Il coraggio di bussare

Oggi riporto un breve racconto di Paulo Coelho.

(foto mia: Palazzo Te, Mantova)
porta palazzo te - MantovaLA PORTA DELLA LEGGE
Kafka racconta la storia di un uomo che cerca la giustizia e arriva al Palazzo della Legge. Davanti alla porta del Palazzo, c’è un soldato di guardia. Visto che la sentinella non gli rivolge una sola parola, l’uomo decide di aspettare. Aspetta un giorno, ma la guardia continua a restare in silenzio.
"Se rimango qui, capirà che voglio entrare," pensa l’uomo. E rimane lì fermo. Passano giorni, settimane, anni interi. L’uomo è sempre lì davanti alla porta, e la sentinella continua a montare la guardia. Passano decenni, l’uomo invecchia, e non riesce più a muoversi.
Finalmente, quando sente che la morte si sta avvicinando, raccoglie le sue ultime forze e domanda alla guardia: "Sono venuto fin qui in cerca della giustizia. Perché non mi hai fatto entrare?".
"Io non ti ho fatto entrare? – risponde sorpresa la sentinella – Tu non mi hai mai detto che cosa stavi facendo lì. La porta era aperta, bastava spingerla. Perché non sei entrato?".

Commento: Quante occasioni si perdono nella vita perche’ si ha paura che bussando non ci sara’ aperto? Nessun rimpianto per un passato che ormai non si puo’ recuperare, piuttosto un invito ad avere il coraggio, in futuro, di chiedere, e non di aspettare che gli altri capiscano da soli e ci vengano incontro.
Il mondo e’ pieno di uova di Colombo che aspettano solo di essere colte.

Annunci

0 pensieri su “Il coraggio di bussare

  1. Audere semper. Ci vuole coraggio e, a volte, un pizzico di sfrontatezza se non di incoscienza. Ma almeno così facendo non si avranno rimpianti. Ricordi?

    Meglio rimorsi che rimpianti

    un abbraccio

    dora

    Mi piace

  2. grazie Wolf, ho scritto un post al riguardo e mi ricordavo di aver letto questo bellissimo racconto, e forse lo lessi proprio da te a cui ne ho poi chiesto notizie (?!)
    la mente…che prodigio, noi non ricordiamo palesemente ma lei memorizza tutte le emozioni e le abbina ad un nome una faccia ad un luogo…
    istinto ?
    un bacione

    Mi piace

  3. ahahah no, non mi dispiace. Se qualcosa che scrivo o riporto puo’ essere utile altrove, sono contento che faccia quel percorso 😉 Ovvio che e’ bene citarne la provenienza, in particolare se si tratta di scritti che arrivano da altri autori… Non vorrei il buon Paulo se la prendesse 😀

    Si’, la mente ricorda tutto, basti pensare che sotto ipnosi una persona e’ in grado di ricordare cose avvenute tanto tempo addietro e a proposito delle quali ha ormai perso coscienza. Per questo preferisco non ricordare “volutamente” cose malinconiche: so’ che comunque dentro di me c’e’ tutto, inutile intristirmi ricordando un passato che non c’e’ piu…

    Mi piace

  4. “Meglio fare e poi pentirsi che pentirsi di non aver fatto”… io caratterialmente sono portata anon chiedere, a volere che gli altri capiscano le mie esigenze… poi crescendo impari a vedere questa cosa come una pretesa…
    Sono così ormai… quando voglio qualcosa ci provo!
    Ti lascio qui la buona notte, altrimenti troppo facile… così almeno deci faticare un po’!
    Baci.

    Mi piace

  5. Sono d’accordo. E’ vero che spesso la gente ha proprio le fette di prosciutto davanti agli occhi 😀 ma è comunque a nostro vantaggio far sì che la situazione sia chiara e la possibilità di incomprensione minima 🙂
    Buonanotte carissima 🙂

    Mi piace

  6. Mi permetto di scrivere qui innanzitutto per ringraziare Wolf che mi ha fatto conoscere questa versione del racconto di Kafka, decisamente più incoraggiante… mi chiedevo se qualcuno conosceva la versione originale, che è possibile trovare ne “Il Processo”. La trovo fascinosamente alienante, la consiglio solo agli “stomaci forti”.

    Shylock

    Mi piace

  7. Oh, sì! La conoscevo, anche se sono passati tanti anni 🙂 In un certo senso… è un estratto della stessa storia, però vista da una prospettiva diversa 🙂
    Ma dimmi… cosa ti ha spinto a scegliere questo post che, guarda caso, è quasi esattamente di un anno fa tra l’altro! ;D
    Immagino c’entri il coraggio…

    Mi piace

  8. Magie del web immagino, cercavo tutt’altro e mi sono imbattuto in questo post. Mi ha colpito molto, da una parte perchè adoro quel racconto che secondo me esemplifica splendidamente alcuni aspetti della vita, dall’altro perchè la versione di Cohelo lo sovverte totalmente. Questo ribaltamento mi ha fatto chiedere se davvero alcune situazioni sono irrisolvibili o se siamo noi a vederle così. Curiosamente mi sono trovato a sorridere, e mi ha fatto uscire dal mio abituale lurking, ed eccomi qui.
    Ho letto qualcosa di quello che hai scritto di te, ho trovato diverse e particolari somiglianze con il mio percorso, per quanto breve e incompleto.
    Non credevo di ottenere risposta, vista la data del post, ma immagino di aver bussato e che mi sia stato risposto 🙂
    Mi prenderò un po’ di tempo per leggerti meglio e più a fondo…
    Piacere di conoscerti.

    Mi piace

  9. In teoria controllo sempre nell’elenco dei commenti se ci sono interventi, non importa la data dei post. Se noti ho organizzato il blog come se fosse una raccolta di argomenti, di “articoli”, piuttosto che un diario on line. Ecco perché ho tolto i “post più recenti” e ho messo al loro posto l’elenco in ordine alfabetico degli argomenti trattati. Poi… essendo letto quasi esclusivamente da blogger, va da sé che comunque vada letto molto più spesso l’ultimo argomento.
    Sai… il mio percorso non è niente di particolare, è quello di molte persone. Ecco perché in tanti ci si riconoscono 🙂
    Grazie, piacere mio 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...