Agosto…

Bene, rieccomi. E’ stato un periodo davvero pesante, lavorativamente parlando. Arrivavo la sera che ero davvero stanco e le energie residue le dedicavo comprensibilmente alla mia famigliola di quattro e due zampe. Ora sono in ferie, anche se ogni tanto mi toccherà comunque lavorare da casa. Spero di poter staccare come si deve perché ne ho proprio bisogno.

Agosto è un mese che mi è sempre piaciuto, un po’ perché rappresenta tradizionalmente il periodo delle ferie, un po’ perché… bé, è estate, ed anche se anno dopo anno patisco il caldo sempre di più, è comunque la stagione che amo maggiormente. Purtroppo però Agosto è anche un periodo nero per me e per la mia famiglia. In questo mese sono morti entrambi i miei genitori, è morto mio fratello, si è ammalato il mio adorato Julius, per poi morire a ottobre.

Vorrei che stavolta Agosto scorresse su… canali tradizionali, di svago e riposo, di condivisione maggiore con Lady Wolf e i nostri animalotti. E di qualcuno di quei viaggetti che ci piacciono tanto ma che da qualche anno non riusciamo più a fare.

Ci piacerebbero l’Umbria, la Toscana, le Alpi, sia quelle occidentali (Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta) che le Dolomiti. Più lontano sarà difficile, prima di tutto perché Lady Wolf questa settimana lavora ancora e quindi avremo sole due settimane per allontanarci, e poi perché più di un paio di notti di seguito i gattonzoli non vogliamo lasciarli 🙂

Però ho anche tanti lavoretti da fare in casa e in giardino, quei lavoretti che rimando sempre per mancanza di tempo e stanchezza. Perfino il PC casalingo da mettere a posto, ormai non ce la fa più 😀 Meno male che abbiamo il mio dell’ufficio e gli smartphone! 😛

E infine dovrò comunque trovare il tempo di fare qualche capatina in palestra perché la mia povera schiena inizia a dirmi, a suo modo, che la sto dimenticando un po’ troppo. E la schiena, si sa, quando vuole sa mandare messaggi chiari 😉

Tanta carne al fuoco, come si suol dire, so già che qualcosa dovrò lasciare per strada, anche perché non voglio un periodo di vacanza con troppi “devo”… non servirebbe a nulla 😉

Bé… buon agosto a tutti, spero vi sia iniziato nel migliore dei modi 🙂20160506_143544

Fine stagione 2013-2014 e Istituto Lama Tzong Khapa

Ho usato un termine un po’ calcistico (“stagione 2013-2014”) per indicare la fine delle vacanze e il prossimo rientro al lavoro 😦 In effetti il vero spartiacque tra due anni, per chi ha un lavoro “classico” con ferie più o meno agostane, è questo anziché le vacanze natalizie… anche perché Lady Wolf, che lavora per un commercialista, sotto Natale di vacanze ne ha davvero poche o nulla.

Colgo allora l’occasione per fare una breve disamina del periodo. Personalmente parlando, abbiamo quasi terminato ferie che sono state caratterizzate dal maltempo più o meno senza soluzione di continuità, si saranno salvati si e no cinque o sei giorni, incluse le giornate di ieri e di oggi. Peccato, perché avendo terminato il trasloco a metà Luglio non avevamo nemmeno goduto dei pochi weekend estivi precedenti e quindi abbiamo praticamente saltato tutti i viaggetti “fuori-porta” che ci piacciono tanto.

Comunque qualcosa abbiamo fatto. Un paio di giorni fa, in particolare, abbiamo fatto un salto all’Istituto Lama Tzong Khapa, in quel di Pomaia, in provincia di Pisa. Si tratta di uno dei principali siti di buddhismo tibetano d’Europa. Ci ero già stato nel 1999, ovvero ormai quindici anni fa, e da parecchio volevo mostrarlo anche a Lady Wolf che ha particolarmente apprezzato. Il posto è immerso nelle colline toscane, è molto silenzioso, e anche chi vi abita o ci va a fare pratica, studiare o meditare, rispetta tale silenzio. Non ci sono insomma schiamazzi o rumori, e si respira un’aria di serenità. Mi è piaciuto molto il commento che dopo una mezz’ora ha fatto Lady Wolf: “… mi sembra che tutto sia rimasto fuori”, dove “tutto” è quanto di negativo aveva accumulato, soprattutto per le difficoltà legate al lavoro, nel corso dell’anno. Ci torneremo sicuramente, stavolta fermandoci anche per un paio di notti, magari seguendo uno dei corsi offerti ai visitatori.

Comunque ci siamo portati a casa alcuni oggettini di arredo, oltre a qualche libro, che mi piacciono molto e che, spero, portino anche un po’ di serenità e fortuna 🙂 Si tratta di due drappi verticali di buona fortuna, con impresso il mantra om mani padme hum, e di una ruota di preghiera, contenente un rotolino di mantra della Grande Compassione, che potete vedere nelle immagini.

Non sono buddhista, tuttavia questa è una delle filosofie alle quali mi sento più vicino, lo definirei più un “metodo” per controllare i propri stati mentali e liberarsi dalla sofferenza, che una filosofia o una religione, anche se certamente ha richiami legati alla tradizione e alla cultura nella quale si è sviluppata che richiamano una vera e propria religione.

Obiettivi per… la stagione 2014-2015? Bé, per Lady Wolf è imperativo trovare un nuovo lavoro. Sappiamo che non sarà facile, ma sono convinto che ce la farà. Anche a me piacerebbe cambiare, aprire un’attività che sia tutta mia, ma essendo il mio un lavoro full time e discretamente retributo, mi rendo conto che il mio “salto” sarebbe più rischioso. Quindi… non lo accantono, diciamo che resterà il classico sogno nel cassetto da tirare fuori al momento opportuno… se tale momento arriverà mai.

Poi, vorrei riuscire a dedicare più spazio proprio alle pratiche di controllo mentale ed emotivo a cui ho accennato sopra. Ci sono poche cose che mi spiazzano… ma quelle lo fanno molto, troppo. E ciò non va bene. Credo davvero che la grande parte della sofferenza delle nostre vite possa essere eliminata. E’ vero infatti che il dolore fisico, se c’è, resta, ma anche in questo caso esso è molto spesso accompagnato da stati di malessere mentale, come angoscia, paura, disperazione, o, in altri casi, rabbia e ira. Eliminate queste ed avrete eliminato la maggior parte della vostra sofferenza.

Per il resto, qua ci troviamo bene… spero che per qualche anno riusciremo ad evitare nuovi traslochi, anche se, lo sappiamo bene, la vita è come il Monopoli: esistono probabilità… ma anche – e tanti – imprevisti 🙂

Anche queste vacanze stanno finendo… :(

Già, c’è chi torna e c’è chi va’, non è vero? 🙂 Io… torno! 😦 Le vacanze sono un po’ una rappresentazione della vita: si sa dall’inizio che dovranno finire, quel che si può fare è solo viverle cercando di gustarle il più possibile  🙂
Non mi posso comunque lamentare: sono state due belle e intense settimane, con tanti posti visitati (quasi tutti nella mia Liguria). Certamente diverse delle foto fatte verranno utilizzate nei prossimi post, ma… con calma, non c’è fretta 🙂 E poi… anche l’album di Sissi e Julius va’ un po’ aggiornato, è da tempo che non aggiungo nulla, no? 😛
Cos’altro aggiungere? Forse che ho diverse idee per il blog. Sostanzialmente sono due “tracce” ben distinte: la prima è più “classica”, non dovrebbe discostarsi molto dal blog di adesso; la seconda è un po’ più ambiziosa, più simile ad un… “diario di ricerca”  😮 Ma siccome so che i buoni propositi delle ferie assomigliano un po’ a quelli di inizio anno… non dico nulla e vediamo cosa verrà fuori prossimamente 😉
Per il momento, un saluto a quelli che partono e un ben tornati a quelli che ritornano… Coraggio, che le festività natalizie sono vicine! 😀

Villa Duchessa di GallieraIn foto: una vista dei giardini di Villa Duchessa di Galliera… vicina a casa mia 😉