, la volontà c’era, ma occorre a volte un aiuto valido e sicuro per mettere in atto questa trama.
    Ed ecco la ricerca, la raffigurazione, la rappresentazione, seppur onirica, di una figura forte, una figura che nella sua mente, da sempre, ha rappresentato l’ancora a cui aggrapparsi.
    Ma, come sempre, questa è solo la mia interpretazione.
    Già è difficile cercare di capire ed interpretare i nostri sogni, figuriamoci quelli di altri, di persone che non conosciamo se non attraverso quello che scrivono….
    Buona settimana Grande Lupo, cerca riparo, che ti bagni!

    "Mi piace"

  24. x Emanuela: be’, siamo allineati allora Inoltre, in un certo senso, la nostra parte intuitiva e’ anche la piu’ vera, perche’ arriva da quella parte di noi piu’ antica, piu’ profonda, mano mediata dalla societa’.
    Buona giornata e un bacione anche a te

    x Yasmine: sono d’accordo che il piu’ delle volte sia cosi’, certo poi ci sono sogni che sembreno sfuggire a questa regola… Buona giornata Yasmine

    x Anna: eh, bello se potesse essere sempre cosi’ … e un buona giornata anche a te!

    "Mi piace"

  25. x Azalea: non ho capito… Io non ho scritto che "la trama era gia’ stata scritta": uno come me che notoriamente non crede al destino non scriverebbe mai una cosa del genere.
    Forse non ci siamo capiti: quello che hai scritto in questo commento mi trova d’accordo, forse non era chiaro il precedente invece; quando hai scritto "Credo sia così, nel suo subconscio cercava qualcuno abbastanza forte da tirarlo fuori dai guai", dopo aver tanto decandato le qualita’ di Don Eugenio che non lasciava mai nessuno nei guai, ho pensato che intendessi dire che era proprio Don Eugenio ad essergli apparso e tirato fuori dai guai, e non che fosse una figura creata da Paolo perche’ ben rappresentava il suo stesso desiderio di risollevarsi. Leggendo poi stamane il tuo ulteriore commento, mi rendo invece conto che forse non ci eravamo molto compresi

    "Mi piace"

  26. interessante davvero, il racconto di Paolo e di questo suo sogno…e poi, beh, credo tu abbia ragione; è il nostro subconscio,mascherato, che ci manda dei messaggi ben precisi…è possibile, credo proprio di si…ci rifletto, ci rifletto:)

    un bacione:)

    "Mi piace"

  27. Bel testo, scritto tra l’altro benissimo e mMi ha ricordato un sogno a me capitato.

    Era un periodo buio della mia vita e mi ricordo che la sera prima di addormentarmi mi venne in mette mio marito, senza aspettarmi nulla di eccezionale.
    Quella notte lo sognai:
    stava appoggiato tranquillamente allo stipide del salotto ed io gli raccontai con naturalezza delle difficoltà economiche che stavo vivendo e della responsabilità che avevo per le nostre due ragazze.  
    Lui mi risposte con una sola frase:

    E’ per questo che sono qui.

    Ora, io non so se esiste un aldilà, o meno, se la morte può sciogliere un amore, però io ci credo nella presenza di chi ci ha amati, possiamo chiamarla una presenza di energia, che non muore mai, a mio avviso.
    Come, può anche essere che, essendo a quei tempi sola in mezzo ad un mondo di lupi che non conoscevo, il mio subinconscio richiedeva l’unica presenza, che mi avrebbe potuto dare sostegno: il mio defunto marito.

    Il fatto fu in conclusione, che mi sentii molto più forte  al mio risveglio.

    Anche qui, il sogno, da qualunque parte provenisse, portò del bene. E io penso che è quello che conta.

    Un caro saluto Wolfghost 

    Rondine

    "Mi piace"

  28. Sicuramente, cara Rondine: quale ne fu l’origine, evidentemente ti aiuto’
    Nemmeno io, purtroppo, so dare una risposta sulla vita nell’aldilla’, ho cambiato idea molto spesso e, onestamente, oggi sono un po’ scettico. Tenderei piu’ a pensare ad una spiegazione simile a quella data per il sogno di Paolo e che, anche te, in fondo, dai tra le righe del tuo commento: ovvero che ti "aggrappasti", inconsciamente e per necessita’, all’immagine di una persona che ti dava forza e fede.
    Certo, sarebbe bello riuscire a credere che quell’immagine non fosse creata solo dal tuo subconsio ma che provenisse in realta’… da qualcha altra parte

    "Mi piace"

  29. Ciao carissimo,
    certo che mi ricordo e soprattutto non ti ho scordato, affatto (ogni tanto passo a trovarti anche se non lascio segnale) ma i miei nuovi studi (sono al secondo anno di Univeristà ) mi stanno impegnando tantissimo  … e tra lavoro e studio… non resta poi molto tempo.

    Un grande abbraccio a te
    Ti auguro pace oltre ogni limite.

    Namastè!
    SitaRam

    "Mi piace"

  30. Si io credo un pò ma solo un pò hai sogni…

     

    Bambino, se trovi l’aquilone della tua fantasia legalo con l’intelligenza del cuore. Vedrai sorgere giardini incantati e tua madre diventerà una pianta che ti coprirà con le sue foglie. Fa delle tue mani due bianche colombe e portino la pace ovunque e l’ordine delle cose. Ma prima di imparare a scrivere guardati nell’acqua del sentimento.

    "Mi piace"

  31. Bè esistono scuole di pensiero diverse da quelle psicanalitiche sul senso e la fluttuazione dei sogni. Quasi fossero vecchi dati rimescolati mossi a caso dall’eletricità cerebrale.
    Qualunque cosa siano o significhino, a volte basta una lasagna con la salciccia in porzione eccessiva a scatenare strane combinazioni oniriche… 

    "Mi piace"

  32. Ciao Wolf, leggerò con calma i post di questo ultimo mese. Sogno e mani in cerca di congiunzione. Sognai d’esser scivolata in un fossato. Sulla sponda comparì Massimo un giovane collega morto un paio d’anni prima. Mi allungò la mano ed io riuscii a risalire…poi nulla. Buonanotte.

    "Mi piace"

  33. x Sita: caspita! Stai anche andando all’università adesso? Che voglia però! Davvero complimenti per la determinazione
    Ricambio l’abbraccio!

    x Selvaggia: grazie per immagine e massima

    "Mi piace"

  34. x Dedry: ahahah a volte sì, è vero! Eppure perfino i sogni di questo tipo per me… nascondono sempre un piccolo significato che non bisognerebbe perdere

    x Jouy: dovresti chiederti cosa rappresentava Massimo per te, quale significato ricopriva la sua figura. Ipotizzo che tu attraversassi un periodo difficile e una parte di te, a suo modo, cerco di… tranquilizzarti, dicendoti che non saresti stata sola.
    Buonanotte

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...