Prendersi cura della propria mente

Tom e Logan
Logan

Mentre metto alcune foto recenti dei nostri amici a quattro zampe per stemperare un po’ la drammaticità del momento che stiamo vivendo in Italia, volevo scrivere qualcosa a proposito di un argomento che per gli amanti delle filosofie orientali come me è di grande importanza, soprattutto in momenti che sì, sono duri, ma che soprattutto implicano una grandissima pressione esterna dei mass media sulla nostra personalità.

Numa (e Logan)

 

Raramente siamo consapevoli di come la nostra mente sia facilmente influenzabile. Normalmente cio’ non è una cosa brutta, è proprio grazie alla malleabilità della nostra mente che possiamo cambiare e crescere, altrimenti resteremmo sempre fermi, con le nostra fissazioni, i nostri traumi, le nostre abitudini spesso cattive.

 

Jones e la sua ombra

Il succo, il centro, il cuore del Buddhismo in fondo è tutto qua: è grazie all’interdipendenza della nostra mente (ovvero al fatto che non sia intrinseca, ferma, non dipendente da cio’ che la circonda) che possiamo imparare a direzionarla, evolvere e aspirare alla liberazione dalla sofferenza.

 

 

 

Junior

Ma la mente va diretta, altrimenti è come quella famosa storiella zen del contadino e del cavaliere: un contadino, vedendo un cavaliere in groppa al suo cavallo correre a tutta velocità e supponendo stiano andando in qualche luogo di grande importanza, gli chiede “Dove state andando??” e il cavaliere urla di rimando “Non lo so! Chiedi al cavallo!!” 🙂

 

Perseo

Così siamo noi quando lasciamo le redini della nostra mente. A volte si resta sgomenti, fermandosi a rifletterci, di vedere dove la nostra mente sia andata a parare e delle derive pericolose a cui puo’ portare. Bisogna prendersene cura.

 

 

Surya

Fino a quando non si è capaci di controllare con continuità la propria mente, non solo a sprazzi, è meglio assumere la sana abitudine di prendersi qualche pausa, staccando dal turbinio di informazioni a cui siamo sottoposti.

A volte è sufficiente spegnere la TV o cliccare sulla “X” in cima alla pagina web e immergersi, ad esempio, nella natura o in qualunque altra cosa che ispiri serenità.

Sembra una banalità ma è molto importante.

Surya galoppa

13 pensieri su “Prendersi cura della propria mente

    • Possiamo dire che il buddhismo originario è in realtà lo studio della mente piuttosto che una religione. Ricordo che anche la moderna psicologia occidentale rimase sorpresa dalla vastità degli studi fatta dal buddhismo. Tuttavia il buddhismo da’ solo gli “strumenti”, poi sta… nell’intelligenza delle persone usarli 😊

      "Mi piace"

    • Questo è un aspetto senz’altro molto importante, Elisa, fa parte del controllo della propria mente, ne è conseguenza. Per riprendere la metafora del cavaliere e del suo cavallo: il cavallo (la nostra mente) inizia a correre (ovvero noi perdiamo il nostro ritmo salutare) quando il cavaliere (noi) smette di controllarlo 🙂

      "Mi piace"

  1. È importante trovare un punto di equilibrio: guai se fossimo impermeabili alle influenze altrui, guai se lo fossimo troppo. Per noi che viviamo per diverse ore al giorno a contatto con quelle simpatiche pile atomiche che sono i ragazzi è molto importante imparare a staccare i collegamenti. Va bene la natura, va bene anche un bel giardino da guardare, magari stando sotto un albero (adesso che ce l’ho vedo la differenza) e vanno molto bene anche i gatti. I social invece hanno una singolare capacità di forare le barriere…
    Buona giornata a te e a tutto il clan, e aspettiamo con fiducia il tempo che verrà ^_^

    "Mi piace"

    • Vero quanto dici. Il problema della maggior parte di noi è che non abbiamo capacità di discernimento. Assorbiamo acriticamente qualunque cosa, qualunque notizia, sia quelle ufficiali che quelle evidentemente sciocche vengono sparate online. Per questo a volte è più facile, e più saggio, “spegnere” anziché fare affidamento su un filtro che in tanti non solo non usano, ma non sono nemmeno consapevoli di avere.
      Già, aspettiamo… con una sana attenzione 🙂

      "Mi piace"

  2. Che belle le foto, una carezza ai pelosi 🙂
    Carina la storia zen purtroppo ci sono troppi cavalieri sui cavalli 🙂
    Questa storia del virus ha seminato il panico totale.. Sarebbe il caso di ragionare un po e non credere ciecamente a tutto quello che si legge o si sente.. i supermercati sono stati presi d’assalto.. chissà quanta roba andrà buttata..
    Spero che si risolva presto questa situazione.
    Un caro saluto 🙂

    "Mi piace"

    • Bé, bisogna dare retta alle fonti ufficiali e sicure, anche se ogni tanto non sono d’accordo nemmeno tra di loro. Sicuramente la paura e il panico sono una gran brutta bestia anche se capisco che non sia sempre facili controllarle… proprio come il cavaliere sul cavallo 😉
      Un carissimo saluto a te! 🙂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...