La forza della volontà

Prima di tutto un ringraziamento a amabilepensiero che attraverso il suo blog FuGGo da mETE noN esSenziaLI mi ha fatto trovare i due video che riporto qua sotto.

Guardate almeno il primo e poi, se volete saperne di più, anche il secondo 🙂

Annunci

0 pensieri su “La forza della volontà

  1. Si appprezza molto di più la gestualità e la capacità di coordinare corpo e mente, secondo me fondamentale. ho avuto come l’impressione di una musica interiore che splinge a coordinare i movimenti.

    Musica della mente. Non so se mi spiego
    E questo mi dà la prova di quello che dicevo su. Credre fortemente in se stessi e nella capacità di riuscire
    E quindi volerlo

    volli, sempr volli, fortissimamente volli

    buona giornata

    Mi piace

  2. Si, hai puntualizzato bene cosa pensavo io sulla gestualita’. Alla “musica della mente” non avevo pensato, ma e’ probabile che sia proprio cosi’, anche se forse non e’ proprio “musica” come la intendiamo noi.
    Certamente senza passione (intesa come forte volonta’ di ottenere) non si va distante.
    Buona giornata a te 🙂

    Mi piace

  3. Uno spirito di reazione positivo e’ gran cosa, e’ buono che tu ce l’abbia: si spera sempre che non serva mai, ma e’ inevitabile che nel corso di una vita ci siano occasioni nelle quali ci si deve appellare ad esso.

    Mi piace

  4. La tentazione era quella di non commentare…
    La forza di volontà così espressa comporta dei problemi al mio cervello…respimge questa formula e tu lo sai, tanto da avermi spesso detto che esiste una volontà morbida, non dittatoriale…, ma, nonostante ciò, continua a farmi questo effetto 😦
    Ci sono persone che arrivano dove vogliono e spesso il loro non è un fine nobile, anzi, con le loro azioni nuocciono all’umanità, ma a loro non interessa poichè sono troppo assorbiti nel loro meccanismo perverso e sono loro il centro del mondo. Niente conta oltre il loro obiettivo.
    Poi ci sono persone che si appassionano, che amano e che perseverano senza sforzo eccessivo se non quello momentaneo dovuto alla insolita fatica.
    Quindi la forza di volontà è secondaria rispetto al fine.
    Ho scritto un post delirante che non consiglio di leggere, ma si avvicina a quello che hai scritto tu.
    A proposito: grazie del complimentone….di là———-> :O

    Mi piace

  5. Oddio, c’ho un nervoso pazzesco… Sono così incasinata che non ho quasi più il tempo di venire a trovarti, figuriamo di leggerti! Giuro che mi rifarò, per ora ti lascio un bacetto. 🙂 *danj

    Mi piace

  6. Ti confido un piccolo segreto… quando ho pensato al mio recente post avevo in mente alcune delle tue osservazioni ai miei commenti…

    ma è soprattutto la II parte che rispecchia un po’ quello che leggo dal tuo blog… non appena la pubblico ti faccio un fischio.. promesso!!!
    Aicha

    Mi piace

  7. x rigirandola: be’, senz’altro la forza di volonta’ non ha senso se fine a se stessa 🙂 Il fine la giustifica. Il fine la promuove. La forza di volonta’ e’ “solo” un mezzo, uno dei principali, per arrivare la dove si vuole arrivare. E’ come il carburante per arrivare in un posto: il carburante e’ importantissimo, e’ prezioso (sappiamo quanto, in questi giorni, non e’ vero? ;)) al di la’ del fine che si sceglie. Se poi il fine e’ maligno o benigno, questo non e’ per colpa della volonta’.
    La volonta’, cosi’ come per ogni mezzo, puo’ essere usata sia per scopi buoni che per scopi cattivi.
    Ma in ambedue i casi la sua importanza e’ indiscutibile 🙂

    Mi piace

  8. x Letizia: il tuo blog e’ molto interessante, non hai bisogno di promuoverlo: si promuove da solo ;D

    x danj: va bene, mi accontentero’ del bacetto! 😀

    x simona: grazie per l’approvazione cara 🙂 Un sorrisone anche a te 🙂

    Mi piace

  9. Ah, ma allora rigirandola gira che ti rigira è proprio una trottola… Anzi una trottolina dolcissima:-) ti ha dato lei le istruzioni pro-video… Io intanto passo a rate, ché finalmente son riuscita a leggerti e questo post sembra affatto apposta per me, che ho ancora tanto da imparare (ma pian pianino ce la faccio). In palestra ci ho lasciato un sacco di soldi, ma non mi hanno mai vista nemmeno in fotografia… Per fortuna, nelle situazioni più difficili, mi scatta un istinto fortissimo di sopravvivenza e riesco a fare cose di cui non mi sarei mai creduta capace. Credo che alla base ci voglia comunque una buona fiducia in se stessi e quella non sempre dipende da noi, ma dalle circostanze, dalle persone che ci sono accanto e soprattutto dalle esperienze che abbiamo avuto nella vita… D’altra parte gli esempi che hai portato parlano da soli: se si vuole davvero si può sempre migliorare e -facendo qualcosa per noi stessi- fare qualcosa anche per gli altri. Un bacione!!! *danj

    Mi piace

  10. Esatto 🙂 Non importa da quale gradino partiamo e a quale arriveremo: vale sempre la pena di salire 😉 Probabilmente conta molto anche l’importanza che ha per noi l’obiettivo che stiamo inseguendo: credo che in molti falliscono perche’ inseguono qualcosa che in realta’ non gli ispira piu’ di tanto…

    Mi piace

  11. Dalle mie parti si dice….”grandezza di Dio”, credo nella legge di compensazione, anche in quella divina. Credo che ogni disabile sia un pochino più vicino a Dio di noi altri “abili”…..bel tema questo, ci sarebbe da dire tanto, un saluto a te wolf

    Mi piace

  12. Credo che colui che ha coniato la parola ‘Diversamente abile’ abbia reso piena giustizia a tutti coloro che vengono giudicati disabili dai ‘normali’…
    Ogni essere vivente ha secondo il mio parere infinite possibilità di essere creativo, specialmente quando riesce a sganciarsi dai pregiudizi (non ce la farai mai, non sei capace) e dai giudizi limitanti di chi gli gravita attorno, e vive profondamente chi lui è.
    Acquamarina

    Mi piace

  13. stupefacente… avevo già visto questo corpo di ballo in un filmato…
    e mi aveva commosso per la grazia, la coordinazione e l’effetto spettacolare di un iniseme di corpi che si muovono all’unisono…
    ma non sapevo della disabiltà…
    Mi inchino a tanta bravura e forza di volontà….
    Un caro saluto…

    Fly

    Mi piace

  14. x Simona: ahahah è luiiiii! Lo riconosco dal confronto con l’avatar!! 😀

    x ilmiomaestro: io non so se crederci 🙂 Diciamo che certamente la compensazione divina, se c’è, non si manifesta sempre in questa vita. E d’altronde non vedo perché dovrebbe farlo: se esiste, questa vita non è poi così importante.
    Sai, ho talvolta l’impressione che un disabile sia “costretto” ad acuire gli altri suoi sensi, ma non è detto che anche chi disabile non è, non possa farlo. Solo che non ha lo stesso stimolo, non riveste per lui la medesima importanza.
    Sei d’accordo? 🙂

    Mi piace

  15. x Dupont: non avevo grossi dubbi che l’avrebbero fatto 😉
    Abbraccio ricambiato 🙂

    x Acquamarina: eh, caspita! E per questo non occorre nemmeno cercare tra i disabili: quanti di noi sono convinti di “non potere” perché così gli è stato fatto credere?

    Mi piace

  16. x sophia: A misunderstanding has happened! I’ll do it at once! 😉

    Bellissima la definizione del tuo amico… è anche tristemente vera: tantissimi di noi usano scarsamente o per nulla tante loro possibilità rendendosi da soli disabili. E a differenza dei disabili veri… noi non abbiamo scuse se non l’ignoranza e la pigrizia 😉

    Mi piace

  17. x sophia: ahahah a chi stai parlando?? 😀

    x Banny: saluto ricambiato 😉

    x AnnA: ma caspita! 😀 Se ordini un gelato e ti portano uno yogurt… ahahah
    Grazie, buona giornata a te 🙂

    Mi piace

  18. x dalloway: be’, diciamo che in generale e’ cosi’, ma in questo caso c’e’ perfino qualcosa in piu’ 😉

    x sophia: 😮 Assomiglia parecchio a Sissi questo gattino! 😀 Pero’ Sissi ha i “calzini bianchi” 🙂

    Mi piace

  19. Scusa se intervengo… Mi sarebbe piaciuto che avessi lasciato un commento sul mio blog. Ho visto che hai citato il mio blog su fiume silente, posso chiederti in quale senso?
    Ciao, auguri di buona Santa Pasqua!

    Mi piace

  20. Ciao Grazie intanto per gli auguri di buona Pasqua, mi auguro che anche per te sia stata una Pasqua serena
    Detto questo, ho dato un'occhiata al sito che mi indichi ed ho visto i miei post riportati nel forum di "viramo", ma… io non sono viramo, non sapevo nemmeno che i miei post venissero ricopiati lì. Non è un problema eh! Vero che forse avrebbe potuto avvisarmi che pubblicava i miei scritti, ma ne ha comunque indicato l'origine con tanto di link al mio blog, quindi… va bene così E poi quando iniziai a tenere un mio blog presi in considerazione ipotesi ben peggiori, come quella di qualcuno che potesse copiare, incollare, e spacciare per proprio i miei scritti. Non mi stupirebbe che qualcuno abbia fatto anche questo. Ma pensai che il fatto stesso di scrivere derivasse dal desiderio di raggiungere il maggior numero di persone possibile, sperando che almeno qualcuno di loro potesse trovare un pizzico di aiuto in essi. Quindi… pazienza perfino nel caso sia successo questo.
    Pero' non posso rispondere alla tua domanda, perché io non ho mai scritto lì e di conseguenza non posso aver citato il tuo blog. Che l'abbia fatto Viramo? Magari mettimi il link di dove ci sarebbe questa citazione, così capisco anche io che è successo…
    Un saluto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...