Sissi

Sono passati ben tre mesi e mezzi dal mio ultimo post, di male in peggio direi 😀 Mi ripropongo sempre di essere più presente, ma poi, per un motivo o per un altro… 😐 In più oggi ho fatto molta fatica ad accedere, non ricordo la password e… mi sa nemmeno la username: sono riuscito ad entrare solo perché su questo PC l’accesso era già aperto 😛 Comunque più tardi me ne occuperò 🙂

Oggi voglio rientrare nel giro della blogosfera – ormai piuttosto desolante a dire il vero – parlandovi di Sissi 🙂

Sissi oggi ha 15 anni e mezzo, grossomodo l’equivalente dei nostri 78 anni. A volte mi riesce difficile credere che abbia conosciuto mia madre, morta nel 2006: per i primi tre anni della sua vita è stata la sua gatta 🙂 Mi chiedo se nei suoi ricordi la immagina ancora…

Sissi ha passato un periodo difficile: aveva smesso di nutrirsi e faceva fatica pure a bere. Infatti ha perso un altro chilo e mezzo arrivando a 7 (in passato era arrivata a 13!). Tuttavia le analisi del sangue sono quasi perfette, cosi come le analisi delle urine. l’unica omba – è proprio il caso di dirlo – sono i polmoni che appaiano “vissuti”. In particolare sembra esserci una macchia proprio tra polmone e cuore; la veterinaria aveva anche pensato al peggio, tuttavia l’ecografia non sembra evidenziare un problema di tale genere. Così, come succede in questi casi, siamo andati un po’ a tentativi: 11-12 giorni di antibiotici e cortisone.

Già dalla mattina dopo il primo giorno di cura, Sissi è tornata a mangiare e non ha più smesso 😀 Tuttavia ciò può essere dovuto al cortisone e non possiamo ancora dirla fuori pericolo. La cura è stata interrotta proprio oggi e… vediamo come va’.

Questa sarà un settimana determinante per lei…

Annunci

29 pensieri su “Sissi

  1. Anche ai gatti capita di essere stanchi di vivere ed è difficile restituirgli la carica, proprio come succede a noi. Arrivano le malattie e ci vuole una gran voglia di vivere per venirne fuori. Spero proprio che Sissi ce la faccia. Falle tante coccole da parte mia.

    Mi piace

    • Grazie Guido! Sì, credo che il cortisono le abbia dato la spinta per la ricarica di cui parli 🙂 Leggendo post vecchi ho visto che già 6 mesi fa’ passo’ un momento simili, anche se non così seria. Io temo che sia “semplicemente” sul viale del tramonto, ma… chissà, magari mi smentirà! 🙂 Intanto al secondo di giorno di sospensione delle cure, lei mangia ancora ed è vispa come prima.
      Coccole fatte! 😉

      Mi piace

    • Si, ha anche uno sguardo intelligente, di quelli che ti puntano occhi-negli-occhi come se cercassero di capirti o farsi capire, non tutti i gatti sono così 😊 Al momento continua a mangiare, oggi è al terzo giorno senza terapia. Però è ancora presto per cantar vittoria…
      Eh, io ci provo (a esserci più spesso). Ora ad esempio sto rispondendo dallo smartphone con la App WordPress… Gli impegni e le cose da fare sono sempre tantissime 😣

      Mi piace

      • Ci credo, con tutti i gatti e i cani che avete… che ci fai con il blog!!! ha ha… però a me piace leggerti (tranquilizza tua moglie che non ti sto’ facendo delle avances ma un piccolo cicchetto letterario)

        Mi piace

      • Eh, non sono solo i quattrozampe il problema, anche il lavoro ci mette il suo, e poi c’è sempre da fare anche in casa. Vorrei darne la colpa ai gatti – sai com’è, giardino, finestrella sempre aperta, loro che entrano ed escono e sporcano con le loro zampette… – ma in realtà… secondo me il più continua as essere causa nostra 😀
        Sai, una volta Lady Wolf non si perdeva un mio post per nulla al mondo, ora è già tanto se si ricorda che il blog c’è ancora! 😀 Non c’è pericolo… 😛

        Mi piace

  2. Auguri a Sissi sono certa che starà con voi tanti altri anni . Reagiscono sempre bene alle cure e qst è importante . Grazie che 6 passato da me mi ha fatto piacere ritrovarti. Saluti a te e a tutti e pelosi!

    Mi piace

  3. E’ ancora una bellissima miciona Sissi, nonostante la non più verde età!
    Vedrai che con le vostre cure e il vostro affetto si riprenderà presto.
    Grazie per essere passato a trovarmi.
    Buone giornate e tantissimi auguri a Sissi!
    Spero ci terrai aggiornati sull’andamento della micia.

    Mi piace

    • Bé, noi ci proviamo, come con tutti i nostri animalotti 🙂
      Forse… dovremmo prenderci altrettanto cura di noi stessi, piuttosto! 😀
      Battute a parte… incrociamo le dita, per ora tutto bene…

      Mi piace

    • Bé, stava di nuovo smettendo pian piano di mangiare così siamo tornati dalla veterinaria che le ha fatto una iniezione di cortisone a lento rilascio per darle nuova carica. E ha funzionato: Sissi si è rimessa a mangiare di gusto (per ora). Una possibile diagnosi è asma felina, non rara nei gatti. In effetti inizia a mangiare meno quando appare “raffreddata”, cosa le capita troppo spesso. Abbiamo acquistato online un apparecchio che funziona da adattatore per spray per asmatici. Arriverà martedì 🙂 Ecco perché era importante prolungare il periodo di discreta salute di Sissi. A questo punto non resta che attendere e… incrociare di nuovo le dita 🙂
      Grazie per l’interessamento! 😉

      Mi piace

  4. Ciao Wolf e bentornato! Spero che tu riesca a trovare il tempo (e anche la voglia) di scrivere più spesso e aggiornarci sulla tua bella famiglia animal-umana 🙂 Sissy ha una bella età e ha bisogno, come tutti, di un aiutino, ma mi sembra bella tosta e sicuramente si riprenderà. Un bacione a tutti.

    Mi piace

    • Bé, in un certo qual modo si è già ripresa, bisogna solo sperare che lo spray per l’asma sia sufficiente a tenerla sotto controllo. Solo il tempo dirà 🙂
      Grazie, un bacione anche a te! 🙂

      Mi piace

  5. Se è l’asma che la disturba con lo spray andrà molto meglio, riuscirete a tenerla più sotto controllo, l’importante è che abbia ripreso a mangiare.
    Un bacio alla bella miciona 🙂

    Mi piace

  6. Caro Wolf, da un pò di tempo anch’io mi sono allontanata dal mio blog di Iobloggo, un pò di stanchezza ma, per fortuna, ho visto il tuo commento. Comunque ho un altro blog su Blogger e quest’ultimo l’ho continuato. Quanto tempo che non passo da te, scusa. La tua Sissi è bellissima. Anch’io ho una gattina di quattro mesi che ha lo stesso manto tigrato della tua e che si chiama Minnie. Spero che la tua bellissima Sissi possa tornare in buona salute. Saluti cari.

    Mi piace

  7. buongiorno esimio,
    purtroppo la blogsfera è entrata in una sorta di agonia, penso sia fisiologico, siamo molto distanti dalla interazione degli anni scorsi, ho constatato che la nuova generazione di blogger tende a starsene rintanata nel proprio spazio. Sono sempre stato contrario ai commentini di scambio ma ho anche sempre creduto che il vero humus di una community sia proprio l’interazione, lo scambio di opinioni, le conoscenze virtuali e, perché no, la fidelizzazione di commentatori/trici.

    Entrando nel merito del post… stiamo vivendo più o meno la stessa situazione, lunedì prossimo (10 dicembre), Morgan compirà 11 anni, per un cane di 75kg sono tanti, è in salute ma inizia a perdere agilità e diventa sempre più pigro. L’età media della razza è 13anni, la veterinaria dice che lui potrebbe andare oltre, lo spero proprio.

    Gli animali domestici come cani e gatti, in qualche modo ci scandiscono la vita, condividiamo con loro pezzi di esistenza che appaiono brevi, anche se brevi non sono, ho sempre avuto un cane, fin da bambino ma credo questo sia l’ultimo.

    Mi piace

    • Ciao caro. Pienamente d’accordo sulla blogsfera, infatti le piattaforme puntano ormai ad acquisire clientela che ne fa un uso commerciale, piuttosto di utenti comuni che vorrebbero usarlo come diario online per i propri pensieri. Il blog già prima era pesante da mantenere rispetto ai Social Network, ora in più ha la notevole aggravante di avere ormai un pubblico ristretto: tranne a chi non lo usa per “interscambio”, chi glielo fa fare a uno di stare qua quando un post altrove raggiunge potenzialmente migliaia di utenti con molta meno fatica?
      Io sono vecchio stampo, di quelli che non crede si dovrebbe sherare troppo di sé pubblicamente; siamo invece al punto che sui Social la gente dice e mostra di sé qualunque cosa. E pensare che abbiamo combattuto un decennio per la privacy! Quindi non cambio, non mi andrebbe di scrivere post come ne scrivevo su un profilo, poniamo, facebook.
      Probabilmente un giorno smetterò semplicemente di pubblicare sul web e buonanotte al secchio. Tornerò 100% alla “vita fuori dal web” 😛

      Sì, non so se ricordi che oltre la pluriquindicenne Sissi abbiamo anche un cagnolino che ha superato i 14 anni (ne ho scritto in qualche post recente). E’ di piccola taglia, certo, quindi potenzialmente ha la stessa aspettativa di vita di un gatto, ma… comunque entrambi sono agli ultimi anni, questo è certo e mette tristezza ma… la loro vita la stanno facendo, e poi la loro morte ne farà parte anche se, forse, non siamo mai abbastanza pronti per quella. Un peccato invece è per un animale ma anche una persona, perché anche noi non siamo eterni, che muoiono giovani. Lì ti dispiace certamente di più… e a ragione 😦

      In un certo senso anche noi pensiamo di ridurre: quando morì Julius a soli sette anni e mezzo prendemmo altri due gatti (arrivando a 5), ma quando accadrà a Sissi, presumibilmente tra non troppi mesi, non la “sostituiremo”, ci siamo già detti che lasceremo il posto libero per qualche possibile caso di emergenza. Perseo, il nostro gatto rosso, lo trovammo sui monti in un’area picnic, ad esempio. Perché quando gli animali invecchiano, e noi iniziamo ad invecchiare, diventa più oneroso e difficile seguirli al meglio. Cinque gatti e due cani (e 15 pesci) ti danno davvero tanto calore, noi stravediamo per loro, ma seguirli come si deve è davvero faticoso e l’amore e la gioia che ti danno poi la paghi con il dolore reiterato per le loro dipartite.

      E aggiungici che mia moglie è volontaria in un canile e io passo a dar la pappa in una colonia felina tre volte la settimana 😀 E anche lì, di animali che “se ne sono andati”, purtroppo ne abbiamo visti troppi 😦

      Mi piace

    • Per il momento abbastanza bene, non dico “bene” perché comunque ogni tanto starnutisce, il che significa che la patologia che sta dietro ai suoi problemi non è passato, è cronico. Speriamo sia asma e che la cura per tenerla sotto controllo funzioni. Solo il tempo lo dirà.
      Grazie per l’interessamento, anche da parte di Sissi 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...