Turista per caso a Stoccolma :-) [foto mie]

corona

Welcome to Stockholm!

chiesaFinalmente, dopo diverse “toccate e fughe”, mi sono deciso a prendermi una giornata intera per girare questa incantevole citta’.

Grande e interessante come da noi e’ solo Roma, ma con poco piu’ degli abitanti della mia Genova, Stoccolma e’ ricca di musei, parchi, incantevoli posti da visitare, ma estremamente vivibile. Pensate, appunto, ad una citta’ grande come Roma ma con gli abitanti di Genova, e capirete al volo il motivo…


parata

Non so’ perche’, ma ovunque vada mi becco involontariamente una parata; qui, all’uscita di T-Centralen, mi attendeva nientemeno che la guardia svedese…

Il mio obiettivo era quello di arrivare in uno dei “polmoni verdi” della citta’ che e’ poi l’isola di Djurgården e Skansen, il suo “museo all’aperto” – il piu’ antico del mondo (www.skansen.se). Qui mi aspettavo un pomeriggio ricco soprattutto di verde, animali (all’interno ci sono anche zoo, acquario…) e tranquillita’.

piazza con laghetto artificiale

Ho scelto appositamente di arrivarci a piedi partendo dalla stazione centrale per poter percorrere con calma un pezzo della citta’. Ho scoperto lungo il tragitto che… e’ molto lunga! 😛

A dire il vero avrei voluto fare anche un giro turistico su uno dei battelli, ce ne sono di splendidi, ma – essendoci molto vento – ho preferito non rischiare “effetti indesiderati” che mi avrebbero rovinato la giornata (leggi: nausea!). E direi che l’ho azzeccata: una giornata non basterebbe a vedere il solo Skansen! 😮

museo nazionaleStoccolma e’ ricchissima di chiese bellissime, splendidi musei (la foto e’ del National Museum, ma sono passato davanti a diversi altri, tutti con temi diversissimi tra loro), giardini… Non ho idea di quanti giorni occorrerebbero per vederla “decentemente”.

Uno dei tanti ponti...

Una delle gite in battello si chiamava “under the bridges of Stockholm” e il motivo e’ che questa citta’ e’ ricchissima di un’altra cosa: i ponti che uniscono le varie isole dell’arcipelago che contribuisce a formarla. Anche la corona che vi ha dato il benvenuto, e’ posizionata su uno di questi ponti… Non e’ d’oro, eh! 😉

sul ponteFinalmente attraverso anche il ponte che mi porta all’isola prescelta (non e’ quello in foto…) e, per la prima volta e non senza un certo stupore, vedo una scena da noi molto conosciuta: una coda di automobili! 😮 Credo ci fosse un evento proprio quel giorno ma non so dirvi cosa: ero troppo “ansioso” di arrivare a Skansen…

lemuri… e ne valeva la pena, al suo interno c’e’ davvero di tutto, da sagre in costume d’epoca a animali di ogni tipo, nordici certo, ma non solo… Il tutto immerso nel verde. Ho visto e fotografato anche un lupo 😉 oltreche’ orsi, alci, una volpe (simpaticissima!) e questi graziosi animaletti che vedete in foto… Si tengono tutti aggrappati l’un l’altro, come vedete, ma non disdegnano affatto di avvicinare i turisti: uno di loro e’ stato fermato mentre, “levatosi in piedi”, stava per frugare nello zainetto di una signora 😮 😛

caccia al lupoAl lupo e’ riservata anche una sezione speciale, con la sua storia e i dati della sua presenza in Europa. Purtroppo, un po’ come le streghe di Triora, anche i lupi hanno subito una caccia indiscriminata. Qui potete vedere la riproduzione di una stampa datata 1724 riproducente la “tattica” di caccia al lupo: gli animali venivano accerchiati e poi… 😦

nel parcoAvro’ visto non piu’ di un quarto di questa vasta isola, ci si potrebbe passare due giornate piene, sanza mai fermarsi. Anche qua ci sono diversi musei, tra cui uno molto famoso, quello di Vasa (www.vasamuseet.se), dove c’e’ il relitto, ripescato e restaurato, di un vascello reale affondato nel 1628.

Be’, potrei scrivere ancora tanto ed aggiungere tante panoramaaltre foto, ma credo di avervi tediato abbastanza…

Talvolta e’ bello essere “turisti per caso”, senza l’assillo dei tempi da seguire, cosi’, a zonzo per una citta’. Soprattutto in una citta’ dove poi, ci si rende subito conto che tanto non basterebbe una settimana… Tanto vale allora prendersela con calma 😉

Sarebbe bello riuscire a farlo anche nella vita di tutti i giorni, ma li’ spesso non e’ proprio possibile…

lemureAoh! Ma che te guardi? Non hai mai visto un Lemure???

Annunci

0 pensieri su “Turista per caso a Stoccolma :-) [foto mie]

  1. x Sitaram: si’, bella giornata… ma ci credi che alla sera ero stremato?? 😀

    x Phabia: benvenuta sul mio blog 🙂 Certo, le mie foto non sono belle come le tue, ma ci tenevo per una volta a portare qualcosa da un posto dove vado con una certa frequenza…

    Mi piace

  2. Ciao! Mi fa piacere leggere del tuo viaggio e vedere le tue foto.
    E’ vero quello che dici sui ritmi che dobbiamo spaerci prendere. Lo sai che per coincidenza io ieri ho visitato il museo della mia città? E infatti poi ho fatto un post sul blog

    Mi piace

  3. x affabile: i ritmi che “dovremmo” saperci prendere 😀 Il problema e’ che quando hai il fiato sul collo, non e’ facile farlo… 🙂 Piu’ tardi vengo a darci un’occhiata 🙂

    x Morgelyn: si’, anche persone, hai ragione 🙂 Se non fosse per una sorta di “rispetto della privacy”, avrei scattato anche foto di… indigeni locali 😀 In particolare mi e’ piaciuta la scena di una madre ed una figlia che insieme osservavano assorte lo scorrere del fiume sedute su una panchina… 🙂 Ma anche la gente in costume, nel parco di Skansen…
    La stanchezza e’ uguale al numero di posti da visitare diviso il tempo che si ha a disposizione per visitarli 😉

    Mi piace

  4. Ricambio il salutino! Con tante scuse per il ritardo, ma ero presissima nella grafica del mio template, eheh! Poi ci sono stati un po’ di aggiornamenti… e adesso finalmente sono riuscita a passare! bellissime le foto di Stoccolma, mi hai fatto venire voglia di visitarla!!
    A presto
    Nuvola*

    Mi piace

  5. E cosi sei tornato con i souvenir del posto……che bella città deve essere, dove c’è acqua di fiume c’è armonia e movimento

    Giuditta

    Mi piace

  6. ma sembra un torrente dietro la mia ex casa eh! Bella la prospettiva della foto. Vedo che l’autunno è avanzato anche li…c’è un alberello appena fuori la porta dei miei uffici, che ogni anno in autunno perde delle foglie dai colori magnifici che vanno dal rosso al verde mela e giallo oro, ne ho messa una foglia sulla tastiera

    Mi piace

  7. Si’, immagino che sia simile a tanti altri torrenti nel mondo, non e’ vero? 🙂
    Spesso l’unicita’ e’ solo negli occhi di chi guarda… 🙂

    Ma come fai ad usare la tastiera adesso?? 😀

    Mi piace

  8. …le fredde città del nord hanno un fascino tutto particolare…personalmente tendono ad attrarmi in pieno inverno, (anche se da noi il vero freddo non si fa più sentire!!!) mentre d’estate preferisco mete calienti del sud Europa…
    un carissimo saluto,
    Alessia

    ps: cavalco molto l’emotività, ma essa è lo sviluppo di un lungo lavoro interiore, come hai ben detto tu, spesso inconsapevole!!!

    Mi piace

  9. dopo aver letto e visto le tue belle foto del tuo bel giretto a copenaghen…. leggo sotto….. morte e rinascita!!!!! belin che allegria!!! un po’ di ottimismo no???
    Comunque…….forza sampdoria sempre….. e poi non dire che non leggo mai il tuo blog!!!!!

    Mi piace

  10. Come ti scrivevo, sosno stata a Stoccolma per 3 gg due anni in agosto. La prima sera una pioggerellina sottile e fredda mi ha accolto ma la città mi ha conquistato subito, con le sue luci e con la sua atmosfera rarefatta, da fiaba.
    I due giorni successivi c’è stato il sole , non caldissimo come da noi in agosto ma piacevole al punto che mi sentivo veramente accarezzare la pelle.
    E alla luce del giorno la sensazione della sera prima ha vuto conferma.
    Stoccolma mi ha incantato. E’ una delle capitali europee più belle per me. Non c’è un monumento o un palazzo in particolare che mi abbia colpito , è stato tutto l’insieme. E’ una sensazione di atmosfera molto soggettiva, ne convengo ma ci ritornerei molto volentieri

    Un abbraccio

    dora

    Mi piace

  11. Bellissime foto…e bella condivisione.

    Come lo è stata per tutta settimana:

    Un abbraccio…

    ———————————————————————————-
    Mi dici: "Non vedo mai cadere le stelle"
    Ti dico: "Guardi poco il cielo"

    (Biagio Antonacci)

    Buon Week end

    Mi piace

  12. Grazie, e’ bella la citazione che riporti e che condivido (manco a farlo apposta) pienamente, ed anche la foto… delicatamente seducente 🙂
    Chissa’ quante cose ci perdiamo non guardando cosa semplicemente abbiamo attorno a noi…

    Mi piace

  13. eheheh è stata l’unica volta che ho potuto girarla un po’ con calma, in effetti! Sicuramente ci saranno tante altre cose che non ho visto, ma per apprezzare la città fu sufficiente
    … anche se a me proprio il freddo non piace, eh!

    Mi piace

  14. Ricordavo questo post e infatti mi proponevo di visitarlo prima di partire…ottima ripassata! 🙂 Credo proprio che me lo stamperò..speriamo che riesco va…oggi le bambine hanno solo pochi decimi (e comunque dovevo andare solo io)

    Mi piace

  15. Mi piacerebbe portarle con me quando parto per qualche week end il fatto è che sono ancora piccole e camminare, la cosa principale che si fa quando si visita una grande città le stanca. Sia adesso che l’anno scorso a Londra ho lasciato a loro la scelta avvertendo che ci sarebbe stato da camminare e loro "no grazie andiamo dai nonni"

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...